Come smaltire la batteria auto: consigli ed errori da evitare

Dove smaltire una batteria auto esausta: ecco cosa prevede la legge e quando l’officina è obbligata a ritirare la batteria da riciclare

18 gennaio 2021 - 13:31

Quante volte ti sei chiesto dove smaltire la batteria auto esausta? Se spesso sono le officine di autoriparazione che si fanno carico di come smaltire la batteria cambiata in fai da te, esistono delle regole ben precise. Se in Italia il costo di smaltimento delle batterie è spesso incluso nel prezzo di quella nuova, in Germania – ad esempio – si paga una cauzione per prevenire lo smaltimento irregolare delle batterie. Ecco i consigli su dove buttare una batteria auto esausta e gli errori da non fare.

COME SMALTIRE UNA BATTERIA AUTO

Vi sarà sicuramente capitato di vedere nei parcheggi dei centri commerciali delle batterie auto abbandonate. E’ lo scotto di una regolamentazione che da un lato obbliga il rivenditore di una batteria auto nuova a seguire delle regole ben precise. Ma dall’altro non attua un meccanismo che prevenga l’abbandono delle batterie auto o lo smaltimento non corretto. Così il modo di smaltire una batteria cambiata in fai da te si basa spesso sul buon senso e la responsabilità individuale. In Germania, invece, – come spiega l’Automobile Club Tedesco, si paga un deposito cauzionale di 7,5 euro per lo smaltimento batterie auto. Chi compra una batteria auto nuova paga in anticipo il deposito cauzionale che gli viene restituito al reso della batteria auto esausta. Ma in Italia dove si può portare una batteria auto da smaltire? Vediamo i principali  casi.

SMALTIRE UNA BATTERIA AUTO: IL RIVENDITORE

Il negozio di ricambi auto, come il centro brico o l’officina di riparazione, sono tenuti al rispetto della legge 188 del 2008. Smaltimento, recupero e riciclo delle batterie sono disciplinati dalla Direttiva europea 2006/66 CE. Tutti, a loro volta, si rivolgono ad aziende autorizzate alla raccolta e recupero delle batterie auto che, essendo un rifiuto pericoloso (Codice CER 16.06.01), non si possono buttare tra i rifiuti tradizionali. Fino al 99% di ciò che compone una batteria infatti è riciclabile, ma le materie prime sono altamente inquinanti (piombo, elettrolita, plastica). Quindi, quando compri una batteria auto nuova, sappi che il rivenditore è tenuto a ritirare quella esausta se autorizzato al ritiro e stoccaggio.

DOVE SMALTIRE UAN BATTERIA AUTO: LE OFFICINE

Posso smaltire una batteria auto cambiata in fai da te presso un’officina? Come ci ha spiegato il Cobat le officine di autoriparazione spesso sono incentivate a ritirare batterie esauste in base agli accordi con le aziende autorizzate al ritiro e smaltimento. Il guadagno che deriva dal ritiro delle batterie esauste dei clienti può essere una percentuale concordata rispetto alla quotazione del piombo puro alla borsa metalli di Londra. Tuttavia, se l’officina si rifiuta di ritirare una batteria esausta da un cliente, accade perché la legge è chiara. Il Cobat continua: “L’officina non può ritirare le batterie al piombo né altri rifiuti (p.es. olio minerale, etc.) da terzi, ivi ricomprendendo i clienti. Questi ultimi in qualità di privati cittadini, magari impegnati in operazioni di manutenzione del veicolo fai-da-te, dovrebbero riferirsi alle isole ecologiche comunali”. L’officina infatti è tenuta a ritirare solo le batterie riconducibili all’attività di manutenzione, cioè per le quali può dimostrare la provenienza.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

WD40, Sonax e altri: i migliori spray lubrificanti nel test Autobild

Blocco carburante Fiat 500: cosa fare e come risolvere

Mercato Aftermarket 2020: -14% per componenti e ricambi auto