Guidare in Francia: limiti, norme e consigli per evitare multe

In Francia i guidatori stranieri che viaggiano con animali al seguito devono dimostrare le vaccinazioni e la buona salute dei propri pets

3 ottobre 2016 - 10:00

Proseguono con le guide di SicurAUTO.it per gli automobiliti diretti verso i Paesi europei e ci occupiamo della vicina Francia. Le attrattive turistiche del Paese transalpino sono numerose, così come è denso il flusso commerciale su gomma in entrambe le direzioni (Qui la guida per guidare in Austria). Dovendo quindi compiere un viaggio in auto in Francia, o noleggiare una vettura una volta giunti a destinazione, è di fondamentale importanza conoscere e rispettare le principali norme del Codice della Strada francese; questo ridurrà il rischio di essere multati dalla Gendarmerie, nelle zone rurali o extraurbane, o dalla Police Nationale nelle aree urbane.

LIMITI DI VELOCITA' IN FRANCIA I limiti di velocità francesi sono prevalentemente allineati a quelli degli altri Paesi della Comunità Europea e quindi possiamo considerarli molto simili a quelli italiani. Nei centri abitati il limite di velocità è fissato in 50 km/h mentre su aree extraurbane è di 90 km/h. Il limite si innalza a 110 km/h sulle strade tangenziali e sulle strade a doppia carreggiata separata. Sulle autostrade, in francese Autoroutes, il limite di velocità è di 130 km/h il quale si riduce a 110 km/h in caso di pioggia o condizioni meteo avverse. In caso di infrazione superiore a 40 km/h rispetto al limite se il conducente è in possesso di una patente europea questa viene confiscata. Ciò può avvenire solo sul posto, quindi la confisca scatta solo se c'è una pattuglia che ferma e identifica il trasgressore già al momento dell'infrazione.

TASSI DI ALCOLEMIA Il limite tollerato per legge in Francia riguardo il tasso di alcolemia è di 0.5 g/litro come nel nostro Paese. Il limite è ridotto a 0.2 g/litro per chi ha conseguito la patente da meno di 3 anni e per chi guida per professione (ad esempio camionisti, tassisti e conducenti di bus e pullman). Nel 2012 venne reso obbligatorio l'etilometro, chimico o elettronico, a bordo per potere circolare sul territorio francese. La normativa è ancora in vigore, ma nel 2013 sono state abolite le sanzioni per chi ne fosse sprovvisto.

GUIDA SOTTO L'EFFETTO DI DROGHE E PSICOFARMACI In Francia è proibito mettersi alla guida di veicoli quando si è sotto l'effetto di droghe o psicofarmaci; non viene fatta distinzione tra le varie sostanze stupefacenti ed è bene sapere che le sanzioni sono più severe se il conducente trovato sotto l'effetto di droghe e farmaci psicotropici ha un tasso di alcolemia superiore al consentito.

PAGAMENTO MULTE SUL POSTO Anche in Francia, così come in altri Paesi della UE (Leggi Multe pagate subito in Polonia), il pagamento delle multe per infrazioni al Codice della Strada avviene al momento della contestazione da parte delle Forze dell'Ordine. Qualora la cifra si rivelasse non nelle disponibilità dell'automobilista è previsto il pagamento di una somma a titolo di cauzione. Le sanzioni sono particolarmente severe e, per quanto riguarda il divieto di sosta, le auto parcheggiata in modo non regolare vengono bloccate con le ganasce o rimosse con il carro attrezzi (Leggi qui cosa fare se una ganascia blocca l'auto).

CINTURE DI SICUREZZA E SEGGIOLINI PER BAMBINI In Francia le cinture di sicurezza sono obbligatorie per tutti, quindi anche per chi siede sul divano posteriore. I minori di 10 anni non possono viaggiare seduti nel sedile anteriore, salvo che tutti i posti dietro siano occupati da altri minori di 10 anni, va comunque disabilitato l'airbag frontale se presente. I bambini di peso inferiore ai 9 kg. devono essere assicurati a un seggiolino omologato, i bambini fino a 15 kg. e minori di 10 anni devono sedersi su un apposito rialzo e assicurati con la cintura di sicurezza (Leggi lo speciale #SicurEDU sui seggiolini).

ULTERIORI MISURE DI SICUREZZA Sulle strade francesi è raccomandato agli automobilisti, mentre è obbligatorio per i motociclisti, tenere le luci accese anche di giorno, la raccomandazione diviene obbligo se la visibilità è compromessa da cattive condizioni meteo. La dotazione obbligatoria di sicurezza per un'automobile comprende il giubbetto riflettente, l'estintore, la valigetta di pronto soccorso, il triangolo e un kit di lampadine di ricambio.

IL TRASPORTO DI ANIMALI DA PAESI ESTERI Chi viaggia con al seguito i propri animali domestici sappia che questi dovranno essere identificabili a mezzo di microchip o tatuaggio. Inoltre per i nostri amici animali dobbiamo disporre di un certificato di buona salute e del certificato di vaccinazione antirabbica, la vaccinazione deve essere effettuata almeno 30 giorni e non più di 12 mesi prima dall'arrivo in Francia.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Richiami auto: negli USA il 44% dei difetti ha oltre 10 anni

Tesla cancella le versioni economiche e alza il prezzo dell’Autopilot

Vacanze coi fiocchi 2019: la sicurezza stradale passa per la cura dell’auto