Ventosa per carrozzeria: si può riparare un’ammaccatura in fai da te?

Si possono rimuovere ammaccature auto in fai da te? Ecco un test che mette a confronto la ventosa per carrozzeria e i kit levabolli

8 ottobre 2021 - 15:00

Riparare un’ammaccatura con una ventosa per carrozzeria è il rimedio a cui si ricorre dopo una grandinata o una sportellata. Danni per cui in genere non è necessario verniciare l’auto ma semplicemente raddrizzare la lamiera. È in pratica il lavoro del levabolli, ma si può fare anche in fai da te? Per verificarlo, i colleghi di Autobild hanno messo a confronto diversi kit riparazione ammaccature fai da te e ventose per carrozzeria. Ecco com’è andata e quali sono i rischi da considerare per evitare che il tentativo di riparazione sia ancora più visibile dell’ammaccatura iniziale.

VENTOSA PER CARROZZERIA E KIT DI RIPARAZIONE AMMACCATURE A CONFRONTO

La comparativa dei giornalisti tedeschi ha confrontato 4 kit di riparazione ammaccature (Randalfy, Manelord, Quixx e Presto) e una ventosa per carrozzeria, con prezzi da circa 15 a 59 euro. L’acquisto è sicuramente più conveniente di una qualsiasi riparazione in officina, ma il risultato può essere molto variabile. La prima variabile da mettere in conto è la tecnica per rimuovere un’ammaccatura. Come spiegato anche dagli esperti tedeschi, ci si può trovare di fronte a due tipi di danni:

– un’ammaccatura, è praticamente una rientranza della lamiera che richiede di essere tirata verso l’esterno;

– un’esposizione della lamiera (che può essere anche la reazione del metallo nelle zone circostanti l’ammaccatura) invece richiede di essere spinta all’interno;

In seconda battuta poi bisogna considerare che non sempre un kit permette di fare al meglio entrambe le operazioni. E se si hanno a disposizione tutti gli strumenti, il rischio di intaccare la vernice, provocando un danno ancora maggiore, è dietro l’angolo. Quando è meglio lasciare perdere? Ogni volta che l’ammaccatura ha creato una nervatura nella lamiera (uno spigolo verso l’interno o l’esterno). In altri casi invece riparare un’ammaccatura in fai da te potrebbe dare risultati discreti. Meglio i kit levabolli o le ventose per carrozzeria? Ecco il test per capire qual è il sistema migliore.

UNA VENTOSA PER CARROZZERIA PUO’ RIMUOVERE UN’AMMACCATURA?

Per verificare se i kit di riparazione ammaccature funzionano davvero è stato utilizzato un vecchio cofano di auto. Sul cofano sono state create delle ammaccature uniformi con uno strumento progettato ad hoc a cui era collegata una chiave dinamometrica. In questo modo le ammaccature sono state create con la stessa forza. Dopodiché ogni kit di rimozione ammaccature fai da te è stato utilizzato per rimuovere un’ammaccatura piccola e grande. I giornalisti tedeschi hanno valutato tutti gli aspetti legati all’utilizzo, efficacia, difficoltà e rischio di lesioni. Ecco i risultati:

Test ventosa per carrozzeria: “non hanno mostrato alcuna efficacia né con un’ammaccatura grande né con una piccola ammaccatura, anche scaldando la lamiera”, è il giudizio. Motivo per cui la ventosa per carrozzeria è all’ultimo posto della comparativa;

– Kit riparazione ammaccature Manelord (funziona sia a strappo sia ad avvitamento): “il gancio di trazione attaccato sull’auto si è staccato a causa dell’impulso improvviso dell’utensile, senza alcun effetto sull’ammaccatura”. Lo strumento di trazione rotante invece ha funzionato meglio: la colla ha tenuto molto bene e l’ammaccatura si potrebbe ridurre. “Tuttavia, c’era un leggero rischio di lesioni, perché l’adesivo si è staccato molto bruscamente e ha fatto saltare l’attrezzo di trazione rotante”, spiega il magazine.

– Il kit riparazione ammaccature Quixx (funziona solo a trazione) è deludente: “sebbene l’adesivo fosse estremamente stabile (il pulsante di trazione era difficile da staccare), lo strumento di torsione si è piegato quando è stato serrato anziché rimuovere l’ammaccatura”;

– Con il kit di riparazione ammaccature Randalfy (funziona come una pinza che applica una leva) non c’è rischio di lesioni e l’ammaccatura è stata rimossa;

– Il migliore kit per ammaccature sulla carrozzeria auto, secondo Autobild, è il set Presto (funziona a trazione) che ha vinto il test sia per il risultato sia per il miglior rapporto qualità/prezzo. Anche se l’attrezzo sembra piuttosto economico, funziona molto meglio dei concorrenti per via della maggiore area di appoggio sulla lamiera che circonda l’ammaccatura.

CONSIGLI PER RIMUOVERE PICCOLE AMMACCATURE IN FAI DA TE

Chiaramente i risultati del test di confronto tra ventose per carrozzeria e kit di riparazione ammaccature, non tengono conto della manualità dell’utilizzatore. Ecco perché Autobild ha individuato altre criticità da considerare e gli errori da non fare:

– Non tirare troppo l’ammaccatura, altrimenti l’ammaccatura si trasformerà in una protuberanza della lamiera;

– Con tutti gli strumenti per la rimozione delle ammaccature è molto difficile capire quando è il momento giusto per smettere, ci vuole pazienza e istinto. “Tuttavia nessuno strumento nella comparativa ha lasciato danni permanenti alla vernice”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cyber Monday 2021: le occasioni più utili per l’auto

Black Friday 2021: gli sconti su accessori auto da non farsi scappare

Revisione auto: l’Europa propone test più severi dal 2023