Le 12 marche di pneumatici OEM migliori del 2019

Quali pneumatici di primo equipaggiamento scegliere per l’auto nuova? Ecco la classifica delle marche OEM preferite del 2019

29 agosto 2019 - 12:25

Non sempre è possibile scegliere la marca di gomme preferita quando si acquista un’auto nuova. I Costruttori di auto spesso hanno accordi con diversi produttori di gomme OEM (original equipment manufacturer) per uno stesso modello di auto. Perché è così importante che l’auto nuova abbia le gomme migliori? Un’indagine di JD Power ha stilato la classifica delle 12 migliori marche di pneumatici del 2019 (in allegato in fondo all’articolo) in base alla soddisfazione dei clienti USA. Cosa devono avere le gomme di primo equipaggiamento per superare il test dei clienti? JDP ha raccolto le informazioni sulle gomme OEM Michelin, Continental, Pirelli, Bridgestone, Goodyear, Dunlop, Hankook, Yokohama, Kumho, Toyo, Nexen e Firestone. A guardare i risultati dell’indagine sugli pneumatici, il punteggio varia in base al segmento: lusso, utilitaria, SUV e sportiva.

L’INDAGINE USA SULLE GOMME DI PRIMO IMPIANTO MIGLIORI

Il sondaggio JD Power sulle gomme di primo impianto migliori si basa sulle risposte di 27700 consumatori da ottobre a dicembre 2018 che hanno acquistato un’auto nuova nel 2017 e nel 2018. Scegliere l’auto con le gomme giuste è per i Costruttori di auto una scelta strategica che può ritorcersi contro i suoi stessi interessi. “Quando i proprietari insoddisfatti devono cambiare prematuramente gli pneumatici, danno la colpa al produttore delle gomme – spiega Brent Gruber, Senior Director JD Power, ma anche a quello del veicolo. La marca delle gomme OEM di primo impianto influenza quindi l’automobilista anche sulla scelta delle gomme dopo qualche anno. E a quanto pare spesso anche sulla scelta della nuova auto in alcuni casi. Ma come devono essere le gomme di primo equipaggiamento secondo i consumatori?

QUANTO VALE L’USURA DELLE GOMME OEM

La caratteristica più importante per i consumatori USA è la durata, anche se l’aspettativa dei clienti è quasi sempre distante dalla realtà. L’indagine Original Equipment Tire Customer Satisfaction 2019 rivela che rispetto alle 40 mila miglia attese, la sostituzione delle gomme OEM avviene a 26 mila miglia. Secondo lo studio, il 74% dei proprietari sono estremamente soddisfatti sia dell’auto sia degli pneumatici originali. Quando invece la soddisfazione delle gomme cala, di riflesso solo il 62% dichiara di essere soddisfatto anche dell’auto. A proposito di marche, se non sai cosa lega i vari produttori ecco l’organigramma sulle parentele tra marche di pneumatici.

MICHELIN E GOODYEAR IN TESTA ALLE 12 MARCHE PREFERITE DEL 2019

Per costruire la classifica delle marche di pneumatici di primo impianto migliori, lo studio ha dato un punteggio anche ad altre 3 caratteristiche oltre l’usura: dimensioni, aspetto e motricità. Le gomme Michelin primeggiano in 3 categorie su 4 (772 luxury; 756 autovetture e 730 in camion su 1.000). Al primo posto del segmento auto sportive c’è invece Goodyear, che dall’indagine riceve una valutazione di 753/1000. Clicca sulle singole classifiche qui sopra per vedere a tutta larghezza quali sono le altre marche di pneumatici di primo equipaggiamento migliori del 2019.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tesla Model 3: i 10 difetti più frequenti sulla carrozzeria dell’auto

Viadotti autostrade

Autostrade e Ponti: i nuovi controlli passano a una società internazionale

App auto che spiano i conducenti: il 62% favorevoli per la sicurezza di guida