Seat: l'auto diventa digitale, in anteprima al MWC

In SEAT è tutto pronto per il Mobile World Congress di Barcellona, la Casa spagnola esporrà in un grande stand il meglio delle innovazioni hi-tech

23 febbraio 2017 - 11:00

Dal prossimo 27 febbraio e fino al 2 marzo si terrà a Barcellona il Mobile World Congress, uno dei più importanti eventi dedicati alle tecnologie digitali, alla connettività e alla telefonia mobile, in programma dal 27 febbraio al 2 marzo. Alla kermesse catalana parteciperà Seat la quale sfrutterà l'eco mediatica del MWC per presentare alcune novità e innovazioni tecnologiche da applicare alle future produzioni. A Barcellona si parlerà di guida autonoma ed è prevista anche la presentazione di un inedito veicolo a trazione elettrica.

LA CASA SPAGNOLA SARA' PROTAGONISTA AL MWC Per la terza volta consecutiva Seat prenderà parte al Mobile World Congress di Barcellona, la Casa costruttrice sembra intenzionata ad avere un ruolo da protagonista ed ha annunciato di voler svelare tutto il proprio potenziale tecnologico e associare sempre più il brand all'innovazione e alla mobilità del futuro. Il costruttore per l'edizione 2017 del MWC avrà un proprio stand, uno spazio espositivo di 500 metri quadri nella Hall 3 della fiera digitale; il Presidente Seat Luca De Meo vi terrà la conferenza stampa inaugurale il prossimo 27 febbraio.

TEST DAL VIVO DEI NUOVI SERVIZI ON DEMAND SEAT La composizione dello spazio espositivo Seat è già stata comunicata, esso servirà per presentare sia novità hi-tech di prossimo impiego nella produzione di serie, sia la visione del brand riguardo il nuovo modo di concepire l'automobile e le prossime forme di mobilità. Al centro del padiglione si troverà un simulatore virtuale molto scenografico grazie al quale si potrà scoprire una nuova forma di interazione tra il veicolo, il conducente e l'ambiente circostante (Leggi qui come Seat progetta la plancia dei nuovi modelli). I visitatori potranno interfacciare il proprio smartphone con il simulatore e testare in prima persona, visualizzandole su un display da 88 pollici, le nuove app e gli innovativi servizi on demand ai quali sta lavorando la Casa. Seat ha immaginato un'assistente che riesca a suggerire percorsi e deviazioni in base agli impegni e alle scadenze schedulate nell'agenda dell'utente.

ECOSISTEMA DIGITALE PER ESPERIENZE INDIVIDUALI Riguardo la connettività sta sviluppando quello che viene definito un ecosistema digitale al quale si potrà accedere attraverso il Seat ID, l'obiettivo è quello di personalizzare e potenziare l'esperienza di ogni singolo utente. In attesa che le nuove tecnologie vengano integrate nelle auto prodotte in serie Seat ha pensato alla realizzazione di un “dongle” una interfaccia plug-in da utilizzare anche sulle auto non proprio di ultima generazione e con la quale iniziare a familiarizzare con le nuove funzionalità (Scopri qui la nuova SEAT Ibiza).

PROTOTIPO ELETTRICO PER IL CAR SHARING Altra interessante “attrazione” allo stand della Casa spagnola sarà il prototipo di un inedito veicolo elettrico; il concept servirà a testare le possibilità di utilizzo delle più recenti tecnologie, legate alla mobilità ecosostenibile, per un servizio di car sharing nella città di Barcellona. Nelle prossime settimane sarà avviato un progetto pilota per sperimentare il nuovo servizio di auto condivisa nella metropoli spagnola (Sapevi che SEAT impiega la realtà virtuale in produzione). Il costruttore ha inoltre previsto lo spazio Seat Talks nel quale prenderanno la parola eminenti figure legate alla mobilità e alla connettività. Spazio è stato previsto per il recruitment di figure ad alto profilo e per le collaborazioni con promettenti start-up nell'ambito dei progetti 4YFN (4 Years From Now).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Daimler: il taglio di 6 miliardi e il futuro senza Nissan-Renault

Automobilisti italiani: il 79,5% afferma di rispettare le regole

Controllo pneumatici: la giusta pressione fa risparmiare 83 euro l’anno