Nuovo Viadotto Himera A19: le tappe e il piano di manutenzione al 2020

La rinascita del Viadotto Himera costerà 11 milioni di euro e arriva con un piano di manutenzione lungo tutta l'autostrada A19

19 febbraio 2018 - 11:11

Del viadotto Himera se ne è parlato a lungo e non con lode dopo il cedimento avvenuto poco meno di 3 anni fa per lo smottamento franoso che per fortuna non ha provocato vittime come tutti gli altri crolli tragici che l'Italia conta (qui il programma Presa Diretta scoperchia la situazione drammatica delle autostrade italiane). Ora l'Anas ne annuncia la ricostruzione con un appalto aggiudicato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale da 11 milioni di euro. Un'opera che in base alle prime informazioni ufficiali mette in conto la particolare geomorfologia del territorio per evitare problemi futuri, sarà di acciaio ma anche con una configurazione diversa. Assieme all'annuncio della ricostruzione del viadotto Himera arriva anche la notizia del piano di manutenzione che riguarderà tutta l'Autostrada A19 Palermo-Catania.

3 ANNI DAL CEDIMENTO E 2 PER RIFARLO Lo smottamento del 2015 del viadotto Himera che ne ha comportato la demolizione controllata (guarda qui il video dell'esplosione controllata del viadotto) è solo un ricordo che l'Anas di Armani vuole buttarsi alle spalle e l'annuncio del piano di manutenzione che dovrebbe mettere in sicurezza le pessime condizioni dell'autostrada A19 fanno ben sperare. Ma partiamo dal piano di ricostruzione del viadotto Himera, temporaneamente bypassato con un percorso alternativo per aggirare la campata ceduta, che richiederà 11 milioni di euro e secondo le previsioni sarà ultimato in circa 1 anno e mezzo dall'apertura del cantiere. “Quest'appalto conferma l'impegno di Anas per l'autostrada A19 Palermo-Catania, – ha dichiarato  il coordinatore territoriale di Anas Sicilia, Valerio Mele – per la quale è previsto, peraltro, un piano quinquennale di manutenzione straordinaria per un investimento complessivo di 870 milioni di euro fino al 2020, con svariati interventi già in corso di esecuzione”.

LE CARATTERISTICHE DEL NUOVO HIMERA Complessivamente sarà lungo 270 metri con la campata centrale lunga 130 metri che consentirà di scavalcare la porzione del corpo di frana. I due piloni che si erigono sulle relative fondazioni saranno posizionati ai margini della frana, ma l'aspetto più importante è che saranno dimensionate adeguatamente per prevenire eventi di smottamento futuri e resistere al complesso quadro geomorfologico dei versanti.

RITARDI E POLEMICHE La gara di appalto è stata aggiudicata dal Raggruppamento Temporaneo di Imprese Gecob srl – Colnisa Costruzioni – Bua Costruzioni srl di Catania, ma fino al 2020 (in tempi post demolizioni si parlava di una ricostruzione con consegna 2018) gli automobilisti dovranno continuare ad usare la bretella alternativa aperta nel 2016, dopo pesanti polemiche e scontri politici. Bisogna ricordare infatti che lo smottamento del viadotto Himera tagliò tutti i collegamenti tra Palermo e Catania, spaccando la Sicilia in 2. Problema al quale i deputati regionali del Movimento 5 Stelle decisero di mettere temporaneamente una toppa da 300 mila euro, finanziando con gli stipendi propri la strada alternativa aperta nel 2015 per collegare la Strada Statale 643 con la Strada Provinciale 24. Quella strada, battezzata Via dell'Onestà (con tanto di divieti di transito all'indirizzo del Governatore Crocetta esposti sul percorso), sebbene rappresentasse l'unica testimonianza della politica che si rimbocca le maniche, fu bocciata da più parti per la sua dubbia conformità.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove, prezzi sino a +24% rispetto al listino negli USA

Trasporto auto elettriche: servono navi speciali “antincendio”

Auto nuove: i sistemi di sicurezza fondamentali per Global NCAP