Renault al Salone di Parigi: tante novità a partire dalla Koleos

Al Salone di Parigi Renault protagonista con numerosi inediti e anticipazioni sul futuro, occhi puntati sul SUV Koleos e il concept driverless Trezor

5 ottobre 2016 - 10:00

Renault in grande spolvero per il casalingo Salone di Parigi, la Casa francese ha allestito lo stand con interessanti novità e numerosi accenni a quelli che saranno i prossimi percorsi stilistici e le soluzioni tecniche che caratterizzeranno le produzioni future. Al Mondial de l'Automobile 2016 Renault esibisce la show car Trezor per esprimere il proprio concetto di guida autonoma, la monoposto da Formula E e l'atteso SUV Koleos che qui debutta in anteprima europea dopo essere stata presentata a Pechino.

LA KOLEOS CHE GUARDA A ORIENTE La Renault Koleos ha debuttato in anteprima assoluta al Salone di Pechino e solo in questi giorni si è svelata dal vivo al pubblico accorso al Salone di Parigi. La scelta del costruttore di presentare il nuovo SUV in Cina la dice lunga sulle mire espansionistiche di Renault sullo sconfinato mercato cinese (Qui l'anteprima della Renault Koleos per Pechino). Per il primo contatto con il pubblico europeo è stata scelta la Koleos nel suo più pregiato e ricco allestimento Initiale Paris, caratterizzato da interni in raffinata nappa, impianto hi-fi a firma Bose e da numerosi accessori volti a rendere tangibile la sensazione “premium” a bordo. Sviluppata sulla piattaforma dell'alleanza Nissan Renault CMF, la stessa che ha dato origine al nipponico X-Trail, la Koleos andrà a posizionarsi nel medesimo segmento di auto del calibro della Hyundai Santa Fe, Ford Edge, Peugeot 5008 e la neonata Skoda Kodiaq.

FINESTRA SUL FUTURO CON TREZOR A GUIDA AUTONOMA Il tema della guida autonoma è tenuto ormai in grande considerazione da quasi tutti i costruttori automobilistici e tra questi Renault; la Casa francese ha presentato a Parigi il concept Trezor, un prototipo che offre non solo l'anticipazione dei futuri temi del design della Losanga, ma rappresenta anche l'interpretazione della guida driverless per Renault. Il costruttore d'oltralpe conta di proporre sul mercato le prime auto a guida autonoma a partire dal 2020 (Leggi Renault Innovation Lab ricerca e sviluppo in Israele). La Trezor adotta soluzioni tecniche ardite e innovative, come il volante a dimensione variabile e un elaborato sistema di apertura della capote rigida; il prototipo esposto al Salone di Parigi è equipaggiato con il propulsore elettrico da 350 cavalli derivato dalla R.Z. 16, la monoposto da Formula E anch'essa presente allo stand.

LE NOVITA' PRÊT-À-PORTER Passando a quelle che sono le novità il cui ingresso a listino è imminente, Renault ha proposto a Parigi il restyling della storica utilitaria Clio e ha fatto debuttare in prima assoluta la versione tre volumi della berlina Mégane e le multispazio Scénic e Grand Scénic, rispettivamente a 5 e 7 posti (Qui la guida all'acquisto di auto a 7 posti). Con le due monovolume viene introdotto il propulsore Energy dCi 110 Hybrid Assist andando ad arricchire l'offerta di motorizzazioni già commercializzate (Leggi Renault mette in forse il futuro del diesel). Altre novità sono il pick-up Alaskan, destinato inizialmente ai mercati emergenti, e la rinnovata Renault Zoe. La compatta elettrica viene proposta nell'allestimento ZE40 equipaggiato con nuove batterie da 41 kWh e con un'autonomia di 400 chilometri (Ciclo NEDC).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gomme invernali dal 15 novembre: cosa rischia chi guida senza pneumatici invernali

T-Red a Torino

T-Red a Torino: mappa dei 14 incroci controllati dai dispositivi

Garanzia auto usate Codice del Consumo

Auto usate in calo: ad ottobre arranca anche il diesel