Ford: il futuro in Michigan tra auto autonoma e elettrica

Il Michigan per rilanciare il programma EV e la guida autonoma. Al centro dei piani il nuovo crossover elettrico ispirato alla mitica muscle car Mustang

21 marzo 2019 - 21:06

Ford accellera nei piani di elettrificazione della sua gamma. Il colosso americano dell’auto ha fatto sapere che intende puntare sullo stabilimento in Michigan per rilanciare il programma EV. Al centro il nuovo crossover elettrico ispirato dalla mitica muscle car Mustang. Ford prevede di creare fino a 900 nuovi posti di lavoro entro il 2023. Questo sarà necessario per costruire un veicolo completamente elettrico e aumentare gli sforzi verso la guida autonoma. In arrivo anche un nuovo sito di produzione dedicato. Nel dettaglio il brand è anche alla ricerca di alleati strategici per avanzare nel campo della guida driveless. Insomma dopo gli annunciati tagli in Europa pare che il rilancio dell’offerta atteso dagli investitori sia dietro l’angolo.

USA AL CENTRO

Ford sta potenziando il suo stabilimento in Michigan per ospitare lo sviluppo e la produzione dei suoi futuri veicoli autonomi. Il brand riallinea alcune fabbriche per concentrarsi sulla sua futura linea di auto elettriche. In arrivo anche un nuova struttura, prevista per i prossimi due anni, dove lavorare ai nuovi modelli ibridi e alla tecnologia di guida autonoma. Insomma Ford si prepara a unire mobilità autonoma e emissioni zero. Il brand, dal canto suo, non ha fornito informazioni ufficiali su entità economica e logistica dei nuovi investimenti. Joe Hinrichs, Presidente delle operazioni globali della Ford ha fatto sapere che “Useremo il centro di produzione per aggiornare gli interni e aggiungere la tecnologia che i clienti vorranno per la guida autonoma (Leggi ecco le nuove app connesse per Sync3).

I PROGETTI

Il nuovo sito di produzione per i veicoli autonomi fa parte di un investimento da 900 milioni di dollari che Ford annunciato nel 2017. L’idea è ristrutturare il suo centro di produzione in Michigan. In definitiva il brand prevede di creare fino a 900 nuovi posti di lavoro entro il 2023. Ciò include l’aggiunta di un secondo turno di lavoro, sempre entro il 2023, nello stabilimento di assemblaggio di Flat Rock. Quest’ultimo sarà impiegato per costruire un veicolo completamente elettrico che l’azienda deve ancora annunciare. Ford accellera l’elettrificazione della sua gamma. L’idea è anche quella di un SUV elettrico su base Mustang atteso al debutto il prossimo anno. Quest’ultimo, in barba a Trump, sarà costruito in Messico. Un secondo modello elettrico è atteso per il 2023 e fa parte del piano per l’aumento delle vendite di veicoli a zero emissioni.

DINAMICA GLOBALE

Lo sviluppo di Ford di veicoli elettrici ed autonomi è al centro del piano del Ceo Jim Hackett per la riscossa della casa automobilistica. Da quando è diventato amministratore delegato nel 2017, Hackett è stato criticato dagli analisti perché si è mosso troppo lentamente per riposizionare Ford. Ecco allora che Ford accellera nei piani di elettrificazione della sua gamma. All’inizio di quest’anno, Ford ha annunciato una partnership con Volkswagen per condividere i costi di sviluppo di veicoli autonomi ed EV (Leggi tutto sulla nuova Fiesta ST). Insomma anche Ford è consapevole dell’enormità delle sfide che attendono il settore automotive. I clienti chiedono ai brand guida autonoma, connessa e anche green.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

E-Gap, come funziona la ricarica mobile per auto elettriche?

Bollo auto: condono per chi non l’ha pagato dal 2000 al 2010

In Italia la prima auto si possiede a 22 anni e per il 66% è usata