Lampade auto Xeno: come riconosco quelle false?

Il mercato dei ricambi contraffatti è sempre più florido. Osram consiglia 2 semplici controlli per verificare se le lampade sono originali e sicure

24 febbraio 2016 - 20:04

I ricambi contraffatti sono una piaga sempre più estesa e gli automobilisti devono essere molto attenti (leggi come evitare le truffe comprandoli online) prima di dare il via all'ordine. Per fortuna non sono da soli in questo difficile impegno, dato che le Aziende come Osram si dotano di strumenti per aiutarli.

LA SICUREZZA È FATTA DI TANTE COSE – Quando si dice “sicurezza in auto” si pensa subito alle gomme, i freni, l'assetto. Eppure anche elementi meno appariscenti – e chi legge SicurAUTO.it lo sa bene – hanno un'importanza non trascurabile nel limitare i rischi. Pensate ai fari: il loro spegnimento improvviso può essere drammatico ma anche inconvenienti che non arrivano al fail completo, come instabilità nella luce e/o nel colore o l'abbagliamento dei conducenti degli altri veicoli, possono essere piuttosto pericolosi. Fra le aziende che forniscono strumenti per verificare l'origine di un prodotto, OSRAM è una delle più attive e arriva a creare siti e strumenti di verifica per facilitare al massimo la valutazione della bontà di un componente (leggi di come OSRAM abbia lanciato l'allarme sulle lampadine contraffatte, partito proprio per la scoperta di una partita di pezzi falsi).

L'ETICHETTA E IL CODICE TI GUIDANO – Nel quadro di questa lotta ai falsari OSRAM ha lanciato una vera e propria campagna che si articola in più strumenti. Il primo si applica al prodotto in sé, in questo caso le lampade allo Xeno, e cerca di rendere difficile il lavoro dei falsari contrassegnandolo in varie maniere. La nuova etichetta di sicurezza sulla confezione della lampada fornisce una prima indicazione sull'autenticità della lampada tramite un codice stampato sull'etichetta che lega in maniera univoca la confezione al componente contenuto al suo interno. L'ologramma sull'etichetta di sicurezza e una striscia di sicurezza integrata complicano la vita ai potenziali falsari e offrono ai consumatori un'ulteriore prova di autenticità. La strategia OSRAM Trust Program offre inoltre agli automobilisti uno strumento online che permette un'ulteriore e facile verifica della lampada: se essa è originale OSRAM allora si può stare tranquilli, dato che soddisfa gli standard internazionali di qualità e sicurezza previsti per questo importante componente. Ma non si parla solo di sicurezza e conformità: le lampade contraffatte, non solo non sono omologate e possono non illuminare bene la strada ma durano anche meno, vanificando anche il risparmio conseguito all'atto dell'acquisto. Per scoprire perché si fulmina una lampada puoi leggere questo articolo su SicurEducational.

CONNETTITI E VERIFICA – L'altro strumento di controllo è il sito dedicato www.osram.com/trust, creato appositamente per consentire una veloce verifica delle lampade allo Xeno OSRAM. Una volta che si sia acceduto al sito, basterà immettere nella spevifica finestra le sette cifre indicate sull'etichetta di sicurezza; in alternativa sarà possibile scansionare il codice QR stampato sulla confezione, che è collegato direttamente allo strumento di verifica online: per impedire azioni fraudolente è presente anche la verifica con un codice Captcha. Cliccando sul pulsante Verifica, verranno visualizzati i dati della lampada associati al codice. Se i dati corrispondono a quelli della lampada acquistata allora il consumatore sarà sicuro che quella in suo possesso è una lampada OSRAM originale. Se il sistema rileva un'anomalia (codice non valido o non corrispondente a quello della lampada) appariranno nel sito informazioni sull'inconveniente e su come procedere. In ogni caso una buona pratica di prevenzione sarà il rivolgersi a grossisti o ricambisti specializzati, che potranno sicuramente evitare un incauto acquisto sul Web: se è molto facile “sparire” da Internet, chi ha un negozio “fisico” non può farlo così agevolmente e sarà quindi motivato a lavorare seriamente.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Viaggiare in autobus è sicuro

Incidenti con autobus -4,5%, nel 2018 calano più degli autocarri

Pedoni regole per attraversare la strada

Pedoni: le regole per attraversare la strada

ADAS obbligatori dal 2022: l’elenco ufficiale va in Gazzetta UE