Catena di distribuzione rumorosa: indizi, cause e rimedi

Quando e perché la catena di distribuzione inizia a fare rumore: indizi, cause e rimedi di una catena di distribuzione rumorosa

3 aprile 2020 - 15:00

Una catena di distribuzione rumorosa è spesso il preludio di un danno inevitabile, soprattutto se il rumore dalla catena di distribuzione è sempre più forte. Nella maggior parte dei casi, quando la catena inizia a fare rumore, non c’è altro da fare che la sostituzione. Poiché però è un componente che resiste più della cinghia di distribuzione, vediamo quali sono gli indizi, le cause e i rimedi per prevenire una catena di distribuzione rumorosa da cambiare.

CATENA DI DISTRIBUZIONE: PERCHÉ FA RUMORE

Nell’ultimo decennio la catena di distribuzione ha sostituito la tradizionale cinghia dentata di gomma e acciaio. Lo scopo delle Case auto è ridurre la manutenzione auto necessaria alla sostituzione del kit di distribuzione motore. Il vantaggio sulla carta è la durata della catena di distribuzione, in media anche fino a 250 mila km. In pratica il doppio se si considera che la sostituzione della cinghia di distribuzione in gomma è consigliata a circa 120 mila km. Nella realtà, però, si possono verificare situazioni in cui la catena di distribuzione è da cambiare molto prima di quanto previsto. Il motivo di fondo è legato al fatto che la catena di distribuzione lavora correttamente se lubrificata dall’olio motore. Ed ecco perché da questo dettaglio nasce la maggior parte delle cause di una catena di distribuzione che fa rumore.

GLI INDIZI DI UNA CATENA DI DISTRIBUZIONE RUMOROSA DA CAMBAIRE

I primi indizi di una catena di distribuzione difettosa il conducente li ha quando la catena inizia a fare rumore.

– Inizialmente si possono verificare rumori di scuotimento della catena all’avviamento o allo spegnimento del motore (possibili pistoncini e pattini usurati).
– In altri casi la catena di distribuzione è rumorosa solo al minimo con un trascinamento regolare (possibile pressione olio insufficiente oppure olio non adatto).
– Altre volte invece il rumore dalla catena di distribuzione aumenta all’aumentare dei giri (possibile allentamento delle maglie della catena, in aggiunta alle precedenti cause).

In queste situazioni pensare alla sostituzione fai da te della catena di distribuzione è fuori dalla portata di qualsiasi appassionato. Meglio rivolgersi a un autoriparatore esperto che potrà fare una diagnosi esatta. Purtroppo però il più delle volte la soluzione è unica: sostituire tutto il kit catena distribuzione completo, se danneggiato. Vediamo quindi quali sono i rimedi per evitare una catena di distribuzione rumorosa.

CATENA DI DISTRIBUZIONE RUMOROSA: CAUSE E RIMEDI

Per evitare la sostituzione della catena di distribuzione in anticipo, salvo difetti e rotture sfortunate, bisogna rimediare agli errori più frequenti con la manutenzione ordinaria dell’auto. Questi difetti possono anche essere concause e non è detto che non si possano verificare simultaneamente.

– Uno degli errori più frequenti che porta al primo sintomo di una catena di distribuzione rumorosa (vedi sopra), è l’allungamento degli intervalli di cambio olio motore. Quando l’olio inizia ad accumulare depositi, il sistema di tensionamento della catena non riceve subito la giusta pressione. Per cui la catena sbatte in avvio e spegnimento.

– Utilizzare un olio motore con caratteristiche molto diverse da quelle consigliate dal libretto di uso dell’auto porta spesso alla seconda (e anche terza) causa. Il rumore sparisce con l’aumentare dei giri poiché la pompa olio lavora a un regime più alto. L’utilizzo di olio inadatto al motore a lungo andare può essere anche segnalato dalla spia dell’olio motore. Nelle auto con i primi filtri antiparticolato, infatti, la catena di distribuzione rumorosa è conseguente anche ad eccessive diluizioni di olio motore con gasolio. Nel caso delle maglie allentate della catena, il problema può essere riconducibile a insufficiente tensionamento per lubrificazione inadatta e deterioramento della corona di trasmissione, immagine qui sopra.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Olio motore: il 20% degli automobilisti italiani non lo controlla mai

Ventosa per carrozzeria: si può riparare un’ammaccatura in fai da te?

Temperatura motore bassa: come risolvere