Hyundai lancia la nuova piattaforma globale: più sicurezza dal 2020

Con il pianale modulare di terza generazione dal 2020 i nuovi modelli per l’Europa offriranno più efficienza negli urti, spazio e dinamismo

15 aprile 2019 - 10:39

Efficienza, sicurezza ma anche una maggiore economia di scala. I pianali “universali” e flessibili sono uno strumento indispensabile per chi deve produrre gradi volumi di veicoli diversificando la gamma e contenendo i costi. Hyundai annuncia la terza generazione della sua piattaforma globale su cui ha già sviluppato la nuova Sonata. Farà da base anche ai modelli per i mercati europei che saranno introdotti a partire dal 2020.

PASSO LUNGO E ALTEZZA RIDOTTA

La prima cosa a cambiare saranno le proporzioni: il nuovo layout prevede un allungamento del passo e una riduzione dello sbalzo anteriore che porta con sé un riposizionamento del motore, più arretrato, e dei sedili, che saranno posizionati anche questi più indietro. Specie i posteriori, a tutto beneficio dello spazio interno e del baricentro.

NUOVA STRUTTURA ANTICOLLISIONE

La piattaforma globale Hyundai integra una nuova struttura in grado di distribuire più efficacemente le forze in caso di urto. In particolare, due longheroni e alcuni elementi di rinforzo, realizzati in acciaio stampato a caldo, permetteranno di fa “scivolare” l’auto lateralmente negli urti frontali riducendo il rischio di testacoda e di collisioni multiple, mentre la struttura di sostegno delle ruote è progettata in modo da spostare queste ultime verso l’esterno proteggendo ulteriormente i passeggeri.

MIGLIORANO EFFICIENZA E PRESTAZIONI

La ridotta altezza della nuova piattaforma di Hyundai favorirà l’aerodinamica ma anche il raffreddamento. Cosa importante visto che questa base accoglierà motori di nuova generazione ed elettrificati. Non ultima, la guidabilità si avvantaggerà anche di una nuova disposizione dei tiranti dello sterzo che promette un handling e una dinamica migliori.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Daimler: il taglio di 6 miliardi e il futuro senza Nissan-Renault

Automobilisti italiani: il 79,5% afferma di rispettare le regole

Controllo pneumatici: la giusta pressione fa risparmiare 83 euro l’anno