Le Chevrolet Matiz con l'ABS difettoso finiscono su Mi Manda RaiTre

Numerosi proprietari dell'utilitaria, probabilmente qualche centinaio, lamentano un pericoloso inconveniente che allunga improvvisamente le frenate. E

10 giugno 2011 - 20:50

Dallo  scorso marzo, SicurAUTO.it sta conducendo un'indagine che ha  preso il  via dalle segnalazioni sul forum e dagli appelli ricevuti via mail da decine di  lettori  (più precisamente 32, residenti in varie zone dell'Italia)  che hanno  riferito dei malfunzionamenti all'impianto frenante delle  loro Chevrolet Matiz acquistate tra il 2007 e il 2008. In qualche caso sono stati  segnalati anche comportamenti della Casa e della rete d'assistenza non  orientati ad  eliminare gratuitamente un inconveniente potenzialmente  pericolosissimo. Qualche officina, secondo quanto riferito  dai  lettori, avrebbe addirittura minimizzato il problema  invitandoli a  circolare liberamente.

 

AGGIORNAMENTO:  ABS Chevrolet Matiz: finalmente arriva il Richiamo

Discussione sul forum:  [Chevrolet Matiz anno 2007] ABS difettoso (aggiornato)

ABBIAMO INDAGATO A FONDO – I nostri approfondimenti si sono  spinti fino  alla prova su strada di due vetture, entrambe del 2007, i cui proprietari lamentavano l'inconveniente. Abbiamo così potuto accertare  che  l'anomalia si manifesta in fase di frenata, durante la quale il pedale del freno arriva quasi a fondo corsa  prima  che la frenata stessa diventi efficace e l'ABS entri  regolarmente  in funzione. In altre parole, in qualche caso, che si  verifica senza  alcun segnale premonitore evidente, la corsa a vuoto del  pedale  provoca un allungamento della frenata causato dal tempo  durante il  quale i freni sembrano non agire affatto o in modo assai  limitato.

INCIDENTE  EVITATO PER UN SOFFIO – Risultano evidenti sia l'estrema pericolosità  del  malfunzionamento, sia lo spavento che ne deriva per chi sta  tranquillamente guidando la sua vettura e si rende conto  improvvisamente di non poter contare sull'efficacia dei  freni. In un  caso, il proprietario di una Matiz ha riferito di aver  evitato un  grave tamponamento in autostrada durante una frenata brusca  resasi  necessaria per non finire addosso al veicolo che lo  precedeva, che  aveva a sua volta frenato. L'episodio non è sfociato in un  sinistro  solo perché il conducente, resosi conto che la frenata era  insolitamente “lunga”, è riuscito a evitare l'altra auto  spostanodosi sulla corsia d'emergenza e fermandosi dopo  aver  superato la vettura che gli stava davanti.

RIPARAZIONE GRATIS? RIFIUTATA – Tutti i lettori interessati dei quali siamo  venuti a  conoscenza sono proprietari di Matiz per le quali il periodo  di  garanzia di tre anni (due contrattuali, obbligatori per  legge, più  uno supplementare offerto dalla casa) è ormai scaduto. In  alcuni  casi (per i modelli immatricolati a fine 2008) Chevrolet è intervenuta in garanzia, visto che la stessa era ancora in  vigore.  Tuttavia, pensando che un inconveniente del genere fosse  dovuto a  qualche difetto congenito, molti dei nostri lettori con  garanzia  scaduta, giustamente, hanno comunque provato a rivolgersi alle rispettive  officine  Chevrolet per cercare di ottenere ugualmente la riparazione  gratuita.  Dei 32 dei quali siamo a conoscenza nessuno c'è riuscito,  ottenendo  soltanto un rifiuto ed eventualmente un preventivo spese per  la  riparazione (che è piuttosto salato: circa 1.500 euro),  talvolta  scontato anche del 25%.

IL  MODULO INDIZIATO – Il responsabile delle anomalie in frenata  sembra  essere il modulo dell'ABS: è questo il particolare sul quale  sono  intervenute, sostituendolo, le officine Chevrolet. Tuttavia, le nostre  ricerche hanno  svelato un retroscena: il modulo originariamente installato  come  primo equipaggiamento sulle Matiz era prodotto dalla Bosch e  sul  catalogo dei ricambi Chevrolet è identificato dal n° di  particolare  96457018. Tuttavia, per motivi che non conosciamo, è stato  utilizzato solo per un breve periodo, poi il fornitore è  cambiato ed  è diventato la Teves: il suo modulo porta il numero di  particolare  96464491 (T1). Tuttavia, quest'ultimo è stato a sua volta  sostituito  da un altro modulo, sempre prodotto dalla Teves, con numero  96666542  (T2), montato su tutte le Matiz fino all'ultimo esemplare  prodotto.  Qui, però, la vicenda si fa confusa, poiché pare che sia  proprio il  secondo modulo Teves ad aver provocato il maggior numero di  problemi,  anche se sembra che una piccola parte vada comunque attribuita a  quello  precedente. Se ciò fosse vero, si potrebbe ipotizzare  (ma è  appunto una semplice ipotesi) che Chevrolet fosse a  conoscenza dei  problemi del primo modulo Teves e che l'abbia sostituito con  un altro  che però non ha risolto l'inconveniente. Se le cose  stanno  così, anche le sostituzioni, gratuite o meno,  risulteranno probabilmente  inefficaci e il guaio potrebbe ripresentarsi.

SCARSA  TRASPARENZA? – Ovviamente, dal punto di vista  legale Chevrolet avrebbe ragione nel non voler sostituire gratuitamente un pezzo alle  vetture per le quali la garanzia è scaduta. Ma il problema in questione è diverso e non ha nulla a che fare con la garanzia di conformita che deve coprire tutte le vetture per almeno due anni dall'acquisto. La legge (Il Codice del Consumo) dice che le aziende devono mettere in commercio solo prodotti “sicuri”, e un ABS, che è un sistema legato alla sicurezza, se è malfunzionante rende certamente un veicolo “non sicuro”. Quindi, se fosse accertato che il colpevole delle frenate lunghe delle Matiz è davvero il modulo ABS, la casa avrebbe l'obbligo di intervenire gratuitamente per tutta la vita dell'automobile, e non solo durante il periodo di vigenza della garanzia. Qualora venisse dimostrato che un problema così serio è stato taciuto ai clienti, non avrebbe torto chi volesse accusare  la casa di  comportamenti poco trasparenti e di aver nascosto un difetto  che,  senza “se” e senza “ma”, avrebbe dovuto essere oggetto di un  richiamo generalizzato per sostituire il pezzo incriminato  con uno  idoneo. La vicenda, in merito alla quale abbiamo contattato  Chevrolet  Italia che tuttavia non ha ancora risposto, sta ovviamente  provocando  grande malcontento tra i clienti Matiz e se fosse dimostrato che i  malfunzionamenti  del modulo ABS non dipendono da cattiva manutenzione o da altre responsabilità degli acquirenti, SicurAUTO sarebbe sicuramente al loro fianco nel chiedere alla casa un risanamento delle vetture generalizzato e gratuito.

LA  VICENDA VA IN TIVÙ – Per reperire  ulteriori dati utili all'indagine, abbiamo deciso di  chiedere alla redazione della trasmissione Mi Manda RaiTre se anche a  loro fosse arrivata qualche lamentela da parte di chi ha acquistato  la  vettura. Ottenuta una risposta affermativa, abbiamo deciso  di unire  le nostre risorse a quelle della tivù di Stato, la quale ci  ha  invitato alla puntata di Mi Manda RaiTre che sta andando in  onda  mentre scriviamo. Domani, a trasmissione conclusa,  riferiremo ai  lettori che cosa è emerso.

IMPORTANTE: Per i possessori delle Matiz con il difetto c'è una discussione sul forum. Vi invitiamo a prenderne parte, in questo modo resterete aggiornati sugli sviluppi in maniera automatica. I commenti alla notizia sono importanti, ma lo sono ancora di più le repliche alla discussione sugli ABS difettosi delle Matiz. L'iscrizione al forum è assolutamente gratis

42 commenti

laura
23:41, 10 giugno 2011

anche io ho una matiz del luglio 2007 e un mese fa ho avuto lo stesso problema la macchina non frenava più lo portata dal meccanico perche' non riuscivo a tornare a casa non era una concessionaria chevrolet ma mi hanno detto che aveva un problema abs e hanno cambiato la parte interiore dei freni dicendo che gli sembrava strano che fosse in quelle condizioni anche perche' non aveva tanti km io i tagliandi li faccio regolarmente tutti gli anni ho preso una grande paura perche' potevo farmi molto male per fortuna davanti a me non c'era nessuno e in mezzo alla strada dove sono finita non arrivavano macchine vi dico anche che la macchina la guida anche mia figlia di 22 anni

alessandro
9:56, 11 giugno 2011

salve proprio una settimana fa anche la mia matiz del novembre 2007 ha fatto lo stesso difetto malgrado abbia ancora 31000 km . Pensavo dipendesse tutto dalla pompa dei freni ma grazie al servizio di mi manda rai tre ho evitato di spendere soldi inutilmente.grazie e se potete tenetemi aggiornato sulla vicenda.

Giovanni
12:08, 11 giugno 2011

Ho sentito ieri sera da mi manda rai tre il difetto della matiz . La posseggo ed è la planet ecologica immatricolata 21 luglio 2008,ed ho notato che ogni qual tanto la frenata non è ottimale e non mai dubitato che fosse un difetto. Ora essendo la cosa ufficiale per l'anomalia,essendo ancora in garanzia, chiedo cosa devo fare.
Grazie per il consiglio e porgo i saluti
Giovanni

Livio
13:58, 11 giugno 2011

Tre mesi fa ho acquistato una Chevrolet Matiz del 12/87 da una vicina anziana che non la usava più da 2 anni
Mio figlio sabato scorso con a bordo alcuni suoi amici a 3 km da casa è finito contro un muro in un parcheggio distruggendo l'angolo anteriore dx (danni per oltre 3.000 ?) tanto da rendere antieconomica la riparazione; lo stesso ovviamente redarguito da me si è da subito difeso sostenendo convintissimo che pur premendo il pedale fino a fondo corsa, l'auto non ha assolutamente frenato.
Ieri sera ho seguito anche se non dall'inizio, la trasmissione su Rai 3, rendendomi conto che forse il ragazzo, piuttosto prudente alla guida essendo patentato da 6 mesi, molto probabilmente qualche ragione ce l'ha.
Fortunatamente non ci sono stati danni alle persone, ma se anzichè nel parcheggio ciò fosse successo per strada le conseguenze avrebbero potuto essere gravissime. Non ho ancora riparato l'auto anche per il costo ed ho fatto delle foto, Vi sarei grato se mi teneste informato sulla vicenda.

Paolo
15:27, 11 giugno 2011

Purtroppo anche noi in famiglia abbiamo preso una matiz 2 anni fa e solo dopo aver provato a frenare in emergenza in autostrada ci siamo resi conto del pacco che chevrolet ci aveva rifilato!… Se qualcuno decidesse per una causa da fare insieme a diversi propietari di matiz mi associo! per chi volesse contattarmi. 349/8218211 Paolo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cupra Born elettrica al top nelle prove di Green NCAP

Sciopero 10 ottobre 2022

Sciopero 10 ottobre 2022 trasporto pubblico: orari e fasce garantite

Giovani al volante: perché non rispettano le regole?