Auto per neopatentati: – 78% di incidenti mortali grazie agli ADAS

Quali sono i sistemi di sicurezza che deve avere un’auto per neopatentati: ecco tutte le risposte in un’indagine dell’IIHS

6 settembre 2021 - 15:00

Dopo aver conseguito la patente, è inevitabile chiedersi quali auto può guidare un neopatentato, poiché in Italia è in vigore il limite sulla potenza in kW/ton. Molto meno frequente è invece la scelta di auto per neopatentati con specifici sistemi di sicurezza. Una ricerca dell’Istituto indipendente per la sicurezza stradale IIHS afferma che invece le auto equipaggiate con ADAS possono ridurre gli incidenti e il rischio di lesioni mortali quando al volante c’è un adolescente.

AUTO PER NEOPATENTATI: ANCORA POCHE CON TECNOLOGIE ADATTE

Secondo i ricercatori dell’IIHS, i neopatentati in auto, hanno quasi 4 volte in più di probabilità per miglio percorso di fare un incidente rispetto ai conducenti di 20 anni o più. Ma non solo, anche la probabilità di essere coinvolti in un incidente mortale è più alta rispetto a qualsiasi gruppo di età, tranne gli over80. Ciò è dovuto – spiega il rapporto – a un insieme di fattori di rischio che include eccesso di velocità, mancato uso delle cinture di sicurezza e inesperienza. Già da qualche anno si sono diffusi sistemi pensati per ridurre il rischio, come Ford MyKey o App che permettono il controllo remoto dell’auto quando è guidata da figli neopatentati. Soluzioni rimaste per lo più nella sfera di poche Case auto.

L’INDAGINE SUGLI INCIDENTI CON AUTO E NEOPATENTATI

Per stimare i benefici potenziali delle tecnologie che possono ridurre gli incidenti, i ricercatori hanno analizzato gli eventi che hanno coinvolto conducenti adolescenti sulle strade degli Stati Uniti tra il 2016 e il 2019. La ricerca si è focalizzata in particolare su scenari relativi a varie funzioni di prevenzione degli incidenti:

– prevenzione degli incidenti anteriori (avviso/prevenzione dell’abbandono della corsia e monitoraggio dei punti ciechi);

– funzioni di limitazione dell’accelerazione;

– notifiche del coprifuoco notturno;

– promemoria estesi o blocchi per incoraggiare l’uso della cintura di sicurezza.

I SISTEMI DI SICUREZZA CHE DOVREBBE AVERE UN’AUTO PER NEOPATENTATI

I ricercatori hanno stabilito che, insieme, queste soluzioni potrebbero prevenire o mitigare il 41% di tutti gli incidenti che coinvolgono neopatentati in auto. La percentuale sale al 47% in meno per le lesioni e al 78% in meno delle morti. Considerate separatamente, sia le funzionalità di prevenzione degli incidenti che le tecnologie specifiche per neopatentati, hanno mostrato comunque potenziali benefici:

– La prevenzione degli incidenti frontali (Collision Warning), la prevenzione dell’abbandono della corsia (Lane Departure Warning) e il monitoraggio degli angoli ciechi (Blind Spot Assist) potrebbero essere rilevanti per circa il 30% delle morti di conducenti adolescenti e il 25% delle lesioni;

Le funzionalità del veicolo e le app per smartphone progettate specificamente per consentire ai neopatentati di guidare in modo più sicuro potrebbero ridurre circa il 30% delle lesioni dei conducenti adolescenti e fino a due terzi delle morti;

“La mancanza di accesso e la mancanza di accettazione sono due dei principali ostacoli che impediscono a queste tecnologie di esprimere tutto il loro potenziale”, afferma Alexandra Mueller ricercatrice dell’IIHS. “I produttori dovrebbero includere queste funzionalità in più veicoli e fare un lavoro migliore nel comunicare i vantaggi a genitori e adolescenti”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cyber Monday 2021: le occasioni più utili per l’auto

Black Friday 2021: gli sconti su accessori auto da non farsi scappare

Offerte auto Black Friday 2021

Offerte auto Black Friday 2021: i migliori sconti