Pneumatici ricostruiti per auto: 9 gommisti su 10 non li consigliano

Quanto sono affidabili gli pneumatici ricostruiti? Ecco cosa pensano i gommisti in Germania e il caso tedesco del test fallito sulle gomme auto ricostruite

26 gennaio 2021 - 15:42

Gli pneumatici ricostruiti sono affidabili? Un sondaggio sulla vendita delle gomme ricostruite, mette all’angolo gli pneumatici eco-friendly dalla seconda vita. Come riporta PneusNews, 9 gommisti su 10 in Germania non propongono ai clienti di montare gomme ricostruite per i motivi che vi raccontiamo qui sotto.

GOMME AUTO RICOSTRUITE VS GOMME NUOVE BUDGET

Il magazine specializzato sugli pneumatici riporta l’esito del sondaggio della BRV (Bundesverband Reifenhandel und Vulkaniseurhandwerk), l’associazione dei gommisti tedeschi. Negli ultimi anni, il settore delle gomme auto ricostruite si è ristretto sempre di più e comprare pneumatici ricostruiti è diventato meno vantaggioso agli occhi degli automobilisti rispetto alle marche di gomme budget. La concorrenza di pneumatici asiatici ha limitato la ricostruzione delle gomme solo ad applicazioni particolari (pneumatici off road ricostruiti o di dimensioni poco diffuse, al settore dei mezzi pesanti, avio o agricolo). Ma oltre al mercato più critico, sembrerebbe che gli pneumatici ricostruiti non piacciano neppure ai gommisti.

PNEUMATICI AUTO RICOSTRUITI: QUANTO SONO AFFIDABILI SECONDO I GOMMISTI

Come spiega PneuNews, il 93% dei gommisti non propongono neppure la scelta di gomme auto ricostruite. Tra le motivazioni che allontanano l’idea di comprare gomme auto ricostruite, sono predominanti le preoccupazioni sulla qualità (69%). Al secondo posto, il prezzo delle gomme ricostruite, che non darebbe un vantaggio economico d’installazione (38%). Il terzo motivo sarebbe la scarsa richiesta dei clienti (38%). I dubbi sulla sicurezza delle gomme ricostruite però trovano conferma in uno dei test sulle gomme ricostruite pubblicato da GripDetective.

TEST PNEUMATICI RICOSTRUITI FALLITO: IL CASO TEDESCO

In un test di confronto tra le gomme ricostruite King-Meiler STREAX di Reifen Hinghaus, le gomme cinesi Goodride SA37 Sport e le Goodyear EfficientGrip Performance 2, gli pneumatici ricostruiti non hanno retto. Le prove effettuate dal TUV sulla pista di prova Goodyear a Mireval (Francia) avrebbero messo in risalto i limiti di sicurezza alla massima velocità delle gomme ricostruite. Gli pneumatici sarebbero esplosi dopo pochi secondi durante il test di velocità a 270 km/h al banco. “Non ci aspettavamo questo esito. Dopotutto, questi pneumatici ricostruiti sono omologati fino a 270 km/h e provengono da una produzione tedesca con elevati standard di qualità”, sono le dichiarazioni del tecnico TUV, riportate da GripDetective.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Opel Corsa elettrica: caratteristiche e prezzi con e senza incentivi

Divieto di transito

Divieto di transito autoveicoli: segnali e multe

Scuola guida: cosa serve per aprirne una?