Taxi robot: saranno realtà in Francia e Normandia, via ai test Delphi

Taxi robot: saranno realtà in Francia e Normandia, via ai test Delphi Uno shuttle a guida autonoma viaggerà lungo un percorso fissato e si prenoterà via smartphone. Da Parigi a Roues via ai test per i commuter urbani

Uno shuttle a guida autonoma viaggerà lungo un percorso fissato e si prenoterà via smartphone. Da Parigi a Roues via ai test per i commuter urbani

8 Giugno 2017 - 09:06

Le auto a guida autonoma, o meglio ancora la guida autonoma in un senso più stretto e fatto di hardware e software per permetterne il funzionamento, sembra essere sempre più vicina alla realizzazione di quel salto necessario alla commercializzazione effettiva. Nel mentre le leggi pian piano si adeguano nascono sempre più proposte ed aziende che lavorano su questo genere di progetti, proponendo sempre nuove soluzioni di mobilità alternativa. In termini temporali tra le ultime opportunità c'è un servizio di trasporto su richiesta operato da shuttle autonomi che percorrono la strada da Parigi a Rouen, ad opera di Delphi e Transdev.

LA GUIDA AUTONOMA NEI PRIMI PROGETTI Ormai non si pensa più alla possibilità di produrre o meno auto che si guidano da sole, perché di fatto molti Costruttori sono riusciti a sviluppare veicoli con queste capacità e sono praticamente una realtà, seppur ancora in fase sperimentale (leggi di Peugeot-Citroen che hanno annunciato la guida autonoma a partire della DS 7). Adesso i nodo chiave sono la legislazione e l'accumulo di chilometri di test per perfezionare tutti gli algoritmi necessari al funzionamento, oltre che l'adozione di infrastrutture ed auto connesse per permettere lo scambio di dati in tempo reale (leggi dell'avvio di installazione infrastrutture connesse in USA, che rendono il V2I una realtà). Intanto cominciano a spuntare proposte di progetti a guida autonoma da parte di brand che hanno puntato in questo settore, per cominciare a diffondere questa realtà e farla anche interiorizzare ai cittadini.

LA LINEA PARIGI-ROUEN Altro non è che uno shuttle a guida autonoma che lavora sulla tratta Parigi-Rouen – collegando la stazione ferroviaria al campus Parigi-Saclay – quello ideato e realizzato dal colosso Delphi in collaborazione con Transdev, azienda francese che si occupa di mobilità ed automotive. Attualmente il progetto prevede un percorso prefissato lungo il quale dei minivan accompagneranno passeggeri prenotatisi via applicazione su pc o smartphone, ma in futuro non solo questi minivan potranno essere sostituiti da mezzi ad alimentazione esclusivamente a batterie, ma addirittura i percorsi potranno essere passibili di variazioni. Questo permetterà, quindi, a dei commuter urbani di avere accesso ad un tragitto che potranno prenotare in base ai propri orari via telefono, per poi validare a bordo dopo l'acquisto del biglietto.

SEMPRE SOTTO CONTROLLO Seppur la tratta sia breve e già definita, almeno per ora, i minivan sono costantemente controllati da una centrale operativa, per fare in modo che tutto vada per il verso giusto ed i passeggeri non siano messi in pericolo. Questo è uno step necessario sia per offrire una tutela a chi opta per il servizio sia per tranquillizzare eventuali passeggeri che sono scettici in merito a veicoli senza conducente, creando così una base mentale tale da accogliere positivamente la guida completamente automatica del futuro. Il sistema si baserà comunque sulla piattaforma di guida autonoma sviluppata stesso dalla Delphi, la CSLP (Centralized Sensing, Localization and Planning), mentre compito di Transdev sarà quello di fornire il software per comandare e controllare da remoto e l'Universal Routing Engine (leggi del piano di Delphi per portare la guida autonoma in Europa). In futuro potranno essere ampliate le rotte servite da questo sistema, per rendere il trasporto sempre più personalizzato.

Commenta con la tua opinione

X