Puleggia alternatore: i consigli per smontare o sostituire

Smontare la puleggia alternatore a ruota libera: cosa serve, come fare, gli errori da non commettere e i consigli degli esperti

16 novembre 2020 - 13:30

La puleggia alternatore difettosa è uno dei problemi che si verifica con maggiore frequenza rispetto al passato. Sapere come smontare la puleggia alternatore non è sicuramente una curiosità da fai da te. E’ utile però sapere cosa c’è dietro un componente sofisticato come la puleggia dell’alternatore a ruota libera.

PULEGGIA A RUOTA LIBERA: COME FUNZIONA

Prima di vedere come sostituire la puleggia alternatore e perché è un’operazione che richiede attrezzature specifiche e competenze tecniche vediamo come funziona con le dritte di uno dei maggiori produttori di componenti automotive. Perché la puleggia alternatore è cambiata? Rispetto alle pulegge “fisse”, la puleggia a ruota libera è fatta per compensare l’inerzia dell’alternatore nelle situazioni di guida più stressanti. Accelerazione, partenza e decelerazione sono le situazioni tipo in cui alternatore e puleggia albero motore possono trovarsi a un regime di rotazione diverso per alcuni secondi. Quando tutto funziona correttamente non ci si accorge di nulla, ma quando il sistema inizia a usurarsi, si possono avvertire vibrazioni e sibili. La puleggia alternatore con frizione, quando funziona correttamente, permette all’alternatore di girare a ruota libera, se la cinghia rallenta all’improvviso.

QUANDO SOSTITUIRE LA PULEGGIA ALTERNATORE A RUOTA LIBERA

Quando la puleggia alternatore è danneggiata, ossidata o usurata, i sintomi più frequenti sono vibrazioni che l’esperienza dell’autoriparatore riesce a carpire più facilmente durante una prova su strada. Se la funzione di ruota libera viene meno, oltre ai vantaggi smorzanti si perde anche efficienza di ricarica nell’alternatore. Piuttosto quindi di attendere che peggiori il problema è consigliabile far verificare l’usura della puleggia alternatore secondo il piano di manutenzione programmato oppure a ogni occasione utile. E veniamo all’aspetto chiave “come sostituire la puleggia alternatore con frizione”.

COME SMONTARE LA PULEGGIA ALTERNATORE

Gli esperti sconsigliano vivamente il fai da te, oltre che per motivi di sicurezza, anche per questioni puramente di convenienza. Sono necessari attrezzi dedicati alle pulegge OTA e non basta semplicemente impugnare qualche chiave inglese. Le indicazioni generali per smontare la puleggia alternatore con frizione vanno comunque sempre integrate con quelle del produttore del veicolo. In alcuni casi infatti si può smontare la puleggia alternatore senza straccare il gruppo dal motore, in altri invece occorre operare diversamente. In generale comunque i passaggi principali prevedono:

– Utilizzare strumenti adatti a pulegge a ruota libera;

– Montare solo pulegge dello stesso tipo. Non è possibile sostituire una puleggia OTA con una puleggia fissa;

– Bloccare l’albero della puleggia con attrezzo specifico e ruotare l’albero del rotore dell’alternatore, in senso antiorario per pulegge filettate a destra o in senso orario per pulegge filettate a sinistra;

– Bloccare la nuova puleggia secondo le indicazioni fornite a corredo (in genere 90 Nm);

– Verificare il perfetto allineamento della puleggia alternatore per prevenire usura prematura della cinghia;

Sostituire il tappo di plastica e montare quello nuovo solo alla fine delle operazioni di sostituzione puleggia alternatore.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Problema LSPI: cos’è e come evitarlo

Le auto che consumano meno 2020: il test Green NCAP su 24 modelli

Le candele auto e la combustione: cos’è il grado termico?