Le auto a guida autonoma saranno tutte chiare: ecco quali colori spariranno

Le auto a guida autonoma saranno tutte uguali: le aziende di vernici stanno già testando i colori più adatti ai radar e tra questi non ci saranno i più venduti

5 giugno 2019 - 13:02

La diffusione delle auto a guida autonoma sarà fortemente influenzata dalle scelte legislative degli Stati ma c’è un aspetto di cui si parla ancora poco che riguarda le sfide per i produttori di vernici. Eh si, poiché se in Europa ad esempio è autorizzato il livello di guida autonoma 2, alcuni modelli sono già equipaggiati del livello 3 e oltre, ma inibito. Man mano che il livello di guida autonoma aumenta, aumenta anche la capacità delle auto di vedere e percepire gli altri mezzi. In questo la funzione della vernice e dei colori può essere una grossa limitazione. Ecco perché molti colori in futuro potrebbero sparire dai campionari dei Costruttori, e adesso capiremo perché.

LE FINITURE OPACHE NON RIFLETTONO AL MEGLIO

I Lidar saranno sempre più numerosi, piccoli e diffusi sulle auto a guida autonoma poiché rappresentano gli una parte dei sensi con cui percepiscono gli oggetti e le altre auto. Durante i test più recenti però si è scoperto che le superfici più riflettenti agevolano il lavoro dei Lidar, al contrario di quelle meno riflettenti. Il Lidar infatti, misura il tempo che impiega un impulso di luce per tornare indietro dopo aver colpito un oggetto. Quanto basta per capire che i rivestimenti e le vernici opache tanto in voga negli ultimi anni, non avranno una lunga vita.

IL BIANCO VINCE SUL NERO

Lo stesso accadrà per i colori nero e grigio che assorbono una quantità maggiore di luce a infrarossi rispetto ai colori chiari, come spiega Nexa Autocolor. Le auto nere infatti riducono i segnali IR riflessi del 50% rispetto alle auto bianche, alterando il funzionamento dei sensori basati su laser. Ma anche i materiali sempre più sofisticati e diversi dalla semplice lamiera di acciaio dovranno essere rivisti. Le parti in plastica, riducono la riflessione della luce e si prestano meno rispetto all’alluminio e all’acciaio. Ma non per questo vedremo tornare in uso i paraurti metallici aboliti negli anni ’90 perché troppo pericolosi nel contatto con i pedoni.

NON SOLO VERNICI MA ANCHE MATERIALI INNOVATIVI

Le sfide delle aziende impegnate nella produzione delle vernici per i Costruttori auto sono fatte anche di ricerca e sviluppo di rivestimenti che possano ridurre le ombre dei materiali meno riflettenti. E non bisogna pensare che si tratti solo di sicurezza, poiché le vernici innovative delle auto connesse dovranno anche ridurre gli accumuli di polvere, neve e sporcizia sui sensori sempre per lo stesso motivo. SE tutte le auto del futuro fossero di un solo colore i costi di produzione si ridurrebbero in modo significativo. Ma a giudicare dai colori preferiti dagli automobilisti, è più facile immaginare che il marketing la farà da padrone anche sul futuro delle auto a guida autonoma.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Uber, incidenti nei test ogni 15 mila miglia: ex dipendente vuota il sacco

Crisi di Governo

Crisi di Governo: 5 impegni su auto e sicurezza stradale a rischio

Le 10 cose più pericolose che si fanno al volante, anche inconsciamente