Semafori sempre "verdi?: da febbraio i led diventano obbligatori

Le lampade ad incandescenza consumano troppo, così il ddl pubblicato in Gazzetta stabilisce che da febbraio 2016 i semafori saranno solo a led

20 gennaio 2016 - 16:07

Una novità riguarda i semafori “italiani”, che grazie al ddl da poco pubblicato in Gazzetta Ufficiale e che mira al risparmio energetico, muteranno il loro aspetto, ma soprattutto il loro colore (quindi la visibilità) grazie all'utilizzo dei led “risparmiosi” che andranno a sostituire le meno “appariscenti” e più costose lampade a incandescenza. Ecco i dettagli che daranno inizio all'operazione di installazione delle lampade a led il prossimo 2 febbraio, ogni volta che una vecchia lampada termina la sua funzione; a guadagnarci non è solo il portafoglio ma anche la sicurezza stradale.

LED ANCHE IN STRADA – Il processo devoto al risparmio ha spinto il nostro Governo a vietare le vecchie “lampadine” che illuminavano le stanze delle nostre case già dall'1 settembre del 2012. Lo stesso provvedimento adesso prenderà vita per i semafori, che in Italia ancora sono dotati di lampade a incandescenza (leggi qui tutte le informazioni sui semafori intelligenti). Così a partire dal prossimo 2 febbraio le vecchie installazioni verranno sostituite dalle lampade a led; ciò che va specificato, così come contenuto nel testo della Gazzetta Ufficiale, è che la sostituzione non è prevista immediata e totale, ma solo nel caso in cui una vecchia lampada incandescente “pone fine al suo servizio”. Il resto della struttura semaforica non cambierà, neanche quella più attinente la lampada a led, quindi la plafoniera e l'attacco, che, come specificato in Gazzetta, verrà sostituito solo se necessario.

RISPARMIO E NON SOLO – E' evidente che questa decisione mira a far risparmiare del denaro utile ad altro ed è quello che si vuole ottenere con le lampade a led a basso consumo energetico. Lo ha stabilito il ddl 221 del 28 dicembre 2015 in materia di “Green economy” pubblicato il 18 gennaio in Gazzetta Ufficiale che dispone l'uso obbligatorio a livello nazionale di lampade a risparmio energetico per i semafori, soluzione prima adottata solo da alcune amministrazioni locali. A guadagnarci però non sono solo le casse grazie al minor consumo di elettricità (da 60 o 100 watt in base al diametro delle luci da 200 o 300 millimetri, ai 6 watt delle lampade a led), ma anche l'efficienza e la sicurezza stradale (a tal proposito, leggi qui chi è in Italia che utilizza il giallo del semaforo per garantire la sicurezza stradale). Infatti le lampade a led portano con sé una durata stimata in circa 80.000 ore di funzionamento e una visibilità maggiore rispetto alla vecchia lampada a incandescenza (non solo nelle ore notturne, anche con la luce del giorno, quando il sole “picchia forte”). In questo modo si potrebbe anche pensare di lasciare i semafori attivi anche la notte, soprattutto in alcuni punti cruciali per la sicurezza stradale; l'operazione in tal senso avrebbe maggior logica di utilizzo e la decisione contenuta nel ddl assumerebbe un valore maggiore, raggiungendo in pieno gli obiettivi preposti del risparmio e di una sicurezza stradale sempre migliore.

LA NUOVA DISPOSIZIONE – Di seguito viene proposto il testo originale contenente la nuova disposizione di installazione e utilizzo delle lampade a led a basso consumo energetico: “a decorrere dalla data di entrata in vigore della presente disposizione, nelle lanterne semaforiche, le lampade ad incandescenza, quando necessitino di sostituzione, devono essere sostituite con lampade a basso consumo energetico, ivi comprese le lampade realizzate con tecnologia a LED. Le lampade da utilizzare nelle lanterne semaforiche devono avere marcatura CE e attacco normalizzato E27 e assicurare l'accensione istantanea. La loro sostituzione deve essere eseguita utilizzando la struttura ottica della lanterna semaforica già esistente ove ciò sia tecnicamente possibile senza apportarvi modifiche. Le lampade realizzate con tecnologia a LED, in caso di rottura anche di un solo componente, devono spegnersi automaticamente in modo da garantire l'uniformità del segnale luminoso durante il loro funzionamento”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove, prezzi sino a +24% rispetto al listino negli USA

Trasporto auto elettriche: servono navi speciali “antincendio”

Auto nuove: i sistemi di sicurezza fondamentali per Global NCAP