Ferrari meno rumorose: in arrivo un telaio modulare rivoluzionario

Da sempre oggetto di polemiche a Maranello, il "rumore? delle Ferrari non sarà più lo stesso con la piattaforma flessibile che taglia anche il peso

1 agosto 2016 - 10:12

Nei piani futuri del brandi di lusso Ferrari ci sarebbe lo sviluppo di una piattaforma modulare, che potrebbe dare i natali ad una nuova famiglia di auto sotto il segno della riduzione del peso. A pagare lo scotto più importante potrebbe essere il rumore, da sempre distintivo per le auto del Cavallino e che negli anni ha affascinato ben più di pochi appassionati, complice l'utilizzo di powertrain ibridi che puntano ad abbinare prestazioni ad abbattimento delle emissioni nocive.

LA NUOVA PIATTAFORMA Secondo quanto riportato dai colleghi di Automotive News la Ferrari, in collaborazione con l'azienda Altair, starebbe sviluppando una nuova piattaforma modulare per equipaggiare le vetture di futura produzione. Dietro questo nuovo apparato ci sarebbe il chiaro intento di voler ridurre il peso strutturale della vettura pur mantenendone inalterate – o meglio ancora migliorate – le qualità dinamiche, poiché tutta la serie di sistemi di bordo ormai largamente utilizzati fanno puntare in alto l'ago della bilancia. Tra i focus imposti agli ingegneri nello sviluppo di questa nuova piattaforma ci sarebbe anche la riduzione dei rumori “accessori”, cioè quelli provenienti da vibrazioni o rotolamento pneumatici.

ADDIO SOUND FERRARI? Storicamente un brand come Ferrari ha fatto del sound delle proprie vetture una sorta di marchio distintivo, che ha aiutato ad ammaliare clienti ed appassionati in tutto il mondo. Con l'arrivo di questa nuova piattaforma modulare, molto probabilmente abbinata ad uno o più powertrain ibridi di nuova concezione, il mito del sound Ferrari potrebbe venire meno così come è successo alle monoposto in Formula 1 con l'avvento dei nuovi propulsori. A beneficiare di questa plausibile riduzione di rumore potrebbero essere i cittadini di Maranello e Fiorano Modenese (leggi del rombo delle Ferrari che disturba i cittadini di Fiorano Modenese), che nel tempo hanno cominciato ad accusare il colpo causato dai continui noleggi auto, accusati di far sfrecciare le auto senza badare eccessivamente alla sicurezza (guarda il video della Ferrari noleggiata che finisce contro un muro).

MERCATO IN BILICO Se da un punto di vista l'adozione di un propulsore ibrido potrebbe conciliare potenza e riduzione delle emissioni totali, dall'altro potrebbe far vacillare il bacino di utenza di Ferrari stessa: in un mercato che vede un sostanzioso aumento di auto immatricolate (leggi i dati sulle auto prodotte nel 2015 rispetto a quelle prodotte nel 2014), i clienti di supercar vogliono auto che abbiano un sound distintivo, e l'avere una Ferrari meno personale e più anonima potrebbe essere il deterrente che farebbe propendere all'acquisto di dirette rivali.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Costi auto 2020: -7,4% per assicurazione, carburante e bollo in Italia

Tamponamento da auto sconosciuta

Tamponamento da auto sconosciuta: chi copre i danni?

FCA – PSA: perché l’Antitrust UE darà l’ok alla fusione