Consiglio acquisto auto GPL: budget di 12.000 euro

Quali sono le migliori auto GPL da comprare con un budget di circa 12.000 euro? Consultate la nostra guida all'acquisto per scegliere il modello con alimentazione gas più adatto alle vostre esigenze.

9 aprile 2019 - 9:00

Se siete alla ricerca del giusto consiglio per l’acquisto di un’auto GPL che sia affidabile ma non troppo costosa, restate con noi. In questa nuova guida di SicurAUTO.it vi segnaleremo infatti i modelli a doppia alimentazione benzina/GPL (bifuel) acquistabili in Italia con un budget di circa 12.000 euro o poco più. Purtroppo le auto GPL sono state un po’ ‘maltrattate’ dal Governo, che con l’Ecobonus 2019 – 2021 ha stanziato buoni incentivi per l’acquisto di nuove automobili, ma soltanto per quelle con emissioni di CO2 fino a 70 g/km. Limite che di fatto ha escluso tutte le vetture alimentate a gas, restringendo il campo alle sole auto elettriche e ibride plug-in. Ciò però non toglie che si possano fare ottimi affari, e rispettare l’ambiente, anche comprando un’auto con motore GPL. Guida aggiornata al 9 aprile 2019.

COME SCEGLIERE L’AUTO GIUSTA

Tutti sappiamo quanto sia difficile scegliere l’auto giusta. Quanti acquirenti hanno optato per un determinato modello senza pensarci troppo, salvo rendersi conto dopo qualche mese di aver sbagliato clamorosamente automobile? A questo proposito vi consigliamo di focalizzare la scelta prima di tutto sulle vostre necessità. A parte il budget, è importante sapere l’uso che si farà dell’auto: casa-lavoro, viaggi, tempo libero, gite offroad? Pensateci bene prima di decidere su quale vettura valga la pena indirizzarsi (e investire). E valutate con attenzione anche altri aspetti, come per esempio il numero di km che pensate di percorrere in un anno. Perché da questo dipende la scelta di un’auto benzina, diesel, gpl o con alimentazione a bassi o bassissimi consumi. Detto questo, leggete con attenzione i parametri da considerare per scegliere l’auto giusta e poi passate alla nostra guida con i consigli per l’acquisto di auto GPL da 12.000 euro circa.

DACIA DOKKER 5 PORTE GPL

La Dacia Dokker 5 porte è una monovolume compatta disponibile in ben sette versioni con alimentazione a gas, dall’entry level Essential 1.6 EU6 S&S GPL, in vendita a 11.900 euro, alla più ricca Techroad 1.6 LPG da 14.600 euro. Tutte le versioni in commercio sono a trazione anteriore con cambio manuale, 100 CV di potenza e 132 g/km di emissioni di CO2. I punti di forza della Dacia Dokker sono il grande bagagliaio, che va dagli 800 ai 3.000 litri, e la modesta differenza di prezzo con i modelli a benzina: appena 500 euro. Non è stata ancora testata dall’Euro NCAP.

DACIA LODGY GPL

La Dacia Lodgy è un altro monovolume compatto della casa rumena di proprietà del gruppo Renault, dalle interessanti prestazioni unite a una significativa riduzione dei consumi rispetto alla media di categoria. Anche nel caso della Lodgy le versioni disponibili con motore GPL sono sette. Si parte dalla 1.6 ESSENTIAL 5p o 7p GPL, con prezzo di listino 12.350 euro, alla 1.6 TECHROAD 5p o 7p GPL, acquistabile con 15.000 euro. Per ulteriori informazioni leggete la nostra prova su strada della Dacia Lodgy. Riguardo la sicurezza, il crash test Euro NCAP ha dato solo 3 stelle, ma l’ultima prova risale al 2012.

DACIA NUOVO DUSTER GPL

La versione 1.6 4×2 115cv GPL Essential è l’unica del nuovo Dacia Duster con alimentazione a gas a non allontanarsi dal nostro limite di spesa. In vendita a 13.550 euro, prezzo assai concorrenziale per un Suv, vanta una potenza di 115 CV, un consumo combinato di 8,7 litri ogni 100 km ed emissioni di CO2 misurate in 141 g/km. Il bagagliaio ha una capacità di carico di 478 litri che raggiungono i 1.623 se si ribaltano i sedili posteriori. Leggete con attenzione la nostra prova su strada del nuovo Dacia Duster Gpl per tutti gli altri dettagli su questa vettura. Attenzione: il nuovo Dacia Duster è stato valutato solo 3 stelle nel crash test Euro NCAP.

DACIA NUOVA LOGAN MCV GPL

Ci vogliono dagli 11.850 euro, per la versione 0.9 TCe GPL 90cv Essential, ai 13.150 euro (tanto costa la 0.9 TCe GPL 90cv Comfort) per portarsi a casa una nuova Dacia Logan MCV con alimentazione a gas. Si tratta di una station wagon a 5 porte prodotta dal 2016 e caratterizzata, un po’ come tutti i modelli Dacia, dal buon rapporto qualità-prezzo. Come si evince dalle rispettive sigle, la potenza del motore non supera i 90 CV e i consumi combinati sono di 7,2 litri ogni 100 km, mentre le emissioni restano sotto i 117 g/km. Nella nuova Dacia Logan MCV ci viaggiano comode sette persone, in alternativa il bagagliaio offre spazio fino a 1.518 litri (573 litri in configurazione normale). L’ultimo crash test della Dacia Logan MCV è andato così così: 3 stelle, ma eravamo nel 2014.

DACIA NUOVA SANDERO GPL

La nuova Dacia Sandero è una berlina 2 volumi, rinnovata nel 2017, dall’aspetto gradevole e dal prezzo low cost, rapportato alla concorrenza. Attualmente il listino con alimentazione GPL prevede la versione 0.9 TCE GPL Streetway Comfort S&S EU6, costo 11.000 euro, e la versione 0.9 TCE GPL Techroad da 13.150 euro. Entrambe sono spinte da un 90 CV e il consumo dichiarato nel ciclo misto è di circa 7 l/100 km (117 g/km di emissioni). A differenza delle consorelle l’ultimo (2013) crash test della Dacia Sandero è andato meglio ottenendo 4 stelle.

DACIA NUOVA SANDERO STEPWAY GPL

Rispetto al modello standard, più classico, la nuova Dacia Sandero Stepway ha un look decisamente più aggressivo: carrozzerie rialzata, protezioni da crossover e barre sul tetto. Le versioni a gas sono due: 0.9 TCE GPL Stepway Access, venduta a 11.550 euro, e 0.9 TCE GPL Stepway Comfort, prezzo di listino 12.900 euro. Vantano entrambe motori da 90 CV, consumano 7 litri ogni 100 km con 114 g/km di emissioni. Per saperne di più vi proponiamo la nostra prova su strada della nuova Dacia Sandero Stepway GPL e il crash test del 2013.

DR ZERO GPL

La Dr Zero è un’utilitaria compatta del segmento A che viene proposta anche in tre versioni con impianto bifuel benzina/GPL: 1.0 GPL da 9.500 euro, 1.0 GPL Chrome da 10.000 euro e 1.0 GPL WR da 10.500 euro, sempre 1.000 euro in più rispetto agli analoghi modelli a benzina. Adatta per un uso cittadino (il bagagliaio da soli 180 litri non consiglia viaggi troppo lunghi), ha un motore da 67 CV. Il consumo dichiarato nel ciclo misto è di 8,5 l/100 km con 137 g/km di emissioni di CO2. Non è mai stata sottoposta a crash test Euro NCAP.

FIAT PANDA GPL

Bisogna spendere un pochettino di più rispetto al budget che ci siamo prefissati, precisamente 14.550 euro, per assicurarsi la Fiat Panda GPL, ma ne vale la pena. E la pensano come noi le oltre 6.000 persone che hanno acquistato la versione a gas (denominata 1.2 69 CV EasyPower E6d-Temp Easy) nei primi tre mesi del 2019, rendendola l’auto GPL più venduta in Italia. La storica utilitaria di casa Fiat monta un propulsore 1.2 da 69 CV, ha un consumo combinato di 7,2 litri per 100 km ed emissioni pari a 116 g/km. Il recente crash test della Fiat Panda è andato piuttosto bene: 4 stelle di valutazione.

HYUNDAI i10 GPL

La citycar Hyundai i10 1.0 MPI Econext GPL Advanced, unica versione alimentata a gas dell’utilitaria sudcoreana a rientrare nel nostro budget, è venduta a 12.600 euro. Cinque posti (ma meglio accomodarsi in quattro), cinque porte e 252 litri di bagagliaio, è spinta da un motore con 69 CV, dichiara consumi nel ciclo misto di 6,3 l/100 km e 117 g/km di emissioni di CO2. Testata nel 2014 da Euro NCAP, la Hyundai i10 ha ottenuto 4 stelle: qui la scheda del crash test con i risultati completi e il video.

KIA NUOVA PICANTO GPL

Altro giro, altra citycar made in South Korea: stavolta tocca alla nuova Kia Picanto, giunta alla terza generazione. Nella categoria risulta fra le meglio equipaggiate, grazie ai tanti accessori di serie. E chi preferisce l’alimentazione a gas può sbizzarrirsi scegliendo fra tre versioni GPL: 1.0 GPL City (12.650 euro), 1.0 GPL Active (13.250 euro) e 1.0 GPL Cool (14.750 euro). Motore da 65 CV, 6,9 litri di consumo misto per 100 km e solo 100 g/km di emissioni. Nel 2017 il crash test della nuova Kia Picanto ha lasciato un po’ a desiderare fermandosi a sole 3 stelle.

MAHINDRA NUOVA KUV100 GPL

Nel 2018 il mercato italiano ha accolto dall’India la nuova Mahindra KUV100, un piccolo Suv dal prezzo contenuto. Ci sono pure due versioni GPL: 1.2 K6+ M-BiFuel GPL e 1.2 K8 M-BiFuel GPL, che sprigionano entrambi 82 CV. Il consumo combinato dichiarato è di 8,2 l/100 km, per le emissioni si parla di 129 g/km. E i prezzi? 13.060 e 14.280 euro a seconda dell’allestimento (il secondo ha l’hands-free di serie). Non ancora sottoposta a crash test Euro NCAP.

MITSUBISHI SPACE STAR GPL

Con meno di quattro metri di lunghezza è una delle utilitarie più piccole sul mercato. Eppure la Mitsubishi Space Star tutto può definirsi tranne che un’auto scomoda. E pure il bagagliaio, capiente 235 litri, ha il suo perché (in proporzione alle dimensioni della vettura). Qui però si parla di auto GPL economiche per cui andiamo subito al sodo. La Mitsubishi Space Star propone tre interessanti versioni con alimentazione a gas: la 1.0 Invite bi-fuel GPL da 14.140 euro, la 1.0 71cv Bi-Fuel GPL Invite Audio da 14.500 euro e la 1.0 Funky bi-fuel GPL da 14.990 euro. Vantano tutte propulsori da 71 CV, consumano appena 5,8 l/100 km ed emettono soltanto 94 g/km di CO2, sfiorando quasi i limiti per rientrare nell’Ecobonus 2019. Il crash test di Mitsubishi Space Star del 2013 ha ottenuto un punteggio di 4/5.

RENAULT TWINGO GPL

Caratterizzata dalla trazione posteriore, la Renault Twingo è un’altra utilitaria che riscuote un certo successo per chi è costretto a muoversi prevalentemente nel traffico cittadino. I punti di forza sono infatti le ridotte dimensioni, l’agilità di manovra e i consumi molto ridotti. Che diventano ridottissimi nelle versioni con alimentazione a gas: la 0.9 TCE 66KW GPL Duel, in vendita a 13.250 euro, e la 0.9 TCE 66KW GPL DUEL2, il cui prezzo sale fino a 14.750 euro. La Renault Twingo GPL è spinta da un motore da 90 CV, ha un consumo misto di 7,4 l/km e dichiara 120 g/km di emissioni. Sottoposta a crash test nel 2014, ha ottenuto 4 stelle su 5.

2 commenti

Alessandro
18:53, 28 settembre 2014

A quanto ci risulta Opel si è fatta e si sta facendo carico dei problemi delle Corsa, come abbiamo spiegato nell'articolo Opel Corsa GPL difettose: saranno riparate tutte gratis

Paoblog
14:45, 22 ottobre 2014

L'articolo l'ho letto, a suo tempo, ma se andate a leggere gli interventi dei possessori di Opel problematiche che sono confluiti in questo Gruppo su Facebook, potrete vedere che “tra il dire ed il fare”…. : https://www.facebook.com/groups/quellidellopelcorsa/

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tariffe taxi da e per gli aeroporti

Tariffe taxi da e per gli aeroporti: quanto si paga in Italia

Auto elettriche e SUV: perché il costo dell’assicurazione è più alto

Tutor autostrade 2019

Tutor autostrade 2019: mappa dispositivi da riattivare o già attivi