Nissan Qashqai e VW ID.5 hanno i migliori sistemi ADAS nel test Euro NCAP

Euro NCAP sottopone 4 auto al nuovo test ADAS: Nissan e VW al top, molto migliorabile Jaguar sul fronte tecnologico

11 maggio 2022 - 13:00

L’ente europeo indipendente che valuta la sicurezza dei crash test ha avviato un filone di prove dei sistemi ADAS di assistenza alla guida. L’intento è sempre quello di spronare i Costruttori a migliorare l’efficacia delle tecnologie per la sicurezza di guida. Se è quasi scontato per molti brand premium raggiungere le 5 stelle nelle prove d’impatto e prevenzione incidenti, i test ADAS di Euro NCAP dimostrano che i Costruttori possono migliorare molti aspetti dei sistemi di assistenza alla guida nell’uso autostradale. In questa tornata di prove sono stati valutati i sistemi di assistenza alla guida di Jaguar I-Pace, Nissan Qashqai, Polestar 2 e Volkswagen ID.5.

TEST ADAS EURO NCAP 2022

Il test ADAS Euro NCAP valuta l’efficacia dei sistemi di assistenza alla guida al di fuori delle condizioni urbane, che sono invece generalmente meno complesse da gestire. I test comprendono una serie di scenari critici di guida in autostrada, ad esempio:

cut-in e cut-out, che valutano l’efficacia con cui il sistema ADAS aiuta il conducente nell’evitare un possibile incidente quando un’auto impegna la corsia davanti o la libera rivelando un ostacolo improvviso più davanti;

interazione tra sistema ADAS e conducente, per valutare come il sistema garantisce che il conducente rimanga impegnato nell’attività di guida, evitando che si affidi totalmente all’assistenza di guida;

– la capacità dell’auto di evitare/limitare le conseguenze di un incidente nel caso in cui il potenziale impatto sia inevitabile (Safety Backup);

Al centro delle valutazioni Euro NCAP di assistenza alla guida in autostrada ci sono i sistemi ACC (Adaptive Cruise Control) ed LC (Lane Centering). Ecco le valutazioni in ordine decrescente del sistema ADAS per ogni modello.

JAGUAR I-PACE NEL TEST ADAS EURO NCAP

La Jaguar I-PACE è equipaggiata tra gli altri sistemi anche del Driver Condition Monitor, tuttavia il modello risente dell’età del progetto nel confronto tecnologico con gli altri modelli riguardo agli ADAS. Anche per questo è stata assegnata la valutazione “Entry Level”. Punteggio migliorabile – secondo l’Euro NCAP – sul grado di assistenza del veicolo e nella valutazione Backup di sicurezza in caso d’incidente inevitabile.

POLESTAR 2 NEL TEST ADAS EURO NCAP

La Polestar 2 è stata nuovamente sottoposta al test ADAS Euro NCAP dopo l’aggiornamento delle funzioni di guida in curva quando è in modalità di guida assistita. L’aggiornamento alla versione P1.8 che gli utenti possono ottenere in modalità Over-the-Air (OTA) dalla fine del 2021, migliora la valutazione precedente da “Media” a “Buono”.

VOLKSWAGEN ID.5 NEL TEST ADAS EURO NCAP

La Volkswagen ID.5 condivide la stessa piattaforma con ID.3 e ID.4, ma non per questo risulta meno affidabile nei test ADAS di Euro NCAP ed è valutata con “Molto Buono” nell’assistenza alla guida. Il pacchetto ADAS che ha il nome commerciale Travel Assist, secondo Euro NCAP fornisce un elevato livello di assistenza al conducente, supportando molte attività di guida in autostrada. Nonostante questo non spinge il guidatore a fidarsi troppo e quindi a distrarsi.

NISSAN QASHQAI NEL TEST ADAS EURO NCAP

Il Nissan Qashqai, ha già ricevuto le 5 stelle per la sicurezza in caso d’incidente, e ottiene anche la valutazione “Molto Buononel test ADAS di Euro NCAP. Il ProPILOT con Navi Link riceve un punteggio elevato per Coinvolgimento del conducente e Assistenza alla guida. “Il sistema dimostra un eccellente equilibrio tra l’aiuto al conducente e la prevenzione dell’eccessiva dipendenza. Ma è nell’area di Safety Backup che l’auto eccelle davvero, con un punteggio del 93% quasi perfetto”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Test e-Fuel e Biodiesel: quanto diminuiscono le emissioni auto?

Euro NCAP: 11 auto a 5 stelle, migliorabili Puma, Touran e 408

Eccesso di velocità: in Austria confisca del veicolo per chi corre