Volkswagen sacrificherà 30 mila dipendenti per le auto elettriche

L'accordo con i sindacati permetterebbe di risparmiare 3,7 miliardi di euro: il piano riguarda 23 mila lavoratori solo in Germania

18 novembre 2016 - 11:28

Per fare fronte agli enormi costi dei richiami in atto dopo lo scandalo dieselgate, Volkswagen sta cominciando a tagliare forza lavoro. Solo in Germania sono previsti decine di migliaia di lavoratori mandati a casa, mentre parte dei soldi risparmiati potrebbero servire a concretizzare le proposte di auto elettriche che il brand tedesco ha dichiarato. I sindacati hanno accettato questo taglio, ma con la clausola che si continui ad investire direttamente in Germania.

TAGLI DEL PERSONALE Sono circa 610mila i dipendenti, in tutto il mondo, ai quali Volkswagen garantisce lavoro, ma per 30.000 di essi ben presto potrebbe arrivare la fine del rapporto lavorativo, dei quali 23.000 solo in Germania ed il resto in America, entro il 2020. Questo è uno degli effetti collaterali delle spese che il Gruppo deve sostenere dopo il dieselgate, poiché c'è bisogno di ridurre all'osso le uscite per fronteggiare i richiami e questo taglio permetterebbe di rientrare di circa 3.6 miliardi di euro (leggi quali rischi ci sono per le Volkswagen usate). Questa manovra si aggiunge al ritiro, ad esempio, di Volkswagen dalle competizioni.

LE AUTO ELETTRICHE I sindacati hanno accettato questa serie di licenziamenti, con la condizione che si torni ad assumere ed a localizzare in Germania tutto l'apparato industriale utile alla produzione di auto elettriche per il brand, fattore che dovrebbe portare a proporre circa 9.000 nuove assunzioni in futuro (leggi dei piani di produzione di auto elettriche del Gruppo VW). Questo perché Volkswagen stessa è intenzionata ad offrire al proprio pubblico una serie di auto ad emissioni zero, per cercare di “ripulire” la propria immagine dal fardello del dieselgate oltre che per offrire un prodotto in linea con i tempi.

LAVORATORI IN GERMANIA Tutta la logistica e la produzione delle auto elettriche Volkswagen dovrà essere quindi in Germania. Il SUV elettrico verrà probabilmente prodotto nello stabilimento di Wolfsburg, così come la citycar a Zwickau (leggi del concept di auto elettrica VW presentato al salone di Parigi). Anche le batterie saranno prodotte su suolo teutonico, precisamente nello stabilimento di Braunschweig e che alimenteranno i motori elettrici prodotti a Kassel.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sciopero 2 dicembre 2022 treni, metro e bus: gli orari

Ansia alla guida: perché mettersi al volante può spaventare?

Fringe benefit 2022 tabelle ACI

Auto aziendale: chi può scaricare l’Iva?