Omicidio stradale: sì del senato

Adesso manca l'ok della camera, dopodiché il reato di omicidio stradale sarà legge

11 giugno 2015 - 10:00

Reato di omicidio stradale in arrivo. Il senato ha approvato il disegno di legge relativo con 163 sì, 2 astenuti e 65 voti contrari. Con questo provvedimento vengono introdotti e disciplinati i reati di omicidio stradale e di lesioni personali stradali. Adesso si attende l'ok della camera. I nuovi reati di omicidio stradale e di lesioni personali stradali comprendono, rispettivamente, pene da 8 a 12 anni di carcere e pene da 2 a 4 anni. In più, c'è la revoca della patente, che può arrivare fino a 30 anni nei casi più gravi.

IN DETTAGLIO – Il nuovo articolo 589-bis del codice penale (omicidio stradale) prevede la reclusione da 8 a 12 anni per omicidio colposo commesso da un qualunque conducente di un veicolo a motore in stato di ebbrezza alcolica, con un tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro o di alterazione psico-fisica conseguente all'assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope. Se si tratta di un conducente professionale per attività di trasporto di persone e di cose la stessa pena si applica anche con tassi alcolemici superiori a 0,8 grammi per litro. La pena viene diminuita da 7 a 10 anni di carcere se l'omicidio colposo stradale viene commesso: in stato di ebbrezza alcolica con tasso alcolemico superiore a 0,8 ma non superiore a 1,5 grammi per litro (g/l); superando in modo consistente i limiti di velocità. In caso di concorso di colpa la pena è diminuita fino alla metà. In caso di morte di più persone la pena viene triplicata, anche se “la pena – si legge – non può superare gli anni diciotto”. In caso di fuga la pena viene aumentata da un terzo alla metà.

LESIONI STRADALI – Invece, il nuovo articolo 590-bis del codice penale (lesioni personali stradali) prevede una pena da reclusione da 2 a 4 anni in caso di lesioni personali provocate in stato di ebbrezza alcolica, con un tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro o di alterazione psico-fisica conseguente all'assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope. Se si tratta di un conducente professionale per attività di trasporto di persone e di cose la stessa pena si applica anche con tassi alcolemici superiori a 0,8 grammi per litro. La pena viene ridotta da 9 mesi a 2 anni di carcere se il reato viene commesso: in stato di ebbrezza alcolica con tasso alcolemico superiore a 0,8 ma non superiore a 1,5 grammi per litro (g/l). Le aggravanti: nel caso di lesioni personali gravi, la pena è aumentata da un terzo alla metà; nel caso di lesioni personali gravissime, la pena è aumentata dalla metà a due terzi. In caso di concorso di colpa la pena è diminuita fino alla metà. In caso di lesioni a più persone la pena viene triplicata, anche se “la pena – si legge – non può superare gli anni sette”. In caso di fuga la pena viene aumentata da un terzo alla metà.

PATENTE, SUPER REVOCA – Per i reati di omicidio stradale e di lesioni personali stradali consegue la revoca della patente, anche in caso di richiesta di patteggiamento. In caso di omicidio stradale l'interessato non può conseguire una nuova patente di guida prima che siano decorsi 15 anni dalla revoca. Il termine viene elevato a 20 anni nel caso in cui l'interessato sia stato in precedenza condannato per i reati di guida in stato di ebbrezza (con tasso alcolemico superiore a 0,8 g/l) o sotto l'effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope. Il termine viene elevato a 30 anni nel caso in cui l'interessato fosse alla guida in stato di ebbrezza alcolica o di alterazione psico-fisica conseguente all'assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope e abbia anche violato i limiti di velocità al momento dell'incidente. In caso di lesioni personali stradali l'interessato non può conseguire una nuova patente di guida prima che siano decorsi 5 anni dalla revoca. Tale termine è raddoppiato nel caso in cui l'interessato sia stato in precedenza condannato per i reati di guida in stato di ebbrezza con tasso alcolemico superiore a 0,8 g/l) o sotto l'effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope. Il termine è ulteriormente aumentato sino a 12 anni nel caso in cui l'interessato fosse alla guida in stato di ebbrezza alcolica o di alterazione psico-fisica conseguente all'assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope e abbia anche violato i limiti di velocità al momento dell'incidente. Per il reato di omicidio stradale scatta il raddoppio dei termini di prescrizione. Per il reato di omicidio stradale e di lesioni personali stradali è previsto rispettivamente l'obbligo di arresto in flagranza e l'arresto facoltativo in flagranza. Nel caso in cui un soggetto accusato di questi due nuovi reati si rifiuti di sottoporsi all'alcol test può essere deciso il prelievo coattivo di campioni biologici.

UNA PROMESSA MANTENUTA? OK, MA… – Il sottosegretario all giustizia Cosimo Ferri, intervenendo al senato sul ddl avente a oggetto l'omicidio stradale, ha affermato: “Ci siamo, presto avremo il reato di omicidio stradale. Questa iniziativa legislativa rappresenta un passo importante che consente al governo di rispettare gli impegni assunti e riteniamo che possa richiamare l'attenzione dei conducenti sui rischi di una guida distratta o imprudente. Il trattamento sanzionatorio prevede pene più severe, da 8 a 12 anni di reclusione, per i casi più gravi, con la possibilità di applicare la pena accessoria della revoca della patente, a cui si aggiunge l'impossibilità di riavere la patente per periodi davvero considerevoli, avvicinandosi di fatto, a un ergastolo della patente. Altra novità è l'introduzione della pena da 7 a 10 anni di reclusione per chi causa la morte di una persona procedendo a forte velocità in un centro urbano. Questa norma, quando entrerà in vigore, svolgerà un effetto deterrente serio ed efficace. Il governo è impegnato inoltre ad incentivare la prevenzione, investendo risorse sulla formazione e sulla sicurezza delle strade. Occorre infatti da una parte responsabilizzare chi si mette alla guida, e dall'altra rendere sicure le nostre strade, migliorare la viabilità, investire nella segnaletica”. Va però detto che il governo Renzi di promesse ne ha fatte così tante che, prima o poi qualche, parola doveva pur diventare realtà… Adesso non resta che vedere se la norma è stata costruita con intelligenza, o potrà essere aggirata o contestata facilmente.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trump – Biden: tasse e incentivi auto al centro delle elezioni USA 2020

Consiglio acquisto crossover: budget fino a 15.000 euro

Radiazione auto

Bollo auto non pagato: sanzioni, interessi e radiazione