Motorino avviamento difettoso: perché l’auto non parte?

Il motorino di avviamento difettoso è il principale indiziato di un’auto che non parte: ecco cause e sintomi spesso confusi con una batteria auto scarica

26 ottobre 2020 - 15:00

Un motorino di avviamento difettoso può dipendere da diverse cause ma tutte hanno un unico effetto: l’auto non parte e il motore gira con difficoltà o niente. Ecco quali sono i principali motivi per cui il motorino di avviamento non funziona e le soluzioni per ogni caso. In questo approfondimento vedremo con l’aiuto di uno dei maggiori produttori di componenti anche in cosa consiste la manutenzione e la revisione motorino avviamento.

COME FUNZIONA IL MOTORINO DI AVVIAMENTO

Prima di vedere le cause di un motorino di avviamento difettoso, è bene farsi un’idea chiara di come funziona per comprendere meglio difetti e soluzioni. Quando l’auto non parte una delle soluzioni più semplici è ricorrere ai cavi di emergenza dando la colpa alla batteria scarica. In realtà la batteria è solo uno dei problemi di un motorino avviamento difettoso. Quando neppure i cavi sono risolutivi, in situazioni di reale emergenza non resta altro che trainare l’auto o farla partire a spinta. Quest’ultimo stratagemma può permettere di raggiungere facilmente l’officina ma non sempre fa bene alle auto. I Costruttori auto lo sconsigliano in quanto il carburante incombusto raggiunge il catalizzatore e potrebbe danneggiarlo. Ecco, con l’avviamento a spinta non si fa altro che sopperire al motorino di avviamento che non gira. I componenti principali di un motorino di avviamento maggiormente coinvolti sono:

– Il relè o solenoide di azionamento del motorino. Si aziona quando giriamo le chiavi per avviare il motore e agisce su un sistema che permette al pignone del motorino di allinearsi al volano del motore;

– Il motorino di avviamento, che gira quando il pignone è correttamente allineato al volano;

– Il cuscinetto del pignone di trasmissione.

L’AUTO NON PARTE: I SINTOMI DA SAPER DISTINGUERE

Esistono diverse cause (elettriche, usura e danni) più o meno riconducibili a un motorino da revisionare, in genere tutte o quasi riconoscibili da sintomi e rumori. Saper riconoscere le cause di un motorino avviamento bloccato vi aiuta anche a spiegare al meccanico che problema manifesta l’auto. Secondo un noto produttore di componenti auto, tra cui anche i motorini di avviamento, esistono 3 diverse situazioni in cui l’auto non parte a causa del motorino avviamento difettoso:

– L’auto non parte e girando la chiave non si sente alcun rumore dal motore;

– L’auto non parte ma girando la chiave si sente un rumore metallico;

– Il motorino di avviamento si sente girare ma non l’auto non parte.

CAUSE E DIFETTI DI UN MOTORINO AVVIAMENTO DIFETTOSO

Revisionare il motorino di avviamento è un’operazione di manutenzione molto più frequente sui veicoli commerciali e i mezzi pesanti che sulle auto. Diventa inevitabile comunque dopo un bel po’ di chilometri se si tratta di normale usura, per pulire gli avvolgimenti elettrici dai residui di carbone, sostituire i cuscinetti usurati, lubrificare e rimpiazzare le connessioni consumate o deteriorate. Di seguito ecco suddivisi i sintomi di un’auto che non parte, le possibili cause e le soluzioni generalmente utili a risolvere il problema.

– Il motorino di avviamento non gira o gira a scatti: accendere i fari. Se i fari non si accendono è probabile che la causa è la batteria scarica o i morsetti sono interrotti. Se i fari si accendono ma la luce è molto bassa, controllare se i morsetti batteria sono lenti oppure ossidati.

– Il relè no si aziona o si sente un “tac” provando a girare la chiave. Serve una verifica dei cavi del blocchetto di accensione nel primo caso per poi controllare il solenoide. Nel secondo caso invece è probabile che il solenoide sia da sostituire poiché spesso esposto all’acqua e poco protetto.

Il motorino non gira o gira lentamente se alimentato bypassando il relè (verifica da fare in officina). In questi casi gli esperti consigliano una revisione completa del motorino per verificare e riparare tutte le possibili cause di malfunzionamento. In questo contesto il motorino potrebbe essere difettoso per spazzole consumate o bloccate (molle di ritorno delle spazzole usurate; avvolgimenti bruciati i difettosi; residui di carbone).

– Il motorino continua a girare dopo aver avviato il motore. Spegnere subito il motore e far verificare l’interruttore di avviamento e il relè.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Come funziona il motore a ciclo Diesel

Infortunio autista privo di adeguata formazione

Sensore Kitas: cos’è e come funziona

Tamburi freno: quando devono essere sostituiti?