Il futuro delle auto? Connesso, sicuro e su misura per le donne

Uno studio Frost & Sullivan evidenzia le tendenze per l'automotive: ride sharing, connettività, big data, aggiornamenti OTA e pubblico femminile

10 luglio 2015 - 12:51

Queste notizie non giungono inaspettate ma se la conferma arriva da una fonte autorevole allora questi trend sono molto più attendibili, per esempio quando riportano l'informazione che che la vivacità dei mercati negli Stati Uniti e in Europa contrasterà il rallentamento dei mercati emergenti.

VENDITE SU, ANCHE SE NON OVUNQUE – Il 2015 sarà probabilmente un anno nel quale si registrerà un picco nelle vendite, sia perché l'economia dà segni di ripresa sia per l'invecchiamento del parco circolante, che quest'anno supererà i 13 anni negli Stati Uniti e i 10 anni in Europa, rendendo plausibili – anzi, improcrastinabili – le sostituzioni. Le previsioni parlano di un aumento superiore al 5% per le vendite globali, che arriveranno a quota 91,5 milioni di veicoli, dei quali 17 milioni negli USA e più di 16 milioni in Cina. In effetti i primi mesi di quest'anno sembrano confermare questi dati, sia per il mercato Europa sia per l'Italia (leggi i dati del mercato Italia nel primo semestre 2015). La positività dei mercati maturi riuscirà infatti a compensare un certo rallentamento dei Paesi emergenti, mantenendo il segno”+” nelle vendite mondiali. Confermate inoltre le tendenze più importanti (leggi le previsioni dell'utilità dei Big Data nella lotta al traffico) che influenzeranno il mercato fino alla fine del 2015 e negli anni a venire: Ride Sharing, Mobilità Intelligente e produzione e analisi dei Big Data.

CONNESSIONI, AGGIORNAMENTI E CONDIVISIONI IN CRESCITA – La connettività sarà uno dei temi principali, per tanti motivi. Essa non soltanto permetterà agli automobilisti il Car Sharing e la ricezione di notizie real time su traffico, previsioni meteo, attualità (come anche dai loro Social Network) ma permetterà aggiornamenti OTA (Over-The-Air) non soltanto del sistema multimediale ma dell'Operative System dell'auto intera (leggi come Tesla rende la Model S pronta per la guida autonoma). Gli aggiornamenti OTA saranno sempre più importanti, sia dal punto di vista commerciale sia per la sicurezza. Gli automobilisti sono infatti sempre più abituati ai ritmi dell'elettronica di consumo e parrà loro naturale “aggiornare” la loro vettura come fanno con i loro smartphone, magari aggiungendo il parcheggio automatico o il rombo sintetizzato di un V8 Big Block al loro silente veicolo elettrico. L'aggiornabilità evidenzia però anche l'importanza della sicurezza, dato che l'attenzione delle case automobilistiche si dovrà sempre di più focalizzare sia verso la protezione del veicolo da malware, virus e attacchi remoti verso i sistemi di controllo sia nei confronti dei back-end (ossia verso l'accesso dei dati) di tutti i servizi connessi, che saranno sempre di più.

L'ELETTRONICA E IL PUBBLICO FEMMINILE AL CENTRO – Questa notizia non sarà ben accetta dagli amanti del metallo e dell'olio motore ma tutti, per fare un parallelo, preferiscono usare un compatto cellulare con miliardi di transistor dentro che un baule pieno le valvole termoioniche. Shwetha Surender, program manager di Frost & Sullivan, dice infatti che “Il valore dell'elettronica supererà il 70% del valore complessivo delle automobili, a causa dell'automazione dei veicoli e delle caratteristiche delle automobili connesse”. Un'altra tendenza rilevante è l'aumento dell'importanza delle donne come target di mercato. Molte case automobilistiche – comprese le premium – puntano alle consumatrici donne, estendendo ai modelli top le attenzioni verso il gentil sesso già evidenziate nelle city car. Si prevede infatti che anche le categorie tradizionalmente “maschili”, come le Luxury Car e i SUV, evolveranno tenendo ben d'occhio le consumatrici. Un altro trend evidenziato da Frost & Sullivan sarà la nascita di nuovi segmenti, “Chimere” nate dall'integrare di ben tre tipi di veicolo in uno: vedremo probabilmente ibridi fra berline tre volumi, minivan e SUV oppure hatchback con tratti di berline a tre volumi e SUV.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Esame patente: come funziona e quanto costa nei vari Paesi del mondo

Taxi NCC Decreto Cura-Italia

Decreto Ristori: indennizzi anche per taxi e NCC, ecco quali

Cambio gomme invernali: solo il 34% va in officina in Germania