Tesla mette le ali: nella testa di Musk frulla l'idea del jet elettrico

Elon Musk non smette di sbalordire: dopo la guida autonoma vuole realizzare un aereo elettrico a decollo verticale. E sembra già andato oltre le idee

8 febbraio 2016 - 19:54

Le idee non mancano di certo a Elon Musk, il poliedrico inventore delle auto elettriche Tesla, dei veicoli spaziali SpaceX e della super-metropolitana Hyperloop. Ne pensa così tante che annuncia nuove iniziative durante gli eventi connessi a quelle ancora da concretizzare!

HYPERLOOP NON È ABBASTANZA – L'ultima idea di Musk è sempre relativa ad un veicolo ma questa volta non è terrestre né spaziale: la terra di mezzo ancora da esplorare è l'atmosfera. In effetti gli aerei mancavano dal carniere di Musk ma questa lacuna potrebbe essere colmata fra non molto. L'annuncio è stato dato durante la cerimonia di premiazione del concorso di idee connesso al trasporto veloce Hyperloop (ne avevamo parlato in occasione della presentazione della batteria Tesla Powerwall), una sorta di velocissima – si parla di circa 1.000 km/h – metropolitana ad aria compressa. L'ambito premio è andato ad un team di studenti del prestigiosissimo Massachusetts Insitute of Technology, che hanno vinto con una capsula pesante 250 kg dotata di sistemi di levitazione magnetica per viaggiare a quasi 400 km/ora; non mancano comunque i freni di emergenza. Durante la premiazione, che si è tenuta nella Texas A & M University, c'era un question time e qualcuno ha chiesto a Musk quale poteva essere la sua “prossima grande idea”.

VOLARE IN VERTICALE – La tranquilla risposta del vulcanico imprenditore è stata: “Ho pensato parecchio ad un jet elettrico a decollo e atterraggio verticale (VTOL, Vertical Take-Off and Landing). Penso di avere qualcosa che potrebbe essere realizzato e sono molto tentato di fare qualcosa al riguardo”. In effetti la nicchia degli aerei elettrici è praticamente vergine e offrirebbe quindi ampi margini di sviluppo a chi decidesse di coltivare questa intrigante tecnologia. Già nell'ottobre dello scorso anno Musk disse che “Gli aerei, le navi e tutti gli altri mezzi di trasporto diventeranno completamente elettrici. Non dico parzialmente ma completamente elettrici”. Ma l'idea era in gestazione daprima: già nel 2012 l'imprenditore aveva dichiarato che: “Ci sarebbe un aereo al quale penso già da circa quattro anni, si tratta di un jet elettrico supersonico. Ci penso da quando il Concorde è stato ritirato e mi è sembrato così triste che il solo aereo passeggeri supersonico del mondo non avrebbe mai volato di nuovo e che non c'era nessun programma per sostituirlo”.

QUALCOSA SI MUOVE – Naturalmente non è per nulla scontato che l'idea andrà avanti e si concretizzerà (si tratta in ogni caso di qualcosa di molto diverso dall'auto volante), anche se Musk non è abituato a rinnegare le sue idee. In attesa di modelli più popolari (leggi le anticipazioni sulla Model 3, l'elettrica “del popolo“) notiamo come la Tesla Model S sia stata la luxury car più venduta negli USA nel 2015. In un segmento che si è contratto dell'1,21%, la S è salita del 43,76%, soppiantando la Mercedes S-Class in prima posizione e distanziando grandemente le varie BMW Serie 7, Audi A7 e A8, Jaguar Xj e Lexus LS. Tornando agli aerei elettrici, Airbus ha presentato da tempo il suo biposto E-Fan 2.0, che ha già un insediamento produttivo nei Pirenei. Rimane un dubbio tecnico: la Nasa ha ipotizzato un velivolo ibrido, con propulsori convenzionali per il decollo e elettrici per la crociera che, svolgendosi ad alta quota, richiede molta meno potenza. In effetti il grosso Boeing 777-200 durante il decollo consuma quasi 17 tonnellate di carburante/ora mentre in crociera si “accontenta” di circa 3,7 t/ora: come conciliare questi dati con l'idea che Musk ha degli aerei, da lui concepiti come totalmente elettrici?

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trump – Biden: tasse e incentivi auto al centro delle elezioni USA 2020

Consiglio acquisto crossover: budget fino a 15.000 euro

Radiazione auto

Bollo auto non pagato: sanzioni, interessi e radiazione