AEB pedoni: solo 1 auto su 2 supera il nuovo test IIHS

La frenata automatica AEB pedoni funziona anche al buio? L’IIHS testa 23 auto e solo 4 superano la nuova prova a pieni voti

1 settembre 2022 - 10:59

I sistemi ADAS sono una dotazione standard sulle auto di nuova omologazione in Europa dal 6 luglio 2022 e lo saranno per tutte le nuove auto immatricolate dal 2024. Ma non tutti i sistemi sono efficaci allo stesso modo nelle condizioni di guida più critiche, come durante un acquazzone, con la nebbia o al buio. Ecco perché l’istituto per la sicurezza stradale USA (IIHS) ha introdotto il test di efficacia dell’AEB pedoni al buio. Nella prima prova sono state scelte 23 auto nuove e di queste solo 4 riescono ad ottenere il massimo voto. Mentre almeno la metà non raggiunge neppure la sufficienza. Ecco tutti i dettagli sulle auto con frenata di emergenza che sono in grado di riconoscere i pedoni anche di notte.

NEGLI USA IL 75% DEI PEDONI PERDE LA VITA DI NOTTE

Secondo le statistiche federali USA, le vittime tra i pedoni investiti continuano a salire: 7.300 pedoni uccisi nel 2021, quasi un quinto di tutti i decessi stradali. Il 75% dei decessi si verificano di notte o al buio, quando la maggior parte dei sistemi AEB per pedoni sono meno efficaci. Per verificarlo, l’IIHS ha sottoposto le auto a 3 scenari di guida reali che si possono verificare ogni giorno:

– un adulto che attraversa la strada con l’auto che sopraggiunge a 19 km/h e 40 km/h;

– un adulto che cammina lungo la strada ai margini della corsia di marcia con l’auto che sopraggiunge a 40 km/h e 60 km/h.

L’illuminazione ambientale in entrambe le prove è inferiore a 1 lux, che equivale alla luce ambientale in condizioni di luna piena.

TEST AEB PEDONI AL BUIO: SOLO FORD, TOYOTA E NISSAN PIU’ SICURE

“Come ci aspettavamo, la maggior parte dei sistemi AEB con i pedoni non funziona molto bene al buio”, dichiara David Harkey, presidente IIHS. “Ma è chiaro che le Case automobilistiche possono affrontare questa nuova sfida, poiché Ford, Nissan e Toyota ottengono valutazioni superiori per alcuni modelli”. Tra le auto che ottengono il massimo dei voti, la Ford Mustang Mach-e è l’unico modello venduto in larga scala anche in Europa. Ford Mustang Mach-e, Toyota Camry e Toyota Highlander hanno evitato di colpire il manichino nello scenario di attraversamento a entrambe le velocità di prova e nel test parallelo di 40 km/h. Tutti e tre i veicoli hanno rallentato con il pedone che camminava nella direzione di marcia mitigando l’impatto a 60 km/h. Solo la Nissan Pathfinder ha evitato le collisioni in tutti i contesti di prova.

LE AUTO CON AEB PEDONI CHE POSSONO MIGLIORARE

Tra i modelli che sono classificati con un voto inferiore, nell’immagine allegata, è stato rilevato almeno un investimento del pedone e quindi una parziale efficacia del sistema AEB al buio:

– “Advanced”. Nessuno dei veicoli con questa valutazione è stato in grado di evitare impatti nello scenario “parallelo” a 60 km/h. Nelle altre prove l’AEB pedoni ha funzionato molto meglio con gli abbaglianti accesi che con i soli anabbaglianti. Solo la Subaru Outback è venduta largamente in Europa;

– “Basic”. Nessuna auto con questa valutazione ha evitato le collisioni con il pedone “trasversale” o “parallelo” alla direzione di marcia, quando la velocità era 60 km/h. Solo le Ford Explorer, Ford Ranger e Volkswagen Tiguan sono largamente vendute anche in Europa;

– “No Credit”. Le auto con questa valutazione sono equipaggiate con AEB pedoni che non ha rallentato affatto o hanno ridotto di poco la velocità prima di colpire il manichino sia con gli abbaglianti sia con gli anabbaglianti. Nessuna delle auto testate in questa sessione è venduta in Europa.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Safety Days 2022

Safety Days 2022: zero vittime della strada in 12 Paesi UE

Targhe estere UE boccia il divieto

Targa personalizzata auto: si può avere in Italia?

Offerte auto con rottamazione

Offerte auto con rottamazione: ottobre 2022