Mercato auto Italia: un milione prodotte nel 2015, ma la metà va all'estero

Nel 2015 l'industria ha prodotto 292.000 auto in più del 2014, di cui però solo il 42% destinato al mercato interno. Ecco tutti dettagli

15 febbraio 2016 - 10:00

La buona notizia è che, nel 2015, un milione di vetture sono state prodotte in Italia; la news un po' meno positiva è che il nostro mercato interno non è ancora molto ricettivo, e infatti metà di quelle macchine prodotte qui va poi all'estero. Sono i dati dell'Anfia, l'Associazione nazionale dei fabbricanti d'auto. Un traguardo storico per la produzione di veicoli che in Italia nel 2015 è cresciuta del 45% raggiungendo il milione e 14.000 unità. Non accadeva dal 2008.

QUALI NUMERI – Guardando ai singoli comparti, le autovetture prodotte nell'anno da poco concluso sono state 663.000 (+65%, circa 262.000 vetture in più rispetto al 2014). La media delle auto prodotte nell'ultimo decennio è stata invece di 609.000 unità, con un massimo di 911.000 nel 2007 (anno record assoluto di vendite) e un minimo di 388.000 unità nel 2013. I veicoli commerciali e i veicoli industriali prodotti sul territorio nazionale nel 2015, invece, sono stati 317.000 (+17%) e 33.700 (+32%) rispettivamente.

L'ESTERO TIRA – Secondo i dati preliminari raccolti dall'Anfia tra le aziende costruttrici, nel 2015 la produzione domestica di autoveicoli registra un aumento del 45% con 1.014.000 unità, così ripartite: autovetture 663.000, 317.000 veicoli commerciali (+17%) e 33.700 veicoli industriali (+32%). Sono più che raddoppiati i volumi delle autovetture destinati all'estero, che rappresentano il 58% della produzione domestica. L'84% dei veicoli commerciali prodotti in Val di Sangro (SEVEL) e a Suzzara (CNH) è destinato ai mercati esteri, mentre è esportato il 64% dei veicoli industriali (autocarri e autobus) prodotti in Italia. L'export 2015 ha superato i volumi del 2007.

IL QUADRO COMPLETO – Gli ordinativi confermano la tendenza alla crescita (vedi qui), visto che per il settore automotive nel suo complesso risultano in aumento del 19,3% a gennaio-novembre 2015, mentre gli ordinativi totali dell'industria (escluso il comparto costruzioni) presentano un incremento tendenziale del 5,5% nello stesso periodo. Il fatturato del settore automotive, infine, cresce del 21,6% nei primi 11 mesi del 2015, con la componente del fatturato interno in rialzo del 33,5%, mentre per l'industria in senso stretto si registra un aumento di appena l'1,1%, perlopiù grazie all'export. E nel 2016 i dati delle vendite sono già abbastanza incoraggianti: vedi qui.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto elettriche

Auto elettriche e limiti per i neopatentati: il MIMS smentisce il Viminale

Garage auto: norme, spese e tasse sull’affitto

Assistenza alla guida attiva: solo il 26% degli automobilisti la usa