Tesla Autopilot 8.2: ancora in crisi tra pedoni e traffico [VIDEO]

Ecco il video del Tesla Autopilot 8.2 che distrugge in pochi minuti le promesse di Elon Musk e accende dubbi sulla sicurezza dell’aggiornamento

22 marzo 2021 - 12:12

Non è una novità che Tesla si faccia pubblicità da sola e l’ultima release del Tesla Autopilot 8.2 in tilt tra le auto è uno di quegli spot che non farà schizzare le vendite, ma alimenta gli interrogativi sulla sua sicurezza. Per capire di cosa stiamo parlando dovrete vedere il video dei tester di AI Addict mentre mettono alla prova la più recente versione Beta dell’Autopilot Tesla. Ecco perché, le promesse di Elon Musk sulla Guida Autonoma di livello 5 sembrano una sfida difficile e dal traguardo irraggiungibile.

MUSK: TESLA AUTOPILOT LIVELLO 5 ENTRO IL 2021

Prima del video che mostra l’aggiornamento Tesla Autopilot 8.2 in crisi, bisogna fare un passo indietro, poiché questa sembra la prova video del perché Tesla è intervenuta pubblicamente smentendo lo stesso Musk. Solo qualche settimana fa Elon Musk ha annunciato con fierezza la guida autonoma di livello 5 entro il 2021. Una notizia che ha accompagnato il rilascio dell’aggiornamento Tesla FSD 8.2 Beta, vale a dire la versione Beta della Full Self Driving Mode. Aggiornamento che due tester di AI Addicted hanno subito messo alla prova con una Tesla Model 3 tra le strade di Oakland (California), documentando in un video tutte le incertezze dell’Autopilot.

TESLA AUTOPILOT 8.2 IN CRISI NEL TRAFFICO: IL VIDEO

Il Tesla Autopilot è da sempre un complesso sistema di assistenza alla guida con molteplici funzioni ma in versione Beta. Questo perché sono gli stessi clienti a contribuire al fixing delle anomalie. In pratica chi compra una Tesla con Autopilot accetta di partecipare al suo sviluppo in quanto l’auto invia automaticamente alla casa una segnalazione tutte le volte in cui il sistema restituisce i comandi al conducente. E visto che Musk ha annunciato a breve una Tesla a guida totalmente autonoma di livello 5, i due tester nel video sotto non ci sono andati leggeri: risultato? Ecco perché Tesla ha corretto il tiro dell’annuncio di Elon Musk parlando di Guida autonoma di livello 2. Ecco cosa succede quando una Tesla con Autopilot si trova nel traffico urbano di Oakland con veicoli parcheggiati in doppia fila.

 

TESLA AUTOPILOT TRA LE CRITICHE DEI COMPETITOR

In meno di 15 minuti di riprese l’Autopilot Tesla 8.2 mostra tutti i suoi limiti reali nel gestire la guida in presenza di pedoni, ciclisti e incroci urbani. L’intervento del conducente in città aumenta notevolmente se ci sono veicoli in sosta (auto parcheggiate in doppia fila o mezzi commerciali durante lo scarico merci). Ma è proprio quando l’Autopilot deve capire se un pedone o un’auto possono ritrovarsi sulla sua traiettoria, che prende decisioni non sempre sicure o prevedibili. Il conducente deve intervenire per evitare un incidente. Sicuramente limiti che ben presto troveranno un fix degli sviluppatori. Ma chissà cosa penserà il portavoce Ford che ha definito di recente Tesla come “vapourware”, parlando dei piani di sviluppo dell’azienda tecnologica con slittamenti e ritardi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

acea emissioni ue

ACEA fissa i target per l’azzeramento della CO2 nel 2035

Mobility manager: cosa fa, quando è obbligatorio [novità 2022]

Quanto è sicura la microcar XEV YOYO di Enjoy?