Auto ferma a lungo: come evitare le gomme ovalizzate

Le gomme ovalizzate sono spesso conseguenza di un’auto ferma a lungo: ecco dopo quanto tempo si ovalizzano gli pneumatici e come evitare le gomme ovalizzate

14 aprile 2020 - 11:00

L’emergenza Covid-19 ha costretto migliaia di auto a restare ferme: uno stop necessario che impone però delle attenzioni per non ritrovarsi con le gomme ovalizzate e da sostituire. Dopo aver parlato dei consigli per evitare le batterie scariche e rovinate dalla sosta, oggi parliamo di gomme ovalizzate su un’auto ferma a lungo e come evitarle in ogni periodo dell’anno. Dopo quanto tempo si ovalizzano gli pneumatici? Ecco i rischi per le gomme ovalizzate e come evitarle su un’auto ferma a lungo.

AUTO FERMA A LUNGO: IL RISCHIO DI OVALIZZARE LE GOMME

Il rischio delle gomme ovalizzate da una sosta prolungata è ben noto, al di là del Coronavirus, a tutti i guidatori “stagionali”, come i camperisti, gli spideristi, ecc. Pneumatici e Coronavirus però hanno un effetto molto più ampio poiché i rischi per le gomme dopo una lunga sosta possono essere inaspettati. Prima di vedere i rimedi per evitare le gomme appiattite e ovalizzate per l’inutilizzo dell’auto, vediamo come e quando si verifica il flat spotting. Il flat spotting è nel gergo l’appiattimento del battistrada nel punto in cui le gomme toccano la strada e sotto il peso dell’auto la gomma tende a schiacciarsi.

FERMO AUTO E GOMME OVALIZZATE: DOPO QUANTO TEMPO?

I rischi per le gomme ovalizzate su un’auto ferma a lungo cambiano in funzione della durata della sosta e dell’età delle gomme. La domanda più frequente è: dopo quanto le gomme diventano ovalizzate? In genere per pneumatici in ottimo stato, Continental, ad esempio, fissa a 1 mese la sosta per un’auto ferma a lungo, dopo la quale i rischi per le gomme ovalizzate aumentano. Se un’auto resta ferma pochi giorni o settimane, l’ovalizzazione delle gomme può essere temporanea. Se invece l’auto è ferma a lungo, da 1 mese o più tempo, l’ovalizzazione gomme diventa semi-permanente. Come accorgersi se le gomme sono ovalizzate? Dopo un fermo auto più o meno lungo, se le gomme sono ovalizzate, il conducente potrebbe avvertire una leggera oscillazione al volante o vibrazioni. Guarda il video qui sotto per i consigli su come allungare la vita degli pneumatici.

GOMME OVALIZZATE: COME EVITARLE SU UN’AUTO FERMA A LUNGO

Le gomme ovalizzate per appiattimento temporaneo tornano alla loro forma originaria dopo una guida di alcune decine di chilometri. Diversamente, se l’auto è stata ferma 1 mese o più, la deformazione diventa permanente amplificata anche dalla bassa pressione e dell’aumento della temperatura ambientale. Il rischio di ovalizzare le gomme si corre soprattutto d’estate e con gomme che perdono aria. Fino anche a danneggiare lo pneumatico se per una foratura il cerchio schiaccia la gomma; in tal caso sarà meglio controllare la gomma e in caso sostituirla. Per evitare le gomme ovalizzate su un’auto ferma a lungo, è sufficiente gonfiarle a una pressione maggiore, contrastando la tendenza del battistrada ad appiattirsi. Continental consiglia di gonfiare le gomme tra 0,2 e 0,5 bar in più a freddo, in base al peso del veicolo e alla durata del fermo auto. Tuttavia, è fondamentale controllare la pressione massima degli pneumatici da non superare che è consigliata dal costruttore sulla spalla degli pneumatici.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto elettriche economiche 2022: la tabella dei costi al km

Trasporti eccezionali

Trasporti eccezionali: torna il limite di carico a 108 t fino a marzo 2022

Monopattini elettrici

Monopattini elettrici: casco obbligatorio a Firenze dal 1° dicembre 2021