Tagliando auto: quando farlo e costo

Le differenze tra i vari Brand non sempre aiutano a capire quando fare il tagliando auto e soprattutto cosa prevede: ecco tutte le risposte

19 marzo 2021 - 11:31

Il tagliando auto può avere molti significati, per alcuni è l’occasione di vedere il meccanico prima di un viaggio, per altri una spesa inevitabile e più frequente. Spesso però si fa confusione su quando fare il tagliando e perché è importante, e le scadenze consigliate dai Costruttori non sempre aiutano a ricordare. Ecco perché vogliamo chiarire una volta per tutte cosa prevede il tagliando auto e sciogliere i dubbi sull’appuntamento più importante per la manutenzione auto.

COS’E REALMENTE IL TAGLIANDO AUTO E COSA SI CAMBIA

Avrai sicuramente fatto caso che dopo ogni tagliando, l’officina attacca un talloncino adesivo nel vano motore o all’interno della portiera lato guida. Sono questi i posti più comuni dove si vede se e quando è stato fatto il tagliando auto. Poi c’è il libretto dei tagliandi ufficiale, che andrebbe fatto compilare anche dopo la scadenza della Garanzia legale dall’officina a cui ci si rivolge. Prima vogliamo chiarire cosa prevede il tagliando auto. Ci sono due orientamenti per capire come fare un tagliando auto a regola d’arte per tenere l’auto in perfetta efficienza:

– La manutenzione auto ordinaria standard. Quando il tagliando auto include la sostituzione dell’olio motore e filtro, filtro aria, filtro abitacolo e filtro carburante (se previsto) ed eventuali sostituzioni extra emerse da controlli preventivi;

– La manutenzione auto secondo il piano ufficiale del Costruttore. In questo caso il tagliando auto segue esattamente le indicazioni della Casa costruttrice su cosa si deve cambiare e a quali scadenze. In questo caso infatti il tagliando presso un’officina della rete ufficiale del Costruttore prevede anche controlli specifici e interventi a componenti che statisticamente potrebbero usurarsi con più frequenza secondo la Casa auto. Ad esempio il controllo gioco punterie è previsto ogni 45 mila km su Fiat Panda 1.2, ma l’intervallo si restringe a 15 mila km se si tratta della Fiat Panda GPL. Lo stesso vale per filtri vari, candele, cinghie servizi, ecc;

TAGLIANDO AUTO: QUANDO FARLO

Da quanto sopra detto, si capisce quindi perché spesso si fa confusione anche su quando fare il tagliando. La regola standard su cui si basano le scadenze consigliate dai Costruttori auto sul libretto d’istruzioni prevede simultaneamente:

– il tagliando ogni tot km (il limite varia molto in base al tipo di auto e al motore);

– il tagliando ogni tot mesi;

Quindi, a seconda del limite che si raggiunge prima serve fare il tagliando in base a quanto si utilizza l’auto, sia se si guida molto (si arriverà prima alla soglia dei km), sia se si guida poco (si arriverà prima alla soglia dei mesi tra i due tagliandi).

COSTO TAGLIANDO AUTO E DOVE FARLO

Chiarito quindi che il manuale dell’auto è il principale consigliere per capire quando fare il tagliando e cosa sostituire, resta la decisione su dove fare il tagliando auto. Qui le possibili scelte si diramano su diverse strade da cui dipende anche il costo del tagliando e relativi vantaggi:

– Il tagliando presso la rete Ufficiale del Costruttore, genera maggiore fiducia nei consumatori che tutto sia fatto a regola d’arte. Nella nostra inchiesta però abbiamo scoperto che pochi sanno di poter fare il tagliando dove vogliono. I costi in questo caso dipendono dal costo dei ricambi originali previsti dal piano di manutenzione a cui aggiungere le ore di manodopera previste dal tempario ufficiale, come è emerso dall’indagine sui costi di manutenzione auto elettriche e tradizionali a confronto;

– Il tagliando presso un’officina autorizzata di una rete nazionale. In tal caso i vantaggi sull’esecuzione dei lavori a regola d’arte sono garantiti dagli standard del brand che organizza corsi di formazione e fornisce le schede di manutenzione aggiornate. In tal caso il costo del tagliando potrebbe essere inferiore se l’officina utilizza ricambi auto equivalenti agli originali. Ricordate di farvi rilasciare la fattura con tutti i codici dei materiali e ricambi utilizzati;

– Il tagliando auto fai da te. È un’abitudine sempre più diffusa tra gli appassionati di motori e il vantaggio è tutto del costo: si pagano solo i ricambi auto acquistati online o in negozio. Gli svantaggi, oltre al divieto per i privati di fare manutenzione anche alla propria auto, è nell’affidabilità avrà un’auto a cui si cambiano solo l’olio e il filtro per anni. Oltre alle operazioni basilari infatti, si rischia di trascurare controlli che solo con l’attrezzatura adatta e le conoscenze tecniche è possibile eseguire a organi fondamentali per la sicurezza di guida come freni, sterzo e sospensioni. Non bisogna poi sottovalutare il deprezzamento di un’auto usata in caso di vendita se non è possibile dimostrare con le fatture la manutenzione auto eseguita.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Rimuovere il ghiaccio dal parabrezza: come scegliere i prodotti migliori

I migliori liquidi lavavetro antigelo per l’inverno

Revisione auto: l’Europa propone test più severi dal 2023