Opel svela i piani per il 2017 e annuncia 7 nuovi modelli

Si chiama 7 nel 17 l'offensiva Opel per rinnovare la gamma ed essere più competitiva sui mercati, in arrivo l'Ampera elettrica e due crossover

8 novembre 2016 - 11:00

Opel scopre le carte per la campagna 2017 e annuncia un'offensiva massiccia che prevede il lancio sul mercato di ben 7 nuovi modelli. Si tratta di uno dei primi step del programma strategico che la Casa di Rüsselsheim ha previsto dal 2016 al 2020, alla scadenza i nuovi modelli a marchio Opel immessi sul mercato saranno 29. Tra le novità del prossimo anno ci sarà la tanto attesa Opel Ampera-e, la compatta cinque porte a trazione elettrica e 500 chilometri di autonomia.

NOME IN CODICE 7 NEL 17 Il percorso di rinnovamento della gamma Opel è imminente, la Casa tedesca ha in programma di inserire già dal 2017 un nuovo modello in tutte le categorie di veicoli. Il CEO Opel Karl Thomas Neumann ha così presentato il progetto: “Con questi sette nuovi modelli nel 2017, Opel diventerà un marchio completamente diverso nel giro dei prossimi 12 mesi”. Riferendosi alle novità più succose, rappresentate dalla Ampera e da due crossover, Neumann ha dichiarato: “Con Ampera-e stiamo rendendo democratica la mobilità elettrica. La seconda generazione di Insignia si distingue per eleganza, leggerezza e sportività. E con i nuovissimi crossover dei segmenti B e C andiamo a completare la nostra gamma in un'area decisiva, che alimenterà ulteriormente la nostra crescita”. Ecco tutti i nuovi modelli Opel che vedremo nel 2017.

OPEL AMPERA-e L'ELETTRICA DA 500 KM Presentata al Salone di Parigi l'elettrica del Fulmine arriva finalmente sul mercato (Leggi la traversata elettrica della Ampera da Londra a Parigi). L'EV vanta prestazioni da sportiva, grazie alla sua unità da 204 cavalli, e autonomia sufficiente ad un uso disinvolto della trazione full electric con un range di 500 chilometri.

OPEL INSIGNA GRAND SPORT, COUPE' 5 PORTE con la Insigna Grand Sport Opel esplora un nuovo bacino di utenti offrendo un prodotto dalle forme sportiveggianti dal taglio coupé e dai contenuti di livello, la versione top di gamma avrà nella dotazione anche la trazione integrale. Il modello sarà prodotto come la Insigna precedente negli stabilimenti di Rüsselsheim.

OPEL INSIGNA SPORT TOURER Il tema della sportività viene replicato anche sulla versione familiare della Opel Insigna con la versione Sport Tourer; Ispirata al prototipo Monza Concept del 2013 la vettura vanterà un look grintoso e spazi interni più ampi rispetto al modello precedente.

OPEL INSIGNA COUNTRY TOURER LA ALL ROAD Cavalcando un trend caro ai luxury brand la Casa tedesca con la Insigna Country Tourer offrirà una wagon ispirata ai fuoristrada e dotata della trazione integrale. E' attesa quindi una vettura dall'immagine originale e pensata per gli amanti degli sport invernali e delle attività extraurbane.

OPEL CROSSLAND X CROSSOVER PER IL SEGMENTO B La Crossland X affiancherà nei primi mesi del 2017 la best selle Opel Mokka X e rispetto a questa offrirà maggiore spazio a bordo (Guarda le fotospia della Crossland X). Il nuovo modello sarà un'alternativa per chi ha esigenze che una compatta a ruote alte non può soddisfare, rimanendo comunque nei segmenti bassi del mercato.

INEDITO CUV PER IL SEGMENTO C Non è ancora stato comunicato il nome del nuovo CUV (acronimo di Crossover Utility Vehicle) il quale si annuncia dal piglio sportiveggiante e che andrà a collocarsi nello stesso segmento della talentuosa Opel Astra e della multispazio Zafira (Qui trovi la prova su strada della nuova Opel Astra).

OPEL VIVARO COMBI Tra le novità del 2017 scopriremo anche la nuova Opel Vivaro Combi, annunciata come una variante estremamente versatile e confortevole del van 9 posti, da anni un cavallo di battaglia della casa per questo particolare segmento.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Uber perde il 30% dei ricavi 2020, ma incassa il doppio con le consegne

Traffico auto: in Italia si passano 38 ore fermi ad aspettare

Garanzia auto nuova o usata

Incidenti con auto usate di oltre 10 anni: il triplo rispetto a un’auto nuova