Verniciare l’auto in fai da te: 5 errori da evitare con le bombolette

Verniciare l’auto in fai da te: 5 errori da evitare con le bombolette

Ecco cosa devi sapere per verniciare l'auto in fai da te con le bombolette spray prima di lanciarti nell’impresa

9 Febbraio 2023 - 11:30

Quando si decide di verniciare l’auto in fai da te molto probabilmente ci sono dei fondati motivi che spingono a rimboccarsi le maniche e tentare la strada più semplice: le bombolette spray di vernice auto. Ci sono altrettanti motivi per cui un ritocco auto con bombolette spray può risultare un successo o un fallimento. Ecco perché abbiamo raccolto i 5 errori con la verniciatura auto in fai da te con le bombolette da evitare.

Aggiornamento del 9 febbraio 2023: contenuti e link più recenti e utili per i lettori

1. VERNICIARE L’AUTO IN FAI DA TE: QUANTE BOMBOLETTE SPRAY SERVONO?

Il primo errore più frequente, si commette nella valutazione della convenienza di verniciare un’auto con le bombolette spray. Se il costo di una riparazione in carrozzeria può risultare antieconomica rispetto al valore di un’auto usata, non dovete farvi illudere dal prezzo di una bomboletta di vernice spray. La domanda chiave a cui dare una risposta è: quante bombolette spray servono per verniciare l’auto? La valutazione è facile, considerando che una bomboletta da 400 ml ha una resa di circa 1-2 mq. Quindi, se moltiplicate il numero di bombolette per le passate necessarie (in base alla copertura) e ai prodotti che servono (fondo colore + trasparente almeno) vi farete un’idea dei costi di partenza. Maggiore è l’area da verniciare, maggiori saranno i costi, ma anche il rischio di commettere errori. Oltre la calotta dello specchietto, la maniglia o il cerchio graffiato, meglio puntare a un risultato professionale in carrozzeria.

2. VERNICIARE UN’AUTO IN FAI DA TE: COSA SERVE OLTRE ALLE BOMBOLETTE?

Ai costi per verniciare un’auto in fai da te, vanno aggiunti i costi per i materiali di consumo che in genere non si hanno a disposizione in garage:

  • carte abrasive di grane diverse;
  • fondo isolante spray;
  • mascheratura;
  • panni cattura polvere antistatici;
  • solvente;
  • detergente anti siliconico;
  • etc.

Infine mettete in conto un costo ulteriore: l’inesperienza, che può tradursi in materiale sprecato o un lavoro da rifare. Solo una volta che avrete fatto una stima di tutto il materiale necessario, capirete se l’impresa può valere davvero la spesa.

Bonus malus assicurazione auto

3. DOVE VERNICIARE L’AUTO

Se siete convinti che il ritocco auto in fai da te sia più conveniente di un lavoro professionale, allora curate con estrema attenzione la scelta del luogo dove verniciare l’auto. Le condizioni minime che non possono mancare sono:

  • indossare DPI, cioè almeno guanti, mascherina adatta a polveri e solventi, occhiali;
  • verniciare in un luogo ventilato ma privo di polveri e che non arrechi danni ad altre persone o animali. Può aiutare a tenerle attaccate al pavimento, nebulizzare acqua con uno spruzzino a pochi centimetri dal pavimento;
  • la luce diretta è indispensabile per controllare che non ci siano imperfezioni grossolane (moscerini, pelucchi o altro che si attacca alla vernice, colature, uniformità di copertura, aloni, etc.);
  • il meteo: verniciare nelle giornate di pioggia o con oltre 30 gradi all’ombra avrà sicuramente effetti negativi sulla verniciatura.

4. VERNICIARE L’AUTO IN FAI DA TE: LA PREPARAZIONE E LA MASCHERATURA

La preparazione del supporto da verniciare con le bombolette è fondamentale poiché qualsiasi microscopica imperfezione sarà enfatizzata ulteriormente dalla vernice spray applicata. Quindi:

  • non credete di poter colmare piccoli graffi con la vernice (rischio di eccedere e provocare colature);
  • dopo aver carteggiato con la corretta sequenza di carte abrasive via via più fini, in base alla profondità del danno da rettificare (fino a trasparente/fondo colore/fondo epossidico/lamiera in presenza di ossidazioni), la superficie va pulita accuratamente dalla polvere e poi sgrassata con anti siliconi;
  • mascherare con estrema attenzione le zone da proteggere, evitando che il nastro di mascheratura sia investito dalla vernice spray. Vi ritroverete altrimenti dei bruttissimi scalini che mostrano chiaramente la differenza netta di tonalità. Cosa da evitare invece cercando di sfumare nei pressi della zona non danneggiata.

5. ERRORI INEVITABILI CON LA VERNICE AUTO SPRAY E IL FAI DA TE

Una verniciatura auto in fai da te venuta male con le bombolette spray può essere la somma di tante piccole disattenzioni legate all’attrezzatura e luogo inadatto. Anche dopo aver acquistato tutto quello che serve per verniciare un’auto con le bombolette, ricordate che il risultato è influenzato molto da flusso di aria e di vernice, che è gestibile ad arte dai carrozzieri professionisti. Con le bombolette di vernice spray invece la pressione tende sempre a diminuire durante l’uso e quindi la vernice sarà meno nebulizzata e meno uniforme. Il rischio è frequente quando si cerca di coprire ampie aree, ma si limita cercando di non arrivare fino al fondo della bomboletta e di fare solo piccoli ritocchi. E’ scontato che dovrete anche seguire attentamente le indicazioni della scheda tecnica per i tempi di applicazione e asciugatura. Diventa determinante rispettare i tempi poiché cambiano tra:

  • verniciatura auto bagnato su bagnato dal fondo di colore, all’applicazione del trasparente, senza interruzioni, a parte le brevi pause;
  • verniciatura auto con applicazione del trasparente in un giorno diverso dall’applicazione del fondo di colore. In tal caso sarà necessario attendere la completa asciugatura, opacizzare leggermente con carta abrasiva a grana finissima (circa 2000) e pulire con panno antistatico.

VERNICIARE UN’AUTO IN FAI DA TE: CONCLUSIONI E CONSIGLI

Fatte tutte le valutazioni generali, potrete capire se acquistare un ricambio usato in condizioni migliori all’autodemolizioni (quando possibile) può essere una soluzione più economica. Ricordate comunque che è sempre meglio guidare un’auto efficiente e sicura, che ha ricevuto la manutenzione ordinaria indispensabile, ma con qualche segno dell’età, anziché investire soldi per farla sembrare bella, con i freni, gli ammortizzatori e gli pneumatici alla frutta. Anche questa è una valutazione da considerare prima di lanciarvi nella verniciatura auto fai da te a tutti i costi. In questo articolo invece spieghiamo quanto costa verniciare un’auto in carrozzeria.

Sicurauto Whatsapp Channel
Resta sempre aggiornato su tutte le novità automotive e aftermarket

Iscriviti gratis al nostro canale whatsapp cliccando qui o inquadrando il QR Code

Commenta con la tua opinione

X