Fiat Fullback: il primo "autentico? pick-up a Dubai

Sarà disponibile dal 2016 in 4 versioni ma con motori diversi in base al mercato. Arriverà anche in Europa

11 novembre 2015 - 12:30

Il suo nome è stato preso dal mondo del football americano e simboleggia il binomio di potenza e robustezza. Anteprima assoluta al Salone di Dubai, Fullback viene proposto come solido e affidabile mezzo commerciale, sviluppato in seguito all'accordo fra Fiat e Mitsubishi e realizzato sulla base meccanica del modello giapponese L200, una garanzia nel segmento. Destinato ai mercati dell'area Emea, raggiungerà i concessionari a partire dal mese di maggio 2016.

LE CARATTERISTICHE – Ecco le prime caratteristiche del nuovo pick-up di Fca (sempre più forte e pronta a comprare da Volkswagen): il Fullback sarà disponibile in quattro varianti, Single cab da 5,15 m di lunghezza (e 2,26 di piano di carico, con 1.100 kg di portata), Extended cab da 5,27 m (piano di carico da 1,85 m), Double cab da 5,28 m (piano di carico da 1,52 m) e Chassis. Questo modello verrà proposto in tre allestimenti (le personalizzazioni Mopar arriveranno dopo il debutto di maggio prossimo) e due varianti di trazione, posteriore e integrale. Tutte le versioni sono alte massimo 1.780 mm, larghe fino a 1.815 mm e dispongono di un passo di 3.000 mm, mentre la lunghezza, come abbiamo scritto qualche riga sopra, varia a seconda delle configurazioni.

MERCATO E MOTORI – Considerando le caratteristiche della nuova Fullback, possiamo inquadrarla nel segmento medio del mercato pick-up. Si tratta di un settore “niente male”, pensate che solo nel 2014 è valsa una “fetta” da 675.000 esemplari, che da sola rappresenta il 23% dell'intero venduto dei veicoli commerciali leggeri nell'area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa), con picchi del 58% in Medio Oriente e del 52% in Africa. Per quanto riguarda la gamma motori, è prevista un'offerta diversa in base alle richieste dei mercati di destinazione: in Medio Oriente e Africa, la Fullback sarà proposta con un 2.400 cc, quattro cilindri benzina da 132 Cv o con un 2.500 cc turbodiesel con potenza compresa tra 110 Cv e 178 Cv. Entrambe le unità sono abbinabili ai cambi manuale o automatico a cinque marce. In Europa invece l'offerta si articolerà su un solo propulsore, ovvero sul 2,4 litri turbodiesel in alluminio, declinato nelle potenze di 150 Cv o 180 Cv, disponibili con cambio manuale sei marce o automatico cinque marce.

FCA A DUBAI – Diamo anche uno sguardo alla presenza di Fca al Salone di Dubai. Oltre alla Fullback, la Fiat ha esposto anche la Tipo, mentre per l'Abarth è stata la prima volta negli Emirati Arabi, dove la 595 Competizione ha catturato molta attenzione. Prima volta fuori dai confini europei anche per l'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio (accusata di aver copiato la Bmw Serie 3), presentata a Francoforte, ma assente a Tokyo; per Alfa Romeo era presente anche la 4C Spider e la 4C La Furiosa, frutto del lavoro di personalizzazione di Garage Italia Customs. Jeep ha sfruttato l'occasione in Medio Oriente per lanciare la Renegade (costruita nel rinato stabilimento di Melfi), in bella mostra insieme alla Cherokee KrawLer, alla Wrangler Sahara Sun Runner e alla Wrangler Dark Side (realizzate da Mopar).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Brand auto: oltre 1 su 2 ricompra Toyota. La classifica 2022

Polizze RC auto 2022: solo il 14,4% sono stipulate online

FIA lancia Drive with Care per la sicurezza stradale nel mondo