Mercedes-Benz Vision Urbanetic: l'auto avrà solo quattro ruote e una batteria?

La mobilità del futuro secondo Mercedes-Benz è autonoma e elettrica. A metà strada tra furgone ed auto ecco la piattaforma Vision Urbanetic.

Mercedes-Benz Vision Urbanetic: l'auto avrà solo quattro ruote e una batteria?
L'idea Mercedes-Benz parte dal desiderio di risolvere un problema della vita di tutti i giorni; le città sono sempre ostaggio del traffico. Persone e merci si affannano per raggiungere la propria destinazione in tempo. Ecco allora il concept Vision Urbanetic punto di partenza per il trasporto di persone e merci. Si tratta di una piattaforma elettrica a guida autonoma che presenta una notevole flessibilità di utilizzo. Al centro del progetto un pianale con quattro ruote che integra motori e batterie, il resto lo si sceglie in base alle proprie esigenze. Mercedes-Benz non è la prima a lanciare una proposta nella corsa alla mobilità del futuro, si guarda anche ai cieli.

COME E' FATTO IL VISION URBANETIC

A metà strada tra minibus e furgone la piattaforma modulare proposta da Mercedes-Benz si presta ad una notevole varietà di utilizzi. Il pianale è lungo 5,14 metri e integra batterie e motori elettrici. Il veicolo è completamente autonomo quindi niente volante né conducente (leggi cresce l'interesse nella guida autonoma). Sopra al pianale è possibile montare i moduli dedicati al trasporto di persone o merci. In pochi minuti la Urbanetic "cambia pelle" trasformandosi in un comodo van da 12 posti o in un capiente furgone capace di ospitare 10 Euro-pallet di merce. Il veicolo è in grado di comunicare con le altre vetture circolanti e anche con i pedoni. Nel frontale trova, infatti, posto un ampio display che può proiettare messaggi luminosi direttamente sulla strada.

LA MOBILITA' SECONDO MERCEDES-BENZ

Telecamere e sensori ad indicare la strada di quella che il marchio di Stoccarda definisce "Mobility On-Demand". L'dea di base è quella per cui più persone e più merci si possono muovere impegando un numero inferiore di veicoli. Il proprosito della marchio della stella è quello di "alleggerire il traffico urbano e, al contempo, soddisfare la continua crescita di mobilità". Tramite la connessione ad internet il veicolo riesce a coniugare le esigenze degli utilizzatori con le informazioni che riceve in tempo reale dall'infrastruttura stradale. Mercedes-Benz mira a perseguire due obiettivi; basso impatto ambientale e riduzione degli incidenti. Questi trovano espressione da un lato nel veicolo elettrico e dall'altro nella guida autonoma.

LA VIA DELL'ARIA

Se il Mercedes-Benz Urbanetic sceglie di tenere ben salde le ruote a terra in casa Audi si guarda ai cieli. Audi, insieme alla controllata VW Italdesign, ha infatti avviato una ricerca insieme ad Airbus. L'obiettivo è decongestionare le città consentendo alle persone di muoversi su di un veicolo a metà strada tra auto e drone. L'idea è oggi alla base del progetto europeo "Urban Air Mobility" che mira ad approfondire la tematica. In questa direzione, allo scorso salone dell'auto di Francoforte, Daimler ha presentato il suo Volocopter. Si tratta di un vero e proprio drone, quindi sprovvisto di ruote, oggi in fase di test a Dubai.Va detto che gli studi su come ci muoveremo nel futuro sono davvero tante basta farsi un giro presso un salone internazionale per toccarle con mano (la mobilità del futuro a Ginevra 2018).

Pubblicato in Novità Auto il 12 Settembre 2018 | Autore: Redazione


Commenti

Manutenzione Lampade Auto

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri