Ford svela le novità elettriche: su Fiesta e Focus arriva il mild-hybrid

La Casa dell'Ovale anticipa i dettagli dell'ibrido “soft” in arrivo su compatte e utilitarie in abbinamento al 1.0 Ecoboost

26 marzo 2019 - 15:21

Fino a pochi giorni fa, la sarabanda di annunci su nuovi modelli ibridi ed elettrici che coinvolge praticamente tutti i costruttori aveva visto Ford curiosamente in disparte. Il nome del colosso americano, che ad oggi ha in gamma soltanto la rinnovata Mondeo Hybrid e una variante del Tourneo Custom, è apparso in un comunicato di Volkswagen, che ha annunciato una partnership mirata allo sviluppo di vetture elettriche a guida autonoma, ma null’altro. Almeno fino ad oggi.

SEI MODELLI

Il comunicato di Ford anticipa una presentazione più sostanziosa che avverrà il prossimo 2 aprile ad Amsterdam e che dovrebbe fornire più dettagli circa i modelli e sui tempi di arrivo sul mercato. In totale si parla di sei veicoli, di cui due sono già in commercio: si tratta di Mondeo Hybrid e Tourneo Custom EcoBlue Hybrid, quest’ultimo dotato di sistema Mild-Hybrid a 48 V abbinato al motore Diesel, lo stesso complesso che sarà proposto su Transit e Transit Connect, mentre per Fiesta e Focus la tecnologia semi-ibrida sarà abbinata al motore benzina Ecoboost da un litro.

ECOBOOST PIÙ FLUIDO CON IL MILD-HYBRID

L’utilitaria e la compatta in versione Ecoboost Hybrid vedranno dunque il 1.0 Turbo accoppiato ad un motore elettrico con funzione di assistenza allo spunto e all’accelerazione, servito da un impianto a 48 V e da una batteria al litio. Oltre a consentire un risparmio di carburante (con consumi dichiarati inferiori a 5 litri/100 km e Co2 compresi tra 106 e 112 g/km), il mild-hybrid promette di migliorare il comfort. Come? Rendendo più fluido il motore a bassi regimi proprio grazie alla coppia del motore elettrico che compensa il ritardo della turbina. In questo modo, è possibile montarne una più grande e aumentare la potenza massima senza sacrificare la prontezza in basso.

TRANSIT, IL FINTO PLUG-IN

Per la gamma del Transit Custom Ford ha recentemente annunciato anche un modello Plug-in Hybrid (non citato nel comunicato odierno), ovvero un ibrido vero e propri con batteria ricaricabile alla spina, che garantirebbe fino a 50 km di autonomia nella marcia soltanto elettrica. Tuttavia, la stessa Casa nel descriverlo dichiara che in realtà il motore termico di bordo, anche qui un 1.0 Ecoboost, non ha alcun collegamento con la trasmissione. Il suo compito è piuttosto quello di generare energia, portando l’autonomia complessiva a circa 500 km ma con trazione sempre effettivamente elettrica. Dunque non un ibrido vero e proprio ma piuttosto un elettrico con “Range Extender”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Richiami auto: negli USA il 44% dei difetti ha oltre 10 anni

Tesla cancella le versioni economiche e alza il prezzo dell’Autopilot

Vacanze coi fiocchi 2019: la sicurezza stradale passa per la cura dell’auto