Quando gli autovelox impazziscono per la pioggia…

Flash impazzito dell'autovelox di Ospitaletto (Mantova), che sabato, dalle 16 alle 20, ha lampeggiato al passaggio di ogni veicolo

13 novembre 2014 - 15:00

Sarà anche vero che gli autovelox, se utilizzati in modo intelligente, possono anche contribuire a migliorare la sicurezza stradale, ma ogni tanto fanno tilt, forse perché sottoposti a super lavoro, o forse perché qualcosa non quadra a livello di manutenzione. L'esempio più recente di autovelox impazzito arriva da Ospitaletto (Mantova), a causa della pioggia battente che, però, non può essere una giusitificazione valida, giacché gli autovelox devono operare con qualsiasi condizione meteo, essendo per natura esposti anche a grandine e neve. Come riporta gazzettadimantova.gelocal.it, preoccupa il flash impazzito dell'autovelox di Ospitaletto, che sabato, dalle 16 alle 20, ha lampeggiato al passaggio di ogni veicolo, indipendentemente dalla sua velocità. Il municipio e gli uffici della Polizia locale di Castellucchio sono stati subissati di telefonate e visite di tanti automobilisti, che chiedevano come muoversi per ottenere l'annullamento delle contravvenzioni non dovute.

“POSSONO STARE TRANQUILLI” – “Non vi è alcun verbale da cancellare – dice il sindaco di Castellucchio Gianluca Billo – il guasto ha riguardato solo il flash dell'autovelox e non la fotocamera. Tutti gli autoveicoli, che procedevano nel rispetto del limite di velocità dei 70 chilometri orari, pur essendo stati raggiunti dal fascio di luce, non sono stati fotografati”. Entriamo nel dettaglio: “Nel dispositivo la barra che rileva la velocità invia due diversi impulsi – spiega l'assessore alla Sicurezza Riccardo Pellabruni – uno comanda il flash, che illumina la targa del veicolo in transito, entrando in funzione quando la luce è scarsa, mentre l'altro attiva la fotocamera. Sabato è andato in tilt soltanto il primo sistema. Abbiamo contattato l'azienda produttrice, che ci ha spiegato che il guasto potrebbe essere stato causato dalla pioggia. Abbiamo visionato la registrazione delle 24 ore e solo due veicoli erano stati fotografati. Entrambi procedevano a oltre 75 chilometri all'ora, superando sia il limite di velocità che la soglia di tolleranza. Il dispositivo è stato fortemente voluto dai residenti della frazione di Ospitaletto, preoccupati per la forte velocità tenuta da molti automezzi, che era causa di gravi incidenti i cittadini avevano raccolto centinaia di firme per chiedere l'autovelox e le petizioni erano state depositate sia in Comune che in Prefettura”.

UN BELLO STRESS – Pur tuttavia, va detto che per gli automobilisti flashati si è trattato di un bello stress: il timore di aver commesso un'infrazione, e di vedersi recapitare una multa, magari con taglio di punti della patente o sospensione della stessa. La paura di aver violato il limite, di non essersi accorti di un cartello stradale, o il dubbio che il tachimetro fosse rotto. Lo stesso stress cui sono stati sottoposti gli automobilisti a Ragusa giusto un anno fa: il flash dell'autovelox installato sulla Vittoria-Scoglitti è impazzito. E così, come raccontava il Corriere di Ragusa, che ha percorso quel tratto di strada dalle 19 alle 20 di lunedì 21 ottobre, anche sotto il limite di 60 km/h, s'è visto fotografare dalla macchinetta, che attribuiva eccessi di velocità a tutti i mezzi. Al comando di Polizia municipale sono arrivate segnalazioni, tanto che il comandante Cosimo Costa ha dovuto rassicurare ufficialmente gli automobilisti e scusarsi per l'inconveniente. Uno stress analogo a quello vissuto da un automobilista a Milano, che ha invano tentato di pagare l'Area C (a proposito, anche il “nonno” dell'Area C, l'Ecopass, ha fatto tilt più volte, inviando multe pazze). Non c'è telecamera, alla fine, che ogni tanto non faccia le bizze: a pagare il conto è l'automobilista, spaventato dalle follie degli apparecchi, o dalle buste verdi contenenti la multa inviate dalle amministrazioni a casa dei presunti trasgressori, in realtà vittime del Grande Fratello impazzito.

1 commento

Francesco
13:15, 21 novembre 2014

Mi dispiace dirlo ma tutte le multe con autovelox sono solo per fare cassa sia comune che la regione noi autobobilisti siamo solo dei c……i. solo perché pensiamo solo a lavoro. è tutti voi vedete noi come dei Polli da Spennare. Ma ATTENZIONE!! se continuate cosi mi sa che ritona un nuovo Mussolini peggio di Quello di prima. Politici e corrotti dello Stato tutti al murro firmato Niclo' Francesco NB. sapete dove abbito

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Viaggi estate 2022

SicurAUTO.it vi augura buone vacanze: ci rivediamo il 22 agosto

Incentivi auto, l’UE critica gli USA: “il nuovo piano è discriminatorio”

Test drive auto nuova: con i brand di EV sono fondamentali