Valutazione auto usata: come si calcola

Come calcolare la valutazione di un’auto usata? Questo è un tassello fondamentale prima di avviare una compravendita

16 giugno 2020 - 19:00

Comprare un’auto usata è un’operazione carica di insidie. Chi ci assicura che la valutazione effettuata dal venditore sia corretta? Possiamo fidarci a occhi chiusi del prezzo proposto dal privato o dal concessionario? E se siamo noi stessi a voler vendere l’auto, quale valutazione assegnare? Come fare a calcolarla? Un buon consiglio è non farsi cogliere impreparati ovvero avviare una trattativa con le idee chiare. Si comincia con la conoscenza dei criteri di quotazione di un’auto usata per capire qual è la forbice del costo da proporre o da aspettarsi. Certo, il valore di un mezzo è legato anche a ragioni affettive. Ma in occasione di una compravendita a prevalere sono le mere ragioni di calcolo. Ci sono tre regole di base. Non esiste un’auto uguale a un’altra. Non c’è un solo mercato dell’usato. Impensabile credere che esista un unico prezzo di vendita.

CALCOLO VALUTAZIONE AUTO USATA: ANNO, MOTORE E CHILOMETRI

Le strade per procedere con la giusta valutazione dell’auto usata sono due. La prima è affidarsi a un meccanico esperto in grado di valutare le condizioni generali del mezzo. Il motore innanzitutto e quindi le componenti associate. Pensiamo alla pompa del carburante, ai liquidi e allo stato della frizione. Così come al sistema di raffreddamento, alla cinghia di distribuzione e all’impianto frenante. La seconda strada è l’utilizzo di uno dei tanti calcolatori online del valore di auto usate per una stima verosimile. Basta inserire poche ma accurate informazioni e il gioco è fatto. Il primo parametro è l’anno di immatricolazione. La regola è semplice: maggiori sono gli anni accumulati dall’auto e minore è la valutazione finale. Strettamente legato a questo aspetto c’è il numero di chilometri percorsi. Anche in questo caso esiste un rapporto di inversa proporzionalità tra strada percorsa e quotazione.

AUTO USATA DA VALUTARE: ATTENZIONE A CARROZZERIA E PNEUMATICI

Nella fase di acquisto di un’auto usata occorre prestare attenzione alle condizioni generali del veicolo, inclusi carrozzeria e pneumatici. Il focus è innanzitutto sulla presenza di ammaccature, graffi o ruggine. Ma anche sulla corretta apertura e chiusura delle portiere e sulla presenza di segni di riverniciatura magari in seguito a un incidente. La regolare esecuzione di tagliandi e revisioni (fa fede il libretto di circolazione) è un altro punto a favore del venditore di un’auto usata. Va da sé che, a parità di anno d’immatricolazione e chilometri percorsi, marca, modello e optional hanno un peso specifico nella valutazione complessiva. Tra gli accessori che aumentano il valore rientrano Cruise Control, interni in pelle, sensori di parcheggio, sospensioni regolabili e vernice metallizzata.

COME CALCOLARE VALUTAZIONE AUTO USATA

In linea di massima, un’auto perde il 25% del prezzo iniziale a distanza di 1 anno. La percentuale raddoppia dopo 3 anni e arriva all’80% dopo 8. Un primo utile strumento per orientarsi con più precisione è il listino auto usate con le quotazioni Eurotax generalmente allegato alle riviste auto più famose. Per ciascuna auto usata, anche quelle fuori produzione, fornisce la quotazione di vendita. Ed è proprio questo strumento a essere utilizzato da molte concessionarie in sede di trattative. Naturalmente si tratta di una base di prezzo, rispetto a cui il livello di costo può alzarsi o abbassarsi. Non mancano i portali specializzati di compravendita auto usate online che sempre più offrono preventivi gratuiti. A tal proposito è interessante notare che tra i vari portali la quotazione dell’usato per lo stesso veicolo non è quasi mai coincidente. Ci sono poi alcune Case automobilistiche a mettere a disposizione calcolatori online. È il caso di Renault che promette una valutazione gratuita, senza obbligo di acquisto e soprattutto per tutte le marche.

CONTROLLARE I KM DI UN’AUTO USATA DALLA TARGA O TELAIO

Come scrivevamo poc’anzi, tra i parametri per l’esatta valutazione di un’auto usata c’è anche il controllo dello storico dei km, dei tagliandi e di eventuali incidenti del veicolo, verifica che si può fare con un servizio online utile e veloce che abbiamo provato per i nostri utenti. Basta inserire nel banner qui sotto il numero di telaio (chiamato anche “VIN”), o la targa dell’auto che si sta pensando di acquistare, e poi cliccare sul tasto ‘CONTROLLA L’AUTO ORA’ per verificare con facilità lo storico di revisioni, chilometri, ecc. Puoi anche cliccare qui per andare direttamente alla pagina per il controllo storico dei km e dei tagliandi fatti.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Preventivo assicurazione auto

Preventivo assicurazione auto: le cose fondamentali da controllare

Risarcimento diretto di un sinistro

Risarcimento diretto di un sinistro: quando si applica

Limite contanti 2021 – 2022: cosa cambia per chi compra un’auto