Quanto dura la garanzia di una batteria per auto?

Qual è la durata della garanzia legale di una batteria per auto? La risposta non è univoca come potrebbe sembrare. Ecco i vari casi

16 marzo 2020 - 16:00

Capire quanto dura la garanzia di una batteria per auto è semplice, per come sono concepite le regole. Ma spesso far valere la garanzia sulla batteria diventa complicato per come le politiche e gli accordi fornitori-distributori.

GARANZIA BATTERIA: 1 ANNO O 2 ANNI

La batteria acquistata da un privato, presso un rivenditore o un’officina di qualsiasi tipo (autorizzata o indipendente), dà luogo a una garanzia di due anni, mentre quella acquistata da un’impresa o da qualsiasi soggetto che richiede fatturata e detrae l’iva, ha diritto solo alla garanzia annuale. E non è tutto perché la garanzia biennale del consumatore è regolamentata dal Codice del Consumo e quella annuale degli acquirenti professionali dal Codice Civile. La differenza non da poco perché sulla corretta applicazione del Codice del consumo vigila oltre alla Magistratura ordinaria anche l’Antitrust (che ha tempi molto brevi nelle decisioni), sul Codice civile ha competenza solo ed esclusivamente la Magistratura. Leggi qui le nostre inchieste recenti sulla garanzia delle batterie applicata nei centri Brico e fai da te, più attenti e rigorosi dei negozi di ricambi che applicano regole non scritte in barba alle disposizioni europee.

COMPLICAZIONI QUANDO SI RICORRE ALLA GARANZIA BATTERIA AUTO

Il doppio regime dà luogo a complicazioni anche in materia di acquisto di autoveicoli. Infatti, mentre i costruttori di auto per non complicarsi troppo la vita in materia di garanzia hanno deciso unanimemente e spontaneamente di unificare la durata della garanzia sui veicoli nuovi a due anni sia per gli acquisti dei privati che per quelli delle aziende, per i veicoli industriali, acquistati ovviamente solo da aziende di trasporto e affini, la garanzia è annuale. Tutto chiaro? Manco per niente, perché ritornando al caso delle batterie se la sostituzione avviene a pagamento ne consegue il doppio regime perché il privato avrà diritto a due anni e l’azienda a un anno. Ma se la sostituzione avviene sull’auto in garanzia a spese della casa, le modalità saranno le stesse perché l’auto nuova gode di due di garanzia indipendentemente dalla natura del soggetto acquirente (privato o azienda).

GARANZIA RESIDUA SULL’AUTO E SOSTITUZIONE BATTERIA

A proposito della sostituzione di batterie su auto in garanzia va specificato che la nuova batteria non ha diritto a due anni di garanzia, ma si estinguerà alla scadenza del biennio di garanzia dell’intera vettura (come spiegato bene qui). Facciamo l’esempio di sostituzione di batteria a sei mesi dall’acquisto della vettura. La nuova batteria non ha diritto a una nuova garanzia biennale ma si inserisce in quella preesistente che scadrà dopo un anno e sei mesi (garanzia residuale). La casa ha l’obbligo di garantire la vettura in tutti suoi componenti per due anni in totale e niente più. Se invece la sostituzione in garanzia della batteria è negata dalla casa per motivi legittimi e documentati, l’acquisto della nuova batteria a spese del cliente dà vita a una nuova garanzia biennale che pertanto sopravvivrà a quella della vettura.

OCCHIO ALLA SOSTITUZIONE FAI DA TE E ALLA GARANZIA BATTERIA

La liberalizzazione della manutenzione delle auto in garanzia ha permesso ai clienti di rivolgersi a qualsiasi officina, autorizzata o indipendente. La sostituzione potrà avvenire presso qualunque officina, ma la nuova batteria nuova dovrà essere di qualità e caratteristiche equivalente a quella originale. Pena il rischio di avere problemi nei successivi reclami di garanzia. La stessa attenzione è consigliabile in caso di sostituzione della batteria fai da te perché la batteria sta assumendo un ruolo sempre più importante con la crescente diffusione del dispositivo “Stop & Start”. In caso di sostituzione della batteria se si installa una di tipo normale non solo l’accumulatore avrà vita breve, ma chi lo fa andrà incontro a gravi problemi sull’impianto di avviamento e carica senza poter contare sulla garanzia. Occhio alla batteria, quindi e affidarsi alle cure di un esperto (ma soprattutto onesto) e ricordatevi che se siete un privato la garanzia sarà sempre due anni!

15 commenti

Mario
20:18, 25 novembre 2018

Attenti alle batterie Weber, quella che io montato è durata 2 anni e 1 mese!!!
Mai visto una batteria così scadente!

giovanni
9:36, 3 settembre 2012

In conclusione quandè la durata della garanzia di una batteria?
Quli sono le norme della garanzia?

davide
11:18, 18 aprile 2013

buongiorno, ho una ditta di trasporti e cambio spesso batterie, da quando le aquisto presso l'officina mercedes benz di udine ( batterie marchiate mercedes ma di produzione VARTA ) mi danno 3 anni di garanzia e vi assicuro che a due anni e 9 mesi di vita me ne hanno sostituita una senza problemi…. e non costano poi tanto di piu che altre marche.
saluti

VINCENZO
18:59, 2 maggio 2013

La garanzia così come stabilito dal legislatore per il privato è di due anni.
Per chi richiede la fatturata e detrae l'iva, ha diritto solo alla garanzia annuale.
Detto ciò, una buona batteria di avviamento ha un ciclo di vita che va dai quattro ai sei anni.
Personalmente, nella mia auto, una Jaguar modello XTYE 2.0D ho installato una batteria a marchio HUGEL – MUTLU di 80 Ah con una corrente di spunto di 740 EN.
Onestamente devo dire che la batteria ha superato abbondantemente i quattro anni di vita, senza darmi nessun problema.
Non solo, l' installatore all' atto dell' acquisto, mi ha detto sin dall' inizio che la batteria godeva dei due anni di garanzia.
In conclusione, bisogna affidarsi a un installatore, capace anche di spiegare all' atto dell' acquisto le qualità o certificazioni di cui gode il prodotto, cioè la batteria.

guiglia
15:37, 2 settembre 2013

Il meccanico mi ha sostituito una batteria perché la macchina ferma da alcuni mesi per malattia del proprietario non andava in moto. La “vecchia ” batteria aveva appena 10/12mesi. Ho pagato la nuova batteria per intero.Non è stata considerata la garanzia dei due anni di quella che è stata sostituita. E' corretto? Grazie mille

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Braccetti auto: errori, consigli e valutazioni sulla sostituzione

Cambio automatico a doppia frizione, con convertitore di coppia e robotizzato: differenze

Olio motore: tutto quello che c’è da sapere su rabbocco e cambio