Mercato dell'usato: +5.3% per le auto di seconda mano a giugno 2017

Il mercato dell'usato riprende a crescere con decisione in giugno, 135 auto usate per ogni 100 vetture nuove. Ripresa anche per le radiazioni

6 luglio 2017 - 10:00

I dati relativi all'andamento del mercato dell'usato in Italia seguono a ruota quelli pubblicati per le immatricolazioni di auto nuove nel mese di giugno appena conclusosi (Trovi qui tutti i dati del mercato del nuovo di giugno). Al pari di quest'ultimo il seconda mano ritrova vigore e compie un apprezzabile balzo in avanti. I passaggi di proprietà nello scorso mese, nel confronto con lo stesso periodo del 2016 e sempre al netto delle minivolture, sono cresciuti del 5.3%; si tratta di una percentuale ancora lontana dalla doppia cifra ottenuta dal mercato del nuovo ma è un chiaro indice dello stato di salute, buona, di quello dell'usato. Scopriamo assieme i risultati raggiunti dal mercato dell'usato alla fine di giugno.

SEGNALI POSITIVI DAL MERCATO DEL SECONDA MANO Rispetto ai mesi scorsi il mercato delle auto usate in Italia si è notevolmente ridimensionato riuscendo comunque a crescere nel confronto con l'anno precedente. Il Bollettino Auto-Trend, l'analisi statistica mensile pubblicata dall'Automobile Club d'Italia, mostra un'istantanea dei “numeri” relativi ai passaggi di proprietà registrati nel mese di riferimento e riepilogando la situazione dall'inizio dell'anno. In giugno sono state effettuate 237.817 trascrizioni al P.R.A relative ad automobili di seconda mano; rispetto allo stesso mese del 2016 la crescita è stata del 5.3%. Per ogni 100 automobili nuove immatricolate sono state effettuate 123 volture di vetture usate, considerando l'intero primo semestre del 2017 il rapporto è di 100 a 135.

RADIAZIONI AUTO IN AUMENTO, 61 OGNI 100 AUTO NUOVE Il segno positivo delle vendite si riflette anche su quello delle radiazioni. In maggio la crescita rispetto allo stesso periodo dello scorso anno è stata flebile, appena l'1.5%, ma in giugno abbiamo assistito ad un allungo considerevole (Vuoi sapere davvero tutto sulla rottamazione, leggi qui). L'aumento percentuale delle radiazioni è infatti del 5.3%, casualmente la stessa cifra registrata per i passaggi di proprietà; il tasso unitario di sostituzione a giugno è stato pari a 0.61, ciò significa che per ogni 100 auto nuove iscritte al P.R.A. ne sono state radiate 61. Nel primo semestre dell'anno il tasso unitario di sostituzione si attesta a 0.66.

L'ABRUZZO CONTINUA LA RIMONTA POST TERREMOTO Relativamente all'andamento regionale delle trascrizioni di auto usate dal Bollettino Auto-Trend apprendiamo che la regione più attiva è ancora la Lombardia con 37.978 passaggi di proprietà, seguono il Lazio con 25.299 trascrizioni e la Campania con 21.825. Riguardo la crescita maggiore in termini percentuali l'Abruzzo continua ad avere la percentuale più alta, il 16.4%, confermando il fermento nella regione a grande distanza dai terremoti che l'hanno messa in ginocchio. La crescita più contenuta è stata registrata in Valle d'Aosta con l'1.5% in più rispetto a giugno 2016, il Trentino Alto Adige deve invece incassare un calo del -2.9% (Qui trovi la guida all'acquisto di un'auto usata).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Coronavirus sospensione RCA

Coronavirus: verso sospensione RCA fino a luglio?

Trasportare bambini su auto a noleggio: può costare caro in caso di incidente

Uber contro il Coronavirus: corse gratis per i medici a Roma