Problema LSPI: cos’è e come evitarlo

Cos’è l’LSPI, quando si verifica e quali sono i problemi più frequenti che espongono i piccoli motori turbocompressi a ingenti danni

27 novembre 2020 - 13:21

L’LSPI è un fenomeno più che un problema che si verifica sempre più spesso sui motori con un valore di potenza per litro maggiore. Il problema che si verifica con l’LSPI è sicuramente più familiare del significato di questo acronimo. Ecco perché è diventato il tallone d’Achille dei motori con il downsizing (e dei 3 cilindri in particolare) e come si può evitare secondo uno dei maggiori produttori di lubrificanti.

COSA SIGNIFICA LSPI?

Il problema della Low Speed Pre-Ignition, cioè pre-accensione a basso regime, è un fenomeno che si verifica per l’accensione della miscela combustibile-aria in anticipo. L’effetto termodinamico direttamente collegato è un picco di pressione nei cilindri. Come ci si accorge se si verifica l’LSPI sui motori moderni? In genere si confonde tra i rumori del motore se non ascoltato da un autoriparatore esperto. Tra gli addetti ai lavori è indicato anche come il classico rumore di battito in testa, ma con una maggiore frequenza sui motori turbocompressi di bassa cubatura ed elevata potenza.

LE CAUSE DELLA PREACCENSIONE NEI MOTORI MODERNI

Esistono diverse teorie suffragate dalle indagini condotte sui motori che hanno riportato danni in seguito al problema LSPI. Le cause che sembrano più accreditate riguardano la lubrificazione e i depositi carboniosi.  Piccole gocce di lubrificante penetrate nella camera di combustione tra il pistone e la parete del cilindro, si miscelano al combustibile e causano l’LSPI. Secondo un’altra teoria, la causa dell’accensione anticipata è la presenza di depositi. Cosa succede con la preaccensione a bassi giri sui motori moderni? Se i pistoni si trovano in fase di risalita quando si verifica l’LSPI, il rischio di danni è elevato. Gli elementi più esposti in caso di aumento di pressione in camera di combustione sono anche:

– le fasce elastiche dei pistoni (danni o rottura);

– le bielle (si piegano);

le candele.

OLIO LUBRIFICANTE: COME INFLUENZA LA PREACCENSIONE LSPI

L’orientamento dei Costruttori per prevenire la preaccensione a bassi giri è ovviamente non raggiungere i valori critici del rapporto di compressione che favoriscono il fenomeno. Si sa però che il rapporto di compressione influenza il rendimento del motore a parità delle altre variabili. Il problema ha coinvolto direttamente anche i produttori di lubrificanti che avrebbero individuato nel calcio un acceleratore del problema. Al contrario invece lubrificanti che contengono detergenti a base di magnesio e molibdeno non avrebbero questo effetto accelerante. Tuttavia gli esperti spiegano che “non basta eliminare un componente e aggiungerne un altro in quanto ciascun componente svolge diverse funzioni e modificare la composizione significa sempre alterare le prestazioni di un lubrificante a vari livelli”. Un consiglio valido è sicuramente quello di rispettare non solo le caratteristiche dell’olio consigliato dal Costruttore. Non solo, accertarsi che anche l’olio utilizzato abbia ottenuto le approvazioni dalla Casa, in questo periodo di evoluzione motoristica, indispensabili come non mai.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Lampade da lavoro a LED: le migliori secondo Autobild

Le auto con il miglior rapporto qualità-prezzo del 2020

Guida acquisto cabrio e spider: budget fino a 35.000 euro