Nuova Ford Fiesta 2012: primo contatto a Roma

Nuova Ford Fiesta 2012: primo contatto a Roma

Ford ha presentato ieri a Roma la nuova Ford Fiesta che si presenta con parecchie novità sia estetiche che meccaniche

4 Dicembre 2012 - 01:12

In un segmento a dir poco agguerrito come quello “B” (che in Italia da solo copre il 32% dell'immatricolato), Ford rilancia in versione aggiornata la propria Fiesta con una serie di aggiornamenti e migliorie degni di nota. Obbiettivo: mantenere, se non di migliorare, le vendite di quest’anno che, sul nostro mercato, hanno fruttato 40 mila pezzi ponendo la Fiesta sul gradino più alto del podio tra le vetture estere più vendute in Italia e una delle più ricercate sui siti di vendite online quali eBay Annunci. Il mix di vendita che la casa amercana ipotizza per la sua nuova Fiesta 2012 prevede, per 2013, una quota dei vendite pari al 50% per il diesel, 35% per il benzina ed un 15% per il GPL. Arriverà nei concessionari a Gennaio con un prezzo di listino identico al modello precedente.

COSA CAMBIA – Lo stile esterno rimane quello della classica Fiesta, ma le modifiche nella parte anteriore della vettura sono evidenti: il cofano scolpito, il paraurti ridisegnato (con i listelli della griglia cromati che si rifanno alle ultime evoluzioni del Ford Kinetic Design) e fendinebbia completamente ristilizzati saltano subito all'occhio; arrivano anche le luci diurne DRL. Novità più contenute, come si può vedere nella fotogallery, per i fari posteriori e per il disegno dei cerchi in lega. Rinnovati anche gli interni che ora sfoggiano materiali di migliore qualità, in particolar modo per quanto riguarda la plancia e il volante.

MOTORIZZAZIONI – Sono ben 6: si parte con il 1.2 quattro cilindri a benzina da 60 CV, si passa poi al mille tre cilindri (vincitore del premio “Motore dell'anno” e protagonista di un'approfondita analisi tecnica qui) in versione aspirata da 80 CV e sovralimentata EcoBoost da 100 CV (disponile anche con cambio automatico a 6 rapporti); a Marzo arriverà anche un 1.4 GPL da 92 CV. Novità anche per i Diesel: il 1.4 sarà rimpiazzato dal nuovo 1.5 TDCi da 75 CV; mentre sarà possibile ordinare anche il classico 1.6 da 95 CV. Entrambe le motorizzazioni a gasolio saranno ovviamente dotate di filtro antiparticolato.

SU STRADA – Abbiamo provato per voi la 1.6 diesel in versione priva dello Star&Stop (optional da 250 Euro): la breve distanza percorsa non ci permette di formulare giudizi definitivi (la vettura sarà protagonista di un futuro long test), tuttavia si nota un po' troppo la rumorosità del motore al minimo, mentre in marcia tutto rientra nei ranghi e rende confortevoli anche i trasferimenti lunghi. La dote migliore del motore, accoppiato ad un buon cambio manuale a 5 marce, è senz'altro la fluidità; la spinta invece è discreta. Per quanto riguarda i comandi, lo sterzo è leggero e rimanda un discreto feeling, il pedale del freno è un po' duro ma ben modulabile, mentre la frizione è morbida e non crea problemi nell’uso cittadino. Ricordiamo che, date la note problematiche legate al filtro antiparticolato in città, tipiche delle vetture Diesel Euro 5, se pensate di utilizzare la vettura prevalentemente in città vi consigliamo di preferire la motorizzazione benzina o GPL. Infine una nota sul comportamento dinamico: abbastanza evidente il rollio in curva, perciò è importante pennellare bene le traiettorie in modo da garantire un buon comfort ai passeggeri. Per il resto la sicurezza di guida non viene compromessa in modo evidente.

SICUREZZA – Di serie 7 airbag, ABS, ESC, il sistema di rilevamento foratura dei pneumatici e le luci diurne. Di serie anche il Ford MyKey che tra le sue varie funzioni inibisce la possibilità di disattivare l’ESC, optional invece l’Active City Stop (bisogna acquistare il pacchetto di optional City Pack Premium). Acquistando il Premium Sound System vi è di serie il Ford Sync che oltre a collegare il telefono tramite bluetooth permette di tramite il sintetizzatore vocale di leggere e dettare gli SMS riducendo così il rischio di incidenti; in caso di sinistro poi il sistema, grazie alla funzione Emergency Assistance, prevede tramite il telefono collegato di chiamare automaticamente le forze dell'ordine e di indicare tramite GPS la posizione esatta dell'incidente. La nuova Ford Fiesta ha anche confermato le 5 stelle Euro NCAP durante i recenti crash test.

PREZZI – Invariati rispetto alla versione attuale, si parte da 11 mila 750 Euro per il 1.2 quattro cilindri passando ai 12 mila 500 Euro per il 3 cilindri da 80 CV per arrivare ai 13 mila 250 Euro per la versione da 100 CV. Per passare dalla 3 alla cinque porte bisogna aggiungere 750 Euro mentre per passare dall'allestimento base a quello Titanium bisogna aggiungere 1.500 Euro. Il Diesel 1.5 partirà da 14 mila Euro mentre il 1.6 costerà 14 mila 750 Euro. Da Febbraio sarà disponibile un allestimento dedicato ai giovani denominato Individual, disponibile solo in versione 3 porte e con i motori più potenti (vale a dire il mille da 100CV e il 1.6 da 95CV), e avrà di serie i cerchi da 16”.

Commenta con la tua opinione

X