Mercato italiano: il prezzo delle auto nuove sale del 3,4%, quello dell’usato scende del 6,3%

Tra il 2015 e il 2018 la differenza di prezzo tra nuovo e usato si è allargato facendo registrare rispettivamente un +3,4% e un -6,3%

4 aprile 2019 - 15:06

L’edizione 2019 di Autopromotec, manifestazione dedicata a ricambi, aftermarket e pneumatici, sta per aprire i battenti. In attesa dell’apertura dei cancelli, il prossimo 22 maggio, l’Osservatorio dell’omonimo ente organizzatore ha pubblicato un’indagine mercato italiano dell’auto (a marzo in forte flessione) e, in particolare, sull’andamento dei prezzi di vendita. Stando ai dati pubblicati dall’Istat, tra il 2015 e il 2018 si è rilevata una duplice tendenza. Se da una parte il prezzo delle vetture nuove è salito in media del 3,4%, infatti, quello del auto usate è diminuito del 6,3%.

TUTTA COLPA DEL DIESEL

Concentrandosi sui dati relativi alle auto di seconda mano, sembra che la demonizzazione del Diesel sia la principale causa della contrazione del mercato italiano, che sta comunque cambiando sotto molteplici aspetti. La paura di acquistare un’auto a gasolio rischiando di incappare in blocchi o limitazioni del traffico, infatti, ha spinto molti automobilisti a ritardare l’acquisto di una nuova vettura. Lo stesso non si può dire per le auto nuove, che hanno risentito meno di questa tendenza. Anzi, l’hanno superata con il passaggio a sempre più modelli alimentati a benzina.

RINCARA ANCHE PER LA MANUTENZIONE

Esattamente come accaduto per il settore delle vetture nuove, anche il comparto dell’assistenza e della manutenzione ha mostrato rincari. Per quanto riguarda gli interventi di riparazione di auto private, infatti, nel quadriennio 2015-2018, i prezzi sono cresciuti in media del 4%.

I RICAMBI TENGONO IL VALORE

Discorso a parte, invece, va fatto per lubrificanti, ricambi e pneumatici. In questo caso l’aumento dei prezzi è stato molto più contenuto e più in linea con l’inflazione italiana. Nello specifico, dal 2015 al 2018, i lubrificanti si sono attestati su un incremento medio dei 1,7%. Lo stesso valore hanno fatto riscontrare i prezzi dei pneumatici, mentre i pezzi di ricambio e gli accessori, sono aumentati dell’1,6%.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Multe stradali ai minorenni

Multe stradali ai minorenni: chi paga le sanzioni?

Auto bloccata in un passaggio a livello

Auto bloccata in un passaggio a livello: cosa fare

Guidare in montagna: i consigli per un weekend in sicurezza