Pensi che il traffico nella tua città sia insostenibile? Guarda qui

Della serie "c'è chi sta peggio di noi": ecco il video dell'incredibile traffico di oltre 50 corsie in Cina

12 ottobre 2015 - 11:50

In Cina, questi automobilisti hanno avuto la sfortuna di rimanere bloccati per ore e ore in un ingorgo che non sembrava avere più fine. Il motivo di un traffico così enorme e insolito? Il ritorno dalle vacanze della festa nazionale del paese del seguente migliaio di cinesi intrappolati nell'ingorgo incredibile di almeno 45 file di vetture che si è esteso su più chilometri a Pechino.

UN CLASSICO – In Cina, le partenze e i ritorni delle vacanze che accompagnano la festa nazionale fanno rima con ingorghi stratosferici. Nel paese asiatico, ben più importanti rispetto a quelli a cui siamo confronti in Italia, gli ingorghi assumono proporzioni infernali. Per le vacanze, oltre 3,3 milioni di turisti in totale hanno visitato 125 luoghi turistici suddivisi in tutta la Cina, ha fatto sapere il ministero del turismo. Di conseguenza, oltre agli abitanti locali, anche i turisti contribuiscono in qualche modo ad ingorgare le strade del paese più popolato del mondo. Il filmato che trovate qui sotto riassume meglio di mille parole la situazione che hanno vissuto i poveri automobilisti bloccati per ore in queste code da Guinness World Record.

OLTRE 750 MILIONI DI AUTOMOBILISTI – Una rete televisiva cinese ha pubblicato lo scorso mercoledì 7 ottobre un ingorgo spaventoso che si è formato in corrispondenza di un pedaggio installato all'uscita di Pechino, filmando uno scenario incredibile di traffico formatosi tra la capitale cinese e la città Shenzhen. Il video, filmato da un drone, mette in mostra oltre 750 milioni di automobilisti bloccati nel traffico. Questi ultimi hanno saturato la rete stradale in prossimità di città e luoghi turistici, in partenza e al ritorno dalle loro vacanze. Per chi è stressato in traffico, sappiate che Ford ha intenzione di rivoluzionare la guida nel traffico.

UN INGORGO DI TANTI CHILOMETRI – Su quasi 50 corsie, le vetture hanno formato una coda interminabile di svariati chilometri, rimanendo in trappola per più ore nel traffico. Per scendere più nel dettaglio, oltre 100 milioni di persone hanno lasciato il proprio domicilio stando a quanto spiegato dalla fonte South China Morning Post. Secondo il sito web del quotidiano cinese, anche gli aeroporti così come le stazioni di treni hanno vissuto un vero e proprio incubo, essendo anch'essi saturi. Durante l'ultimo giorno delle vacanze, la compagnia ferroviaria cinese è stata costretta ad allestire 378 treni extra in modo da poter garantire il trasporto di circa 12 milioni di passeggeri. Leggi i  consigli su come non creare traffico e incidenti.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Mercato auto Europa: +9% con il diesel in ripresa

Auto senza assicurazione cosa si rischia

Codice della Strada: la mini riforma slitta al 2020

Black Friday 2019: le offerte FCA durano fino al 2 dicembre