Bambini in auto

Bambini in auto: il 34% non viaggia allacciato al seggiolino

Alcuni genitori non organizzano correttamente il trasporto dei bambini in auto: il 34% di quelli oltre l'anno di età non viaggia allacciato al seggiolino

2 dicembre 2019 - 14:47

In Italia e nel resto d’Europa regole severe disciplinano il trasporto dei bambini in auto, imponendo l’obbligo di assicurarli ai seggiolini se sono di statura inferiore a 1,50 metri. Inoltre nel nostro Paese, sull’onda di alcuni tragici fatti di cronaca avvenuti negli ultimi anni, è da poco entrato in vigore l’obbligo di utilizzare un dispositivo di allarme volto a prevenire l’abbandono del bambino nell’auto. Insomma, nulla viene lasciato al caso per salvaguardare la sicurezza dei bimbi. Peccato però che spesso siano gli stessi genitori ad agire con superficialità, mettendo a repentaglio l’incolumità dei propri figli.

BAMBINI IN AUTO: L’ALLARME DELL’ISS SULL’USO DEI SEGGIOLINI AUTO

Durante il convegno ‘Sistema di sorveglianza sui determinanti di salute nella prima infanzia’, svoltosi la settimana scorsa, sono stati diffusi i risultati di un’indagine coordinata dall’Istituto Superiore di Sanità in collaborazione con il Ministero della Salute, basata sulle risposte di 30.000 mamme intercettate nei centri vaccinali di 11 regioni italiane, da nord a sud, tra dicembre 2018 e aprile 2019. Ebbene, tra tanti aspetti positivi (per esempio solo il 6,2% ha dichiarato di aver fumato in gravidanza), ne è emerso uno piuttosto negativo e allarmante riguardo l’uso dei seggiolini. Il 14,8% delle mamme di bambini con meno di 6 mesi ha riferito di avere difficoltà nel far stare il bambino seduto e allacciato al seggiolino. Una percentuale tutto sommato accettabile che però sale al 30,6% tra le mamme di bambini di 6-12 mesi e addirittura al 34,2% (quindi 1 su 3) sopra l’anno di età.

L’IMPORTANZA DI ASSICURARE I BAMBINI AI SEGGIOLINI AUTO

A livello territoriale le quote di mamme che hanno riportato difficoltà nell’uso del seggiolino variano dal 10,9% della Valle d’Aosta al al 17,6% (Marche) nella fascia d’età fino a 6 mesi, con valori tendenzialmente più alti al centro e al sud. Al crescere dell’età del bambino le criticità aumentano in tutte le regioni, tra il 27,5% del Piemonte e l’inammissibile 40,4% della Puglia nella fascia oltre i 12 mesi. Sono numeri che in realtà non ci sorprendono. Conosciamo purtroppo personalmente alcuni genitori che non allacciano i bambini ai sistemi di ritenuta, o lo fanno solo saltuariamente, spesso per fretta o per negligenza. E non più tardi di due settimane fa la safety expert di un’importante azienda che produce seggiolini e dispositivi antiabbandono, ci ha confermato le difficoltà che talvolta riscontra nel far recepire a papà e mamme l’importanza di un uso corretto dei seggiolini auto.

SEGGIOLINI AUTO: OBBLIGATORI PER LEGGE E FONDAMENTALI PER LA SICUREZZA

Inutile ricordare infatti che l’utilizzo regolare dei dispositivi di protezione per il trasporto in auto dei bambini, oltre a essere obbligatorio per legge (articolo 172 del Codice della Strada), riduce fino al 90% il rischio di traumi e di morte a seguito di incidente. Se un bambino non è ben assicurato al seggiolino, anche un urto alla velocità moderata di 15 km/h può essergli fatale. E non è neppure una questione di distanze: il 40% degli incidenti mortali si verifica su percorsi inferiori a 3 km, soprattutto in città. Chi pensa poi di proteggere il bambino tenendolo tra le braccia durante il trasporto in automobile, deve sapere che nel caso di impatto a 56 km/h (velocità quindi non particolarmente elevata) un bimbo del peso di 15 kg produce una forza d’urto pari a 225 kg. E provateci voi a trattenere un peso di tale portata…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pedoni regole per attraversare la strada

Pedoni: le regole per attraversare la strada

ADAS obbligatori dal 2022: l’elenco ufficiale va in Gazzetta UE

Auto senza chiavi: un’app risolverà i problemi più frequenti?