Macchine d’epoca: gli italiani spendono in media 3700 euro l’anno

La spesa maggiore per mantenere le macchine d’epoca in Italia è dovuta a manutenzione e riparazioni, anche per questo circolano di più nel resto del mondo

9 luglio 2021 - 11:00

I costi per mantenere le macchine d’epoca in Italia sono in media di oltre 3.700 euro secondo l’indagine della Federazione Mondiale dei Veicoli Storici. Gli italiani utilizzano i veicoli d’epoca molto meno rispetto agli appassionati di auto d’epoca in Europa e nel mondo. Le marche di auto d’epoca più diffuse sono Fiat, Alfa Romeo e Lancia, che gli italiani conservano in media per almeno 15 anni. Ecco tutti i dati su costi, età e valore delle macchine d’epoca in Italia.

QUANTI KM FANNO LE AUTO D’EPOCA IN ITALIA

Il sondaggio realizzato dalla FIVA, rivela che il rapporto tra gli italiani e i veicoli d’epoca è più “platonico” che in altre parti del mondo. Gli italiani infatti guidano le auto d’epoca in media per 795 km con punte dichiarate di 2 mila km l’anno. Molto meno invece per le moto d’epoca, utilizzate per circa 390 km. Nel resto del mondo le percorrenze chilometriche sono circa il doppio di quelle in Italia (1.400 km per le auto d’epoca e quasi 900 km per le moto d’epoca). D’altronde in molti casi l’originalità ha un valore collezionistico anche inestimabile e oltre che costoso, difficile da recuperare su alcuni modelli. In media il 92% degli italiani intervistati mantiene le macchine d’epoca nel loro stato originale (nel mondo invece la percentuale scende all’81%).

COSTI PER MANTENERE UNA MACCHINA D’EPOCA

Circolare con una macchina d’epoca che deve confrontarsi con veicoli progettati oltre mezzo secolo dopo è un’altra sfida, per il rischio di essere coinvolti in incidenti stradali. Tuttavia solo il 3% dei proprietari di veicoli storici è coinvolto in incidenti stradali così ripartiti:

– 42% piccoli urti;

– 56% danni alla carrozzeria;

– 6% danni strutturali;

La spesa totale media per mantenere una macchina d’epoca è risultata pari a 3.737 euro l’anno. Di questi la parte maggiore è assorbita da interventi di manutenzione, uso e revisione auto d’epoca (2.524 euro). Mentre chi volesse comprare un veicolo storico non solo per tenerlo in garage deve mettere in conto una spesa media di 645 euro per la partecipazione ad eventi e raduni e 568 euro per altre spese dichiarate dagli intervistati (iscrizioni a club, acquisto libri e riviste, ecc.). Nel confronto però al di fuori dall’Italia cresce anche il costo per mantenere un veicolo storico: 4.637 euro in Europa e 4.858 euro nel mondo.

MACCHINE E MOTO D’EPOCA PREFERITE DAGLI ITALIANI

L’identikit degli appassionati di auto d’epoca in Italia in base al sondaggio della federazione, è nel 95% dei proprietari di veicoli storici uomo di età media 56 anni (il 30% ha 50 anni o meno). La prova che pochi hanno una macchina d’epoca chiusa nel fienile emerge dal fatto che il 96% dei possessori di veicoli storici è iscritto ad un club ed il 61% partecipa a manifestazioni di settore. Il 72% del parco storico è formato da auto d’epoca, il 23% da moto e il 5% altre tipologie (veicoli commerciali, militari, barche, ecc.). L’età media delle auto d’epoca è 52 anni, con un valore medio di mercato è di 29.700 euro per le auto e di 6.200 euro per le moto. La classifica delle marche di auto e moto d’epoca più diffuse in Italia è la seguente:

– Fiat (20%);

– Alfa Romeo (16%);

– Lancia (13%);

– Piaggio (24%);

– Moto Guzzi (14%);

– Honda (9%).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cinghia di distribuzione: quando bisogna sostituirla?

Freni delle auto elettriche: fino a 20 kg in meno di quelli normali

Bollo auto a metano

Bollo auto acquistata usata da un privato: chi lo paga?