Crash test DS 4 e Honda HR-V: 4 stelle nelle valutazioni Euro NCAP

Quattro stelle nei crash test Euro NCAP per DS 4 in versione base e Honda HR-V. Con gli optional DS 4 raggiunge le 5 stelle. Solo una stella Dacia Jogger

13 aprile 2022 - 11:42

La seconda sessione dei crash test Euro NCAP del 2022 vede come protagonisti due crossover compatti e un piccolo monovolume. Quattro stelle per la nuova Honda HR-V ibrida e per la DS 4 in versione base. Con l’aggiunta dell’optional DS Drive Assist, che comprende anche il radar anteriore, la DS 4 raggiunge le 5 stelle. La valutazione della Dacia Jogger si basa sul test della Dacia Sandero dello scorso anno, con una rivalutazione delle dotazioni di sicurezza la Jogger si ferma a una stella. Tutte la valutazioni si basano sul protocollo Euro NCAP 2020.

CRASH TEST EURO NCAP DS 4

L’abitacolo della DS 4 resta integro nel crash test frontale offset, garantendo una buona protezione a ginocchia e femori degli occupanti. Di media entità la pressione sul torace del conducente. La DS 4 è stata giudicata moderatamente aggressiva per quanto riguarda la compatibilità. Anche nel crash test frontale pieno la pressione sul torace è di medio livello per il pilota. Ottima la protezione nel crash test laterale, nel più severo test del palo il torace è protetto in maniera mediocre. Presente di serie l’airbag centrale, che previene il contatto fra gli occupanti e ritiene correttamente il pilota in caso d’impatto laterale sul lato opposto. Buona la prevenzione dal colpo di frusta. Anche i bambini sono ben protetti nei crash test.

CRASH TEST DS 4: PEDONI ED EQUIPAGGIAMENTO

Il cofano attivo della DS 4 permette una buona protezione del pedone investito. Solamente i bordi laterali del parabrezza sono troppo rigidi. Il sistema di frenata autonoma, basato solo sulla telecamera, si comporta bene nei test con i ciclisti. Soltanto accettabile il riconoscimento dei pedoni. L’equipaggiamento di base della DS 4 prevede l’avviso delle cinture slacciate, il mantenitore della corsia di marcia, l’avviso della stanchezza del conducente e il limitatore di velocità con segnalazione dei limiti. Il sistema di frenata autonoma standard, basato su telecamera è migliorabile, si comporta in maniera mediocre nei test in pista verso le automobili.

CRASH TEST DS 4: DS DRIVE ASSIST

Con la presenza del DS Drive Assist, optional su tutte le DS 4, si ottiene anche il radar anteriore a supporto del sistema di frenata autonoma. Il sistema ha superato a pieni voti i test in pista verso le altre auto, anche in situazioni di incrocio. La presenza del DS Drive Assist permette il massimo risultato di 5 stelle per la DS 4. La presenza del sistema è ben riconoscibile tramite il cruise control adattivo, dal suo radar presente sotto la targa anteriore e dai segnalatori degli angoli ciechi negli specchietti retrovisori.

CRASH TEST HONDA HR-V

Nel crash test offset la Honda HR-V dimostra una buona compatibilità con le altre auto. Accettabile la protezione per gli occupanti anteriori. Nel crash test frontale pieno la pressione sul torace del passeggero posteriore è di medio livello. Massimo punteggio per la Honda HR-V nei crash test laterali, tuttavia la mancanza dell’airbag centrale non le permette di ottenere il punteggio extra. Migliorabile anche la ritenuta negli impatti laterali sul lato opposto. Buona la prevenzione del colpo di frusta nei tamponamenti. Nel crash test offset la cintura del bambino di 10 anni scivola dalla spalla, nel test laterale la protezione della testa è al limite della sopravvivenza.

CRASH TEST HONDA HR-V: PEDONI ED EQUIPAGGIAMENTO

Il frontale della Honda HR-V protegge bene i pedoni in caso di investimento, solamente il bacino è a rischio, a causa dell’estrema rigidezza del bordo del cofano. Il sistema di frenata autonoma si comporta molto bene nel riconoscere pedoni e ciclisti. Il sistema fornisce un buon funzionamento anche verso le automobili. Presente di serie su tutte le Honda HR-V il limitatore di velocità con riconoscimento segnaletica, l’avviso per le cinture slacciate e il mantenimento della corsia di marcia. Manca il monitoraggio della stanchezza del pilota.

CRASH TEST DACIA JOGGER

La valutazione strutturale della Dacia Jogger si basa sui crash test della Dacia Sandero testata nel 2021, essendo strutturalmente identiche. Il peggioramento da due a una stella è dovuto principalmente alla mancanza sulla Jogger del monitoraggio delle cinture allacciate sulla terza fila di sedili. Peggiora anche la compatibilità fra seggiolini e terza fila di sedili, dove alcune categorie di dispositivi non possono essere installate.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Euro NCAP: 11 auto a 5 stelle, migliorabili Puma, Touran e 408

Audi Q5 45 Sportback: nel test dell’alce non si comporta da SUV

Nissan Ariya, nel test dell’alce sicura ma poco agile