Auto connesse: gli Stati EU votano per il 5G

Nella scelta dello standard per le auto connesse, l’UE ha scelto il 5G e si schiera contro la proposta della Commissione sul WiFi che piace a Volkswagen

5 luglio 2019 - 13:56

La decisione sullo standard delle auto connesse è un tira e molla tra la Commissione e gli Stati dell’UE. Ma dietro quella che sembra una semplice scelta di colore tra il bianco e il nero, si cela un grosso giro d’affari. Le aziende e le istituzioni coinvolte in questo parapiglia tecnologico sono decine, sebbene ormai il confronto tra 5G e WiFi per le auto connesse sia associato al bipolo BMW e Volkswagen. A riportare gli equilibri ci pensano gli Stati Membri che in una votazione si schierano sullo standard 5G. Ma procediamo per gradi.

IL 5G BLOCCATO COME LE AUTO DIESEL

Solo qualche settimana fa il sindaco di Bruxelles aveva stoppato i test sulle auto connesse che sfruttano lo standard il 5G. I motivi del provvedimento erano legati ai dubbi rischi della salute umana esposta ad un crescente numero di radiazioni. Ma questo è solo il penultimo tassello nella conquista del territorio da parte delle aziende che fino ad oggi hanno investito molto nel WiFi o nel 5G. A contrastare la scelta di Bruxelles arriva l’unanime votazione dei Paesi UE che aprono la strada alla connettività 5G.

LE AZIENDE DIETRO UNA SCELTA SUL FUTURO DELL’AUTO

L’unione Europea in realtà non ha respinto solo il parere di Bruxelles città ma anche quello della Commissione europea che remava per lo standard WiFi. Ed è risaputo che tra i vari protagonisti nella ricerca delle auto connesse Volkswagen è particolarmente interessato a supportare il WiFi. All’estremo opposto invece c’è BMW che capeggia una schiera di altre aziende (tra cui Qualcomm) e Costruttori che vogliono lo standard 5G.

ITALIA, GERMANIA E FRANCIA PRO 5G

L’Italia è trai Paesi che hanno votato a favore del 5G con un parer che contrasta la situazione emersa qualche mese fa. “Continueremo quindi a collaborare con gli Stati membri per affrontare le loro preoccupazioni e trovare una soluzione adeguata“, ha dichiarato il commissario europeo dei trasporti, Violeta Bulc, in commento riportato da Reuters.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Si possono trasportare passeggeri con il foglio rosa

Patente B: perché sempre più maggiorenni rimandano la scuola guida

Usare gli indicatori di direzione alla guida: 5 errori da non fare

Sconto RC auto Coronavirus

Scatola nera assicurazione auto: oltre il 23% ce l’ha in Italia