Ford Fiesta ST: novità hitech per i clienti sportivi

Mountune offre sulla Ford Fiesta ST una nuova mappatura elettronica da 225 CV. Si attiva con lo smartphone e ha anche una funzione antifurto

19 marzo 2019 - 14:39

Su molte auto ormai non é raro trovare pulsanti che attivano specifici programmi per aumentare le prestazioni. Incidono sulla potenza, sulla prontezza del motore e del cambio e anche il comportamento dello sterzo e del telaio. Nessuno però aveva ancora pensato di farlo tramite lo smartphone. L’idea è degli specialisti di Mountune, azienda poco nota ai più ma conosciuta dagli appassionati di auto elaborate, in particolare Ford. Sì, perché sono già diversi anni che questa factory californiana offre kit per elaborare le auto dell’Ovale Blu, in particolare Ford Fiesta ST e Ford Focus ST e RS, approvati dalla Casa che oltre a confermare la garanzia anche per le vetture così modificate su alcuni mercati arriva ad offre i kit direttamente come optional.

UN’INIEZIONE DI POTENZA

La nuova proposta di Mountune per la Fiesta ST si concentra unicamente sul motore, rinvigorendo senza esagerare la già ragguardevole potenza del 1.5 Ecoboost. Si tratta, lo ricordiamo, del primo 3 cilindri utilizzato per un modello ad alte prestazioni (a meno di non rispolverare centre piccole fuoriserie giapponesi degli Anni ’90…). L’intervento di Mountune porta così la Ford Fiesta ST dai 200 CV standard a 225 e incrementa la coppia di 55 Nm per un valore massimo di 340 Nm.

CENTRALINA ORIGINALE

Per attivare il tuning non occorre nemmeno sostituire la centralina, che rimane quella di serie: il kit, del costo di 770 euro, include un filtro e un cassetto di aspirazione specifici che sono la parte “hardware” della preparazione. C’è poi una chiave OBD da connettere alla presa per la diagnosi che modifica i parametri di gestione del motore.

LO “SWITCH” TRAMITE APP

La particolarità è questa: il profilo che incrementa le prestazioni, si attiva tramite smartphone, collegato via bluetooth alla chiave OBD, utilizzando l’app mTune SmartFlash disponibile per Android e iOs. La sua interfaccia consente di passare dalla mappatura di serie (identificata come “Stock Performance”) a quella potenziata chiamata semplicemente “Performance”. In più c’è un terzo profilo “AntiTheft”, che permette di immobilizzare l’auto in caso di furto. Il kit è disponibile anche in una variante “base” priva dei componenti sostitutivi per il sistema di aspirazione.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

I fari a LED adattivi fanno l’86% di luce in più ma negli USA sono illegali

Guida autonoma: faremo il doppio dei viaggi in auto secondo uno studio

Nuova Nissan Micra 2019: per l’Italia arriva la versione GPL