La nuova Jeep Cherokee 2019 punta sulla sicurezza con oltre 80 sistemi avanzati

La nuova generazione del Jeep Cherokee ha fatto il suo debutto al Salone di Detroit 2018, con tante novità, soprattutto riguardo la sicurezza attiva

17 gennaio 2018 - 16:14

Dopo le prime immagini rilasciate da FCA qualche settimana fa è stata ufficialmente svelta la nuova Jeep Cherokee 2019. Non ci soffermeremo troppo sul design, visibilmente rinnovato rispetto alla generazione precedente – e del quale vi abbiamo parlato in questo approfondimento –  quanto delle interessanti novità presentate proprio durante il Salone di Detroit 2018. Al debutto un nuovo propulsore 2.0 benzina 4 cilindri, mentre per il mercato italiano si conferma il 2.2 diesel abbinato ad un cambio automatico a 9 rapporti. Dato estremamente interessante riguarda la sicurezza, con l'arrivo di oltre 80 sistemi di sicurezza, vero record per la Casa.

NON SOLO SICUREZZA ATTIVA Il progetto della nuova Cherokee già dalle prime fasi di costruzione ha volto gran parte dell'attenzione alla sicurezza. Lo scheletro della vettura è stato composto per il 65% con acciai ad alta resistenza. Questo non solo garantisce ottimi valori torsionali, a tutto beneficio della guida su strada e fuori, ma anche ottimi standard di sicurezza, con una cella in grado di assorbire in modo più efficace gli urti, proteggendo maggiormente tutti gli occupanti. Sicurezza passiva ad ottimi livelli quindi, con l'asticella che si alza notevolmente quando si vanno a controllare i sistemi di sicurezza attiva che sono stati inseriti dai progettisti in questo modello.

80 DISPOSITIVI DI SICUREZZA A BORDO Avete letto bene, la nuova Cherokee fa della sicurezza uno dei fiori all'occhiello della propria proposta. Ma quali sono questi sistemi? Spulciando la lista sono 4 le tecnologie di assistenza che meritano un maggiore approfondimento, essendo in gran parte delle novità per la Casa americana. In primis la funzione ParkSense Parallel / Perpendicular Park Assist, che mediante l'utilizzo di sensori di parcheggio ad ultrasuoni sul paraurti, trova e guida l'auto in un parcheggio, garantendo tempi di manovra e precisione molto elevati. Arriva anche l'Adaptive Cruise Control-Plus, che si caratterizza per la possibilità di arrivare all'arresto completo del veicolo, grazie al sistema ESC che attiva la frenata automatica di emergenza senza che il conducente debba azionare il pedale del freno. Basterà riattivare la marcia attraverso il pulsante sul volante o premere il pedale dell'acceleratore per riavviare il sistema.

ALTRI 2 SISTEMI SOTTO LA LENTE D'INGRANDIMENTO Altri due sistemi di sicurezza introdotti sulla nuova Jeep e che meritano attenzione sono il Forward Collision Warning-Plus e il Lane Departure Warning-Plus. Il primo va strettamente collegato all'Adaptive Cruise Control-Plus, essendo il sistema che deve portare allo stop completo la vettura. Attraverso i sensori, il sistema è in grado di valutare il pericolo davanti alla Cherokee, precaricando l'impianto frenante, in modo da renderlo pronto ad una frenata di emergenza. Qualora il conducente non facesse nulla per evitare l'impatto, prima verrà avvisato mediante avvertimenti sonori e visivi, andando prima a pizzicare il freno andandosi ad attivare completamente qualora, il guidatore, non cominciasse una frenata d'emergenza. Il Lane Departure Warning-Plus, ovvero il sistema atto a tenere la vettura in corsia, attivando all'occorrenza le luci di direzione e un intervento sul volante stesso – alcuni dei sistemi giunti sulla Cherokee saranno resi obbligatori dalle direttive UE, scopri qui quali. Questi i sistemi presentati più importanti sulla nuova Cherokee, ma che fanno parte di una lunga schiera, come ad esempio l'ESC, il ParkView e gli otto airbag disponibili di serie.

ALTRE NOVITÀ MA PER IL MERCATO AMERICANO Novità che riguardano anche l'intrattenimento, con il nuovo infotainment Uconnect di serie in versione da 7″, mentre sarà disponibile, in alcuni allestimenti, con lo schermo da 8,4″, e sarà compatibile con Android Auto e Apple CarPlay, con la possibilità di gestire l'auto in remoto grazie ad una comoda applicazione. Tutti sistemi che saranno disponibili per il mercato americano, e ci aspettiamo anche per quello europeo. Alcune curiosità legate ai propulsori disponibili in America, infatti arriva un nuovo 2.0 turbo benzina da 270 cavalli, lo stesso quattro cilindri che ha fatto il suo debutto sulla Wrangler – anche lei visibilmente aggiornata, qui i dettagli – ma non disporrà, almeno per ora, del sistema mild hybrid da 48V. Già disponibile in America, la nuova SUV Jepp Cherokee farà il suo debutto in Europa nella seconda metà del 2018, con altre interessanti novità che riguarderanno il mercato del Vecchio Continente.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Importo multe stradali: nel 2021 sarà più basso?

Spostamenti a Natale tra regioni: quali regole nel nuovo DPCM?

Multa auto sulle strisce blu: quando si può fare ricorso